Menu
Corriere Locride
L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” realizza il primo rapporto sugli incidenti stradali mortali nel periodo 2013-2017 sulla s.s.106

L’Associazione “Basta Vittime …

L’Associazione “Basta ...

Cinquefrondi. Il sindaco Conia chiede ai vari enti preposti di intervenire a tutela della sicurezza dei cittadini

Cinquefrondi. Il sindaco Conia…

Il Sindaco di Cinquefr...

Diocesi Locri - Gerace. Molte le comunità parrocchiali interessate dall’avvicendamento dei parroci

Diocesi Locri - Gerace. Molte …

Sulla linea del rinnov...

Coldiretti, Molinaro: succo di soli agrumi calabresi in vendita nella Gdo

Coldiretti, Molinaro: succo di…

«Produzione, testa e c...

Nota stampa del Presidente del Consorzio di Bonifica Tirreno Catanzarese sull'evento eccezionale che ha colpito il suo comprensorio

Nota stampa del Presidente del…

«L’evento eccezionale ...

Nubifragio, Coldiretti, Molinaro: gli interventi urgenti della Regione

Nubifragio, Coldiretti, Molina…

«Prima stima dei danni...

Bovalino (RC). Premio Letterario La Cava 2018: Le opere in concorso

Bovalino (RC). Premio Letterar…

Sono 33 le opere in co...

Locri. Martedì 9 ottobre verrà presentata la ricognizione archeologica del Locri Survey

Locri. Martedì 9 ottobre verrà…

Martedì 9 ottobre 2018...

Ardore. Grande partecipazione all'iniziativa di questa domenica mattina organizzata da AISM (associazione italiana sclerosi multipla)

Ardore. Grande partecipazione …

Anche ad Ardore si è f...

Reggio. Nota stampa di Antonino Castorina sui lavori di riqualificazione nel quartiere Archi

Reggio. Nota stampa di Antonin…

«Il lavoro che stiamo ...

Prev Next

Careri. Comitato "salviamo la scuola": «vince il diritto allo studio»

  •   Redazione
Careri. Comitato "salviamo la scuola": «vince il diritto allo studio»

Il Comitato spontaneo dei genitori dei 35 bambini di Careri, in seguito alla convocazione del tavolo tecnico in prefettura del 02.10.2018 cui hanno partecipato tutte le autorità interessate, esprime piena soddisfazione circa il risultato conseguito.

In seguito alla decisione assunta che dovrebbe vedere riaperta in tempi brevissimi la scuola di Careri, e ripristinato il diritto all’istruzione almeno per 20 dei 35 bambini, il comitato dei genitori ha deciso di ridurre il livello della protesta, mantenendo comunque un presidio che resterà tale fino al suono della campanella.

Il Comitato esprime profondo rammarico per la chiusura dell’asilo di Careri e della frazione di Natile vecchio esprimendo al contempo viva fiducia nell’amministrazione comunale che si è offerta di fare tutto quanto in suo potere per risolvere la situazione con soluzioni rapide e alternative.

Il Comitato da parte sua dice “grazie” a tutti quelli che si sono fattivamente impegnati e spesi per la soluzione della vertenza a partire dall’amministrazione comunale con in testa il sindaco, e tutti, che fino all’ultimo momento uniti ai genitori dei bambini hanno amplificato il coro di protesta, alla prefettura di Reggio Calabria, sempre attenta ai problemi del territorio, a tutte le autorità politiche (regione provincia), a tutte le autorità scolastiche (regionali provinciali e locali) e le autorità ecclesiastiche, a tutti gli intellettuali e politici che sono venuti a Careri per unirsi a noi.

Ora non rimane che una cosa far suonare la campanella per i nostri bambini di Careri e speriamo che questa piccola manifestazione di dissenzo verso un diritto negato possa servire come annunciato a rivedere la politica regionale del dimensionamento scolastico restituendo dignità a tutti i piccoli comuni montani a rischio spopolamento.