Menu
Corriere Locride
Taurianova legge: un tripudio di partecipazione ed entusiasmo per il festival del libro unico in Calabria

Taurianova legge: un tripudio …

Una vera e propria Fes...

San Roberto (RC), l’associazione “Colelli in Progress” plaude al lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale: “Negli anni crescita esponenziale”

San Roberto (RC), l’associazio…

“Giunti al termine di ...

Locri. Giovedì 23, a palazzo Nieddu Del Rio, sarà presentato il libro “Storie di idee e di rivoluzioni. Il 1847-’48 in Calabria e i Cinque Martiri di Gerace”

Locri. Giovedì 23, a palazzo N…

Sarà presentato gioved...

Reggio Calabria. Grande partecipazione per la terza edizione del premio di poesia San Gaetano Catanoso

Reggio Calabria. Grande partec…

Si è svolta domenica 1...

Reggio Calabria. Domenica 19 maggio si svolgerà la terza edizione del "Premio di poesia San Gaetano Catanoso"

Reggio Calabria. Domenica 19 m…

Si svolgerà domenica 1...

Cinquefrondi. Nei giorni 21, 28 e 30 Maggio, l’Amministrazione comunale prende parte alla Campagna Nazionale “il Maggio dei Libri”

Cinquefrondi. Nei giorni 21, 2…

IL MAGGIO DEI LIBRI..L...

Nuoto, al via il II° Meeting Master Città di Cosenza 2019

Nuoto, al via il II° Meeting M…

La Federazione Italian...

Narcotraffico: 16 arresti della  Guardia di finanza di Catania,  l'organizzazione aveva ramificazioni attive a Torino, Siena e Reggio Calabria

Narcotraffico: 16 arresti dell…

 CATANIA, 10 MAG ...

"Taurianova legge. Festa del libro e della lettura" sarà presentato al Salone internazionale del libro di Torino

"Taurianova legge. Festa …

Sabato 11 maggio alle ...

Reggio. Esce il nuovo libro di Cosimo Sframeli: ‘Ndrangheta Addosso (Falzea editore)

Reggio. Esce il nuovo libro di…

'NDRANGHETA ADDOSS...

Prev Next

Antonimina (RC): alla Casa delle Erbe per l'Albero della salute (8-9 dicembre 2018)

  •   Redazione
Antonimina (RC): alla Casa delle Erbe per l'Albero della salute (8-9 dicembre 2018)

Anche quest'anno, per un weekend dell'Immacolata in sintonia con la natura, senza rinunciare alla convivialità, al piacere del buon cibo e all'arricchimento della conoscenza di questa terra speciale e di tutti i prodotti che essa offre, nella magnifica valle di Antonimina, la Casa delle Erbe della Locride invita a due giorni densi di profumi e sapori. Sabato 8 e domenica 9 dicembre, appuntamento con "l'Albero della salute" un evento che vede protagonista una delle piante più preziose del bacino mediterraneo e in particolare dell'entroterra calabrese: l'ulivo.

Nei seimila anni della sua storia, la simbologia di quest'albero è entrata nei miti, nella leggenda e nella letteratura, permanendovi come simbolo di pace, onore, rigenerazione e spiritualità. La fede, soprattutto quella cristiana, ne ha fatto una pianta sacra e anche l'olio che viene dal suo frutto è sacro. Nelle linfe dell'olivo scorrono sostanze attive uniche al mondo, che la scienza sta studiando con interesse.

Le olive e soprattutto l'oro fluido che se ne trae rappresenta con le sue potenti qualità organolettiche un elemento fondamentale della cultura alimentare mediterranea. Sia le olive che le  foglie dell'ulivo sono un coacervo di proprietà benefiche; all'estratto di foglie  sono state riconosciute  straordinarie proprietà antinfiammatorie, antivirali e antiossidanti che ne fanno alleati naturali della nostra salute.

Nell'incontro organizzato da Marò D'Agostino e dal Circolo Casa delle Erbe e delle Agriculture sarà possibile condividere i vari segreti dell'ulivo, dei suoi frutti e delle foglie. Particolare attenzione sarà dedicata al loro utilizzo nella cucina e nelle preparazioni gastronomiche tipiche o rivisitate in chiave contemporanea.

L'esperta Sabrina Marino risponderà a tutti i quesiti riguardanti l'estratto di foglie. Non mancherà un momento creativo dedicato alla decorazione, nel quale la sobria bellezza delle foglie d'ulivo sarà declinata per l'allestimento di una magnifica tavola di Natale. In programma, com'è consuetudine alla Casa delle Erbe, anche una passeggiata di riconoscimento delle erbe stagionali per apprezzare la ricchezza varietale della flora autunnale ai piedi del monte "Tre Pizzi" e le peculiarità del territorio.