Menu
Corriere Locride
“Innocenti”, la Scuola di Recitazione della Calabria in scena giovedi 20 febbraio a Cittanova

“Innocenti”, la Scuola di Reci…

Andrà in scena giovedì...

Cinquefrondi. "Stato di degrado delle strade": Il Sindaco scrive alla Città Metropolitana di Reggio Calabria

Cinquefrondi. "Stato di d…

COMUNE DI CINQUEFRONDI...

Cinquefrondi. La fondazione Lanzino ed il Comune sottoscrivono protocollo di intesa. Il 22 febbraio presentazione del progetto

Cinquefrondi. La fondazione La…

In data odierna l'Am...

Nota stampa di Uil - Fp su: «emergenza carenza farmaci nella farmacia del Presidio Ospedaliero di Locri»

Nota stampa di Uil - Fp su: «e…

«Siamo venuti casualme...

Operazione “Polo Solitario”: «Revocata la misura cautelare a Teresa Ammendola»

Operazione “Polo Solitario”: «…

Nell’ambito dell’”Oper...

Siderno. Sabato 8 febbraio da MAG si presenta la raccolta poetica di Antonio Pileggi

Siderno. Sabato 8 febbraio da …

Sensazioni. Visioni. I...

Tre giorni contro le mafie a Vibo Valentia per la rinascita del Sud

Tre giorni contro le mafie a V…

«E’ una libera scelta,...

Bovalino. Ingresso libero per il match di domenica prossima Gallico - Catona

Bovalino. Ingresso libero per …

#NextMatch #Boval...

Siderno. Progettazione sociale: «le periferie Sidernesi ottengono l’ennesimo riconoscimento»

Siderno. Progettazione sociale…

La proposta progettual...

Santo Biondo (Segretario generale Uil Calabria) chiede un confronto con i candidati governatori

Santo Biondo (Segretario gener…

Sant’Eufemia - Lamezia...

Prev Next

Anpi Siderno commemora le spoglie della partigiana Tea

  •   Redazione
Anpi Siderno commemora le spoglie della partigiana Tea

La neonata sezione ANPI di Siderno avvia le sue attività con la commemorazione delle spoglie della partigiana Silvestra “Tea” Sesini, a cui la stessa sezione è intitolata. Il breve rito si svolgerà domenica 15 dicembre, alle ore 10.00, presso il cimitero di Siderno Marina, dove la donna è sepolta, come da sue volontà, rivolta verso quel mare che da subito le era apparso “divino”. 

Tea Sesini arrivó a Siderno nel 1958, dopo essere stata staffetta partigiana durante la Seconda Guerra Mondiale. Catturata dai tedeschi scampó alla fucilazione grazie all’arrivo degli alleati. Rimane di lei il ricordo di una donna sensibile, unica, colta, intelligente e sempre col sorriso, nonostante una vita difficile. Le sue capacità vennero notate dall’amministrazione comunale sidernese che la nominò membro della Commissione per la Biblioteca Comunale. Convinta che la cultura fosse la chiave per l’emancipazione dell’individuo, si impegnò a fondo per far crescere la biblioteca, mettendosi in contatto con la Usis Library di Milano per avere in prestito libri non presenti nella biblioteca di Siderno. La sorte non fu, però, benigna e presto si ammalò, venendo a mancare il 27 gennaio 1960.