Menu
Corriere Locride
Metrocity, a Palazzo Alvaro la prima riunione dell’Ufficio del Garante Infanzia

Metrocity, a Palazzo Alvaro la…

Si è tenuta mercoledì ...

Lettera aperta di Nuccio Azzarà al commissario dell'azienda ospedaliera del G.o.m. avv. Vittorio Prejanò

Lettera aperta di Nuccio Azzar…

Riceviamo e pubblichia...

Siderno: le associazioni del borgo si mobilitano

Siderno: le associazioni del b…

«Massimo impegno dei C...

Furfaro e Zavettieri: «quali strategie per combattere la 'ndrangheta?!»

Furfaro e Zavettieri: «quali s…

«Da amministratori pub...

Sindacato in lutto si è spento a 67 anni Domenico Serranò: «Grande dirigente ma soprattutto grande Amico»

Sindacato in lutto si è spento…

«La Cisl Funzione Pubb...

Roccella. Domenica 17 febbraio si terrà un evento internazionale sul tema delle migrazioni e della solidarietà tra popoli

Roccella. Domenica 17 febbraio…

“Per un Mediterraneo d...

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Regione Calabria. Operativi i …

Adottato un altro prov...

Agricoltura: primo voto chiave del Parlamento UE sulla PAC

Agricoltura: primo voto chiave…

La Commissione per l’A...

Al Teatro Città di Locri il 16 febbraio in scena “La Malafesta” con Rino Marino e Fabrizio Ferracane

Al Teatro Città di Locri il 16…

«Una pièce di grande s...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Il Direttivo dell’Associazione esprime apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro per il Sud

“Basta Vittime Sulla Strada St…

«Nuova S.S.106: aspett...

Prev Next

10 febbraio, anche Reggio ricorda le vittime delle Foibe

  •   Redazione
10 febbraio, anche Reggio ricorda le vittime delle Foibe

Anche quest’anno in occasione della “Giornata del Ricordo”, istituita per onorare ogni 10 febbraio le vittime delle Foibe e la tragedia degli esuli giuliano-istriano-dalmati, l’associazione “Reggionamenti” ha voluto celebrare un piccolo momento commemorativo tra i tanti previsti. L’appuntamento, al quale hanno risposto decine di cittadini, si è tenuto questa domenica, nella mattinata, presso l’Area archeologica  “Griso Laboccetta” che da 15 anni ospita la targa in memoria di Norma Cossetto, martire della tragedie delle Foibe e simbolo della giornata nazionale. Ai piedi della targa è stato riposto un mazzo di fiori avvolto da un fascio tricolore a simboleggiare che questa pagina di storia, ancora spesso negata, non può essere strumentalizzata politicamente ma deve diventare memoria collettiva di tutta la nazione. Lo stesso Presidente della Repubblica ha recentemente dichiarato che «celebrare la ‘Giornata del Ricordo’ significa rivivere una grande tragedia italiana», aggiungendo che le vittime delle Foibe non furono dovute a motivazioni politiche ma ad una persecuzione etnica anti-italiana. Cade, così, un altro pezzo di quel muro di omertà e disonestà intellettuale che ancora avvolge quegli anni di terrore, mentre viene edificato un mattoncino che unisce la casa Italia prospettandola con speranza nelle sfide future.

Alla manifestazione ha partecipato anche il Cenacolo Culturale “Stanza101”.