Menu
Corriere Locride
La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

La nuova vincita al Superenalo…

«L’ex capo della Proci...

Libri. 1° posto ex equo a Milano per “La  mia vita oltre il cancro”, opera della scrittrice calabrese Patrizia Pipino

Libri. 1° posto ex equo a Mila…

“La mia vita oltre il ...

Processo “Terramara Closed”: La Cassazione ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a carico Domenico Scoleri e Rosario Scoleri accusati di far parte della cosca Zagari-Fazzalari

Processo “Terramara Closed”: L…

La prima sezione della...

Cinquefrondi. Nuovo Liceo Musicale, per il Sindaco Conia: «è una Giornata storica per il comune»

Cinquefrondi. Nuovo Liceo Musi…

Oggi presso l'attuale ...

Locri. Domenica 6 Ottobre si è concluso il raduno pre-campionato dei fischietti locresi

Locri. Domenica 6 Ottobre si è…

Domenica 6 Ottobre 201...

Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Tansi: “Cambieremo insieme la …

A Natile durante la pr...

Movìmundi a Benestare (RC) per i “Catoja in festa”: «Otto giorni di sensibilizzazione sull’ambiente»

Movìmundi a Benestare (RC) per…

«Sempre più numerosi g...

Processo Saggio Compagno: Concessi i domiciliari al cinquefrondese Raffaele Petullà

Processo Saggio Compagno: Conc…

«Assolto dall’accusa d...

Nuova 106: ma cosa serve ancora per l’avvio dei lavori?

Nuova 106: ma cosa serve ancor…

«1,3 miliardi di euro ...

Roccella Jonica. Circolo del Partito Democratico: «resoconto degli incontri con la Cittadinanza di Sabato 28 Settembre e Domenica 6 Ottobre»

Roccella Jonica. Circolo del P…

Su indirizzo del segre...

Prev Next

Cinquefrondi. Giovedì 4 luglio si terrà un'assemblea pubblica per parlare di: «approvvigionamento, l’erogazione e la tariffazione delle risorse idriche»

  •   Redazione
Cinquefrondi. Giovedì 4 luglio si terrà un'assemblea pubblica per parlare di: «approvvigionamento, l’erogazione e la tariffazione delle risorse idriche»

L’approvvigionamento, l’erogazione e la tariffazione delle risorse idriche è stato da sempre per questo Comune una delle grosse problematiche che nel tempo si sarebbero dovute affrontare.

In particolare, la ricerca di soluzioni che potessero alleggerire la notevole mole debitoria milionaria, che si è ingrossata a partire dagli anni ’80 con notevoli ripercussioni su tenuta complessiva dei bilanci annuali e giustizia tributaria del servizio idrico, è stato un tema spesso dibattuto a corrente alternata ma mai affrontato nell’ottica di trovare delle soluzioni possibili.

Sin dal nostro insediamento alla guida della città, questo tema è stato centrale: la ricerca di una nuova organizzazione del settore che favorisse politiche di risparmio del bene acqua, che migliorasse la sua erogazione, spesso a singhiozzo nei periodi estivi, che creasse le condizioni per un’equità sociale nella tariffazione sono stati gli impegni che oggi può dirsi con dati alla mano l’amministrazione comunale sta orgogliosamente onorando.

Difatti, dopo soli quattro anni di attività amministrativa, tenuto conto di avere ereditato tante e tali anomalie nel settore quali: ruoli non emessi, estemporanei aumenti di tariffa del 100%, mancanza di letture periodiche, regolamento comunale del servizio obsoleto, ecc., Rinascita per Cinquefrondi è finalmente giunta all’avvio della fase divulgativa per l’intera cittadinanza di quella che, senza enfasi, possiamo definire una rivoluzione vera e propria che ha preso avvio nel settore idrico.

Dopo avere salvato il Comune dal rischio del crack finanziario per la mole debitoria creata in questo settore; dopo avere curato e realizzato una strategia per efficientare il servizio rendendolo pressocché continuo e, al contempo, risparmiando; dopo essere intervenuti nelle pieghe amministrative che generavano sprechi e disservizi; dopo avere calmierato le tariffe e fatto della lotta agli sprechi e agli abusi non una battaglia estemporanea ma un’azione costante, ora è giunta all’avvio la fase della nuova articolazione tariffaria deliberata secondo i dettami dell’Autorità di settore ARERA, ponendo Cinquefrondi tra i pochi comuni calabresi che hanno intrapreso questo importante percorso di valorizzazione del bene acqua con notevoli ripercussioni sulla sua gestione rispetto all’utente finale.

Di tutto questo, si parlerà nell’assemblea pubblica convocata per giovedì 4 luglio nella centrale piazza della Repubblica a partire dalle ore 21,00 allorquando l’assessore a bilancio e tributi Avv. Flavio Loria, che sta seguendo passo passo l’iter realizzativo di questa importante svolta nella gestione del servizio idrico cittadino, il Sindaco Avv. Michele Conia, unitamente all’intera macchina amministrativa degli uffici competenti con a capo il Responsabile del Settore Finanziario Dott. Vincenzo Macrì, illustreranno alla cittadinanza tutti i passaggi utili a rendere questo settore da vera e propria piaga per i cittadini ad opportunità per tutti.

Un lavoro spesso oscuro che abbisogna però, per la sua piena e consapevole realizzazione, di essere divulgato e, quindi, socializzato nell’ottica di rendere partecipe la cittadinanza dell’importante cambio di registro in atto e consapevole delle opportunità di risparmio che si aprono per l’uso domestico residenziale in stretta osservanza del principio secondo il quale “chi spreca paga di più”.

Siamo certi che con l’adozione di questi dettami, sfruttando a regime le opportunità offerte dalla nuova regolamentazione, potremo continuare nell’ottica di realizzare notevoli risparmi di spesa, cosa che peraltro sta già avvenendo concretamente, e così realizzare quell’inversione di marcia rispetto all’aumento delle tariffe realizzando un’evidente azione di giustizia tributaria locale con un loro abbassamento, così come abbiamo potuto sin da subito realizzare portando la tariffa per l’uso domestico residenziale per i primi 50 litri a persona al giorno ben sotto l’euro al costo di € 0,798 mc.

Come annunciato nella campagna elettorale Rinascita per Cinquefrondi nasce per portare una ventata di novità, effervescenza e rivoluzione gestionale tutta indirizzata al popolo e volta alle nuove generazioni che dovranno ereditare una città migliorata e irrobustita almeno nei suoi settori vitali.

Appuntamento quindi per giovedì 4 luglio alle ore 21,00 in piazza della Repubblica nell’ambito della prima parte del programma estivo che affianco alle occasioni di puro svago inserisce anche momenti di approfondimento utili a favorire il miglioramento delle condizioni di vita materiale dei cittadini.

Cinquefrondi, lì 01/07/2019