Menu
Corriere Locride
L'ANPI di Reggio Calabria e Messina organizzano Il 74° anniversario della Liberazione

L'ANPI di Reggio Calabria e Me…

Festa Nazionale della ...

Inizia dalla Francia la stagione agonistica di Francesco Scagliola

Inizia dalla Francia la stagio…

Dopo la tappa nel sud ...

Giancarlo Giannini ospite d’onore della Varia di Palmi 2019

Giancarlo Giannini ospite d’on…

Giancarlo Giannini osp...

Reggio. Il pittore reggino Alessandro Allegra sarà uno degli artisti che rappresenterà l’Italia all’evento "Fabriano in acquerello”

Reggio. Il pittore reggino Ale…

Il pittore reggino Ale...

Locri. 1° maggio: "Festival della creatività", prima estemporanea di pittura per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni

Locri. 1° maggio: "Festiv…

L’Amministrazione comu...

Locri. L'Ambito Territoriale ha presentato il progetto HCP 2019

Locri. L'Ambito Territoriale h…

L'Ambito Territoriale ...

San Roberto (RC): le congratulazioni del Sindaco Vizzari a Francesca Porpiglia, neo Assessore di Villa San Giovanni

San Roberto (RC): le congratul…

Il Sindaco di San Robe...

Associazione Nazionale Decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana “Nastro Verde”: «rinnovate le cariche sezionali»

Associazione Nazionale Decorat…

Il 04 aprile 2019 a Re...

Bovalino. Nota stampa di Francesco Gangemi e Rosalba Scarfò del gruppo Consiliare “Impegno e Partecipazione”

Bovalino. Nota stampa di Franc…

«Non è questo il nostr...

É partito dal Comune di Badolato il progetto “Integrando”: «sviluppo economico del territorio attraverso l’inclusione»

É partito dal Comune di Badola…

E’ partito dal Comune ...

Prev Next

Bova Marina. Prima edizione del Pi Greco Games: «hanno partecipato più di 140 fra bambini e ragazzi»

  •   Redazione
Bova Marina. Prima edizione del Pi Greco Games: «hanno partecipato più di 140 fra bambini e ragazzi»

Più di 140 fra bambini e ragazzi si sono sfidati Giovedì 14 Marzo presso il Cine Teatro don Bosco di Bova Marina alla prima edizione del PI GRECO GAMES. Nata dall'idea dei componenti dello Staff di Bibliopedìa, un gruppo di volontari che operano all'interno dell'Oratorio Salesiano di Bova Marina, è stata un’occasione per celebrare l'ormai noto Pi Greco Day.

Il Pi Greco Day si celebra ogni anno il 14 marzo perché nel sistema anglosassone la data si scrive 03/14, come le prime tre cifre del Pi Greco; inoltre coincide con il compleanno di Albert Einstein.

Nata nel 1988 su iniziativa del fisico Larry Shaw, da allora questa giornata è diventata un appuntamento annuale. La prima celebrazione ha visto i partecipanti marciare intorno a un grande cerchio e consumare torte di tutti i gusti perché 'PI' e 'Pie' ('torta' in inglese) hanno lo stesso suono, ma anche perché la torta è rotonda ed è quindi correlata al Pi Greco.

Questa costante infatti è il prodotto del rapporto fra circonferenza del cerchio e il suo diametro e serve a calcolarne sia l'area che la circonferenza.

Il numero π compare in ambiti inaspettati: per esempio nella disuguaglianza che descrive il principio di indeterminazione di Heisenberg (meccanica quantistica), nel valore della zeta di Riemann calcolata per x=2 (teoria dei numeri), nell’equazione di campo di Albert Einstein (relatività generale) ed è essenziale nella forma dei numeri complessi, ideata da Eulero, che lega π a “e”, la base dei logaritmi naturali, e all’unità immaginaria “i”. Per questo π compare in una delle più belle uguaglianze esistenti al mondo: eiπ+1=0.

 Proprio per l'importanza di questo numero e della matematica nella società, l'Unione matematica internazionale (Imu) ha proposto all'Unesco di dichiarare il Pi Greco Day Giornata Internazionale della Matematica e se la proposta sarà approvata la prima celebrazione potrebbe esserci nel 2020.

Sono tantissime le iniziative organizzate in Italia e nel mondo, che nascono con lo scopo di avvicinare bambini, ragazzi e giovani al mondo della matematica, spesso vissuta con ostilità perchè ritenuta ostica e non accessibile a tutti. Lo stesso spirito ha guidato gli organizzatori del Pi Greco Games. I concorrenti, suddivisi in tre categorie (Starters, Moviers e Flyers) si sono sfidati a colpi di calcoli e ragionamenti logici in due manche da 10 domande ciascuno. E non sono mancati momenti ludici, in cui oltre a sfruttare le proprie conoscenze matematiche, è stato necessario mettere a frutto le proprie capacità di problem solving.

Appuntamento dunque al prossimo marzo... o chissà... visto il successo riscontrato tra concorrenti, genitori e docenti, anche prima... magari per il Fibonacci day.