Menu
Corriere Locride
La rassegna “Calabria Judaica” fa tappa a Lazzaro

La rassegna “Calabria Judaica”…

La seconda tappa del p...

Blitz anti 'ndrangheta dei Carabinieri in Valle d'Aosta, in Emilia Romagna e nella provincia di Reggio Calabria

Blitz anti 'ndrangheta dei Car…

(ANSA) - REGGIO CALABR...

Siderno. Sabato 20 luglio da “MAG La ladra di libri” si terrà la presentazione del libro “Appunti di meccanica celeste”, di Domenico Dara

Siderno. Sabato 20 luglio da “…

Sarà un sabato sera sp...

Windsurf - Il reggino Francesco Scagliola scatenato: dopo il mondiale vince l'europeo

Windsurf - Il reggino Francesc…

Bis d'oro. Il reggino ...

Nota stampa dei Sindacati sul nuovo ospedale di Vibo Valentia: «dopo vent’anni di attesa ancora tutto fermo»

Nota stampa dei Sindacati sul …

La sanità in Calabria ...

Reggo. Hospice “Via delle Stelle”: Il Planetario Pythagoras si unisce all’appello delle istituzioni affinché la struttura sia preservata

Reggo. Hospice “Via delle Stel…

La sezione Calabria de...

Nuova S.S.106: senza le infrastrutture la Calabria muore

Nuova S.S.106: senza le infras…

di Fabio Pugliese - (P...

Dalla Varia di Palmi un messaggio di speranza e di amore per la vita nella Giornata della Solidarietà in programma il 23 agosto

Dalla Varia di Palmi un messag…

Un gruppo di quaranta ...

I Deep Radics sbarcano al Sunset bar di Scilla

I Deep Radics sbarcano al Suns…

Tornano le note al tra...

Locri. Nota stampa del circolo di Fratelli d'Italia sulla situazione dell'Ospedale

Locri. Nota stampa del circolo…

Come circolo di Fratel...

Prev Next

Bova Marina. Oggi pomeriggio, sabato 9 febbraio, sarà presentata la Strenna 2019 del Rettor Maggiore dei Salesiani, don Ángel Fernández Artime

  •   Redazione
Bova Marina. Oggi pomeriggio, sabato 9 febbraio, sarà presentata la Strenna 2019 del Rettor Maggiore dei Salesiani, don Ángel Fernández Artime

Verrà presentata oggi pomeriggio, sabato 9 febbraio alle ore 18.30 presso il CineTeatro “Don Bosco” di Bova Marina, la Strenna 2019 del Rettor Maggiore dei Salesiani, don Ángel Fernández Artime. Relatore sarà don Natalino Carandente - sacerdote e parroco che ha guidato la comunità salesiana di Bova Marina per ben 19 anni - e, tale evento concluderà i festeggiamenti in onore di San Giovanni Bosco.

“Strenna” significa dono e la storia della “Strenna” è infatti la storia di un dono, un regalo destinato a tutto il mondo salesiano. La tradizione vuole infatti che alla fine dell’anno il Rettor Maggiore, colui che raccoglie l’eredità carismatica di Don Bosco nel prendersi cura della Famiglia Salesiana, presenti un particolare tema invitando tutti a convergere sulla medesima riflessione. La Strenna è dunque il regalo che un padre dona a tutti i gruppi della sua Famiglia, aiutandoli ad avere lo stesso sguardo nelle molteplici iniziative con cui i Salesiani si impegnano in ogni parte del mondo. È il cuore carismatico dal quale si irradiano tutte le attività organizzate secondo le specifiche sensibilità dei gruppi di tutta la Famiglia Salesiana. 

Il titolo che accompagnerà il cammino per quest'anno è: «‘Perché la mia gioia sia in voi’ (Gv 15,11). LA SANTITÀ ANCHE PER TE».

“La santità è una cosa vicina, reale, concreta, possibile… Non è un ‘di più’ facoltativo, un traguardo solo per alcuni. È la vita piena, secondo il progetto e il dono di Dio” scrive Don Ángel nella presentazione della Strenna. “L’importante è essere santi, non essere dichiarati tali – enfatizza il Rettor Maggiore –. I santi canonizzati rappresentano la facciata di una chiesa; ma la chiesa contiene molti preziosi tesori al suo interno che, tuttavia, rimangono.

Questi alcuni degli aspetti che verranno approfonditi sotto la giuda sagace ed esperta di don Natalino. Un’occasione per riflettere su un tema così affascinante ma altrettanto complesso.

Una magnifica opportunità "per essere in sintonia con l’appello che il Santo Padre rivolge nell’Esortazione Apostolica Gaudete et exsultate, che ha molto a che fare con il nostro carisma salesiano. Don Bosco è stato un grande maestro in tal senso, con la capacità di ispirare e di accompagnare i suoi ragazzi sui sentieri della santità quotidiana”.