Menu
Corriere Locride
Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il capolista del collegio plurinominale Calabria 2 presenterà la "Lista del Popolo"

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il …

Domani- Venerdi 9 Febb...

Prev Next

Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno: «Il falso mito della raccolta differenziata in città»

A quasi due anni dall’avvio a Siderno della raccolta differenziata col metodo del porta a porta ed in considerazione del varo del tanto agognato quanto tribolato regolamento per la gestione dei rifiuti, molte sono le osservazioni che si possono fare alla luce dei dati ufficiali forniti dall’Amministrazione Comunale.

Partiamo quindi dalla percentuale di raccolta differenziata, attestatasi, in riferimento al 2017, alla media annua del 54,75%, pochina, se si prendono in esame le medie dei primi mesi dello stesso anno (gennaio 58,81%, febbraio 61,29%, marzo 61,07%) poi sprofondate in un lento declino (aprile 59,38%, maggio 58,32%, giugno 53,30%, luglio 51,07, agosto 47,30%, settembre 51,54%, ottobre 54,69%, novembre 52,34%, dicembre 52,60%). Stiamo quindi parlando di una percentuale media annua fallimentare, se si considera che le normative nazionali ed europee, fissano l’obbiettivo minimo (previsto anche dal capitolato d’appalto in scadenza) di differenziata al 65% (ricordiamo che a Siderno il dato migliore è stato il 61,29 % del mese di febbraio 2017).

Inoltre da un’attenta analisi delle singole tipologie di rifiuti raccolti e conferiti in Impianto, paradossalmente, sembra che nessun utente di Siderno abbia consumato del vetro, infatti, la casella sottostante il codice CER corrispondente, 150107, riporta come dato un bello 0. Dove sarà andato a finire questo prezioso e pesante rifiuto? Forse tra il rifiuto indifferenziato, costosissimo all’utente per il suo smaltimento?

Altro dato alquanto sconcertante, emerso dalla consultazione dei report, formalmente richiesti e consegnati dall’Amministrazione Comunale all’Osservatorio, è quello relativo ai volumi totali di rifiuti prodotti sin da quando è stata avviata la raccolta differenziata a Siderno. Si è passati infatti dalle 7.558,21 tonnellate del 2015 (anno in cui era in vigore l’obsoleta raccolta stradale) alle 6.923,57 del 2016 per finire il 2017 con 5.723,531 tonnellate, con un ammanco di 1.834,79 tonnellate rispetto al periodo quando non si effettuava la raccolta differenziata. A questo punto, il lettore poco avvezzo ai numeri, potrebbe erroneamente pensare che tutte queste tonnellate, 1.834,79, siano speculari alla raccolta differenziata. In minima parte sarebbe vero, perché tale tipologia di raccolta produce un effetto di virtuosismo in alcuni cittadini che iniziano ad essere più attenti alle quantità di rifiuti prodotte, ma non a tal punto da giustificare le quasi 2.000 tonnellate mancanti. Ricordiamo che il volume totale dei rifiuti prodotti, 5.723,531 tonnellate è dato dalla somma tra i Rifiuti Differenziati (3.133.351 ton.) e i Rifiuti Indifferenziati (2.590.180), e che la parte che eventualmente andrebbe a diminuire, in maniera inversamente proporzionale a quelli differenziati, sarebbe quella inerente i Rifiuti Indifferenziati, pur rimanendo invariato il totale.

Verrà quindi spontaneo chiedersi che fine abbiano fatto queste 1.834,79 tonnellate di rifiuti. Probabilmente le si potrà trovare equamente spalmate nei Comuni limitrofi e sui greti dei torrenti di Siderno, in foto, quest’ultimi, ahinoi, inaccessibili ai mezzi per la raccolta stradale e destinati quindi a restare in attesa di costose bonifiche.

Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno

Leggi tutto

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Riceviamo e pubblichiamo -  «Siderno, capitale verde della Locride» avevamo promesso in campagna elettorale. I sidernesi l'avevano chiesto all'amministrazione Fuda nel tour d'ascolto, pretendendo, giustamente, un nuovo modo di rapportarsi con l'ambiente e con i rifiuti, oltre l'inizio dei lavori sul lungomare, il rifacimento del pietoso manto stradale della 106 e di via Macrì, il depuratore, l'impianto di San Leo, la biblioteca, etc; oltre tutto questo e tanto altro che l'Amministrazione Fuda porterà a termine, i sidernesi avevano chiesto, una volta avviato il virtuoso sistema della raccolta differenziata porta a porta, l'abbattimento dei costi del servizio. Ce l'abbiamo messa tutta e, al giro di boa, dopo due anni e mezzo di amministrazione, siamo stati di parola. I sidernesi pagheranno di meno. In media il 10% in meno. Ma per le famiglie più numerose la riduzione della tassa sui rifiuti raggiungerà picchi del 40%. Nonostante le solite facce indifferenti come le pietre, che come le pietre non sentono dolore, né danno speranza, continuano a votare contro il cambiamento, mettendo i loro partiti politici e la soggezione verso i rispettivi leader reggini prima della Città di Siderno. Pd e Forza Italia, titolari a pari merito del disfacimento italiano degli ultimi 30 anni, confondendo il secondario dall'essenziale, sono arrivati, con il loro opportunismo spicciolo e il voto contrario, a dire no, cari cittadini, al regolamento sulla gestione dei rifiuti che disciplina e rilancia la raccolta differenziata, fissa i tempi e le modalità di ritiro con il controllo informatico, programma il servizio di spezzamento e pulizia delle strade, sanziona quei cittadini con la busta sporca che non fanno i cittadini, vieta il volantinaggio selvaggio e soprattutto spinge il cittadino perbene a sentirsi anch'egli parte del governo di una città giardino. Nel tessuto sociale, nella nostra comunità, avvertiamo questa disponibilità da parte di molti sidernesi, ogni giorno. L'ambizione, il desiderio di una meta alta, la disponibilità al sacrificio sono presenti in migliaia di cittadini modello. E noi vogliamo sostenerli, stargli accanto, incoraggiarli. PD e Forza Italia hanno votato contro le fondamenta di una città pulita. Amputare a ogni costo, cancellare, smantellare il cambiamento, questo hanno fatto sin dal primo consiglio comunale. Sinistra Italiana non concederà mai il fianco a chi vuol farci toccare nuovamente il fondo, nutrendosi di distruzione. Non staremo immobili e faremo di tutto per non ricacciare la nostra Siderno indietro, abbandonata al suo destino. Alle prossime elezioni nazionali la lista "Liberi e Uguali" è l'unica forza in campo che pone al centro del suo programma l'ambiente e il lavoro, sostenendo la necessità di un piano coordinato d'interventi, una conversione ecologica della politica e dell'economia.

Sinistra Italiana/Liberi e Uguali

Leggi tutto

Siderno. Riunione della Consulta Giovanile: le proposte di Francesco Gentile

Assemblea del 15-02-2018, proposte organizzative interne

  1. Si richiede la modifica e l’ampliamento dell’art. 4 dello statuto attualmente in vigore sui seguenti punti:
  • Abbassare il limite di età per iscriversi nella consulta da 18 anni (come previsto attualmente ) a 16, al fine di permettere anche ai più giovani di poter partecipare attivamente alle attività della consulta stessa,
  • Inserimento di  un punto nel quale tutti i rappresentanti  d’istituto e della CSP eletti negli istituti della Locride  se residenti a Siderno entrino di diritto nella Consulta cittadina , al fine di coinvolgere nelle attività di quest’ultima il mondo della scuola.
  1. Si richiede l’istituzione di almeno 4 vice-presidenze zonali ripartite tra Via dei Pescatori, zone periferiche, Siderno Superiore e Siderno Centro, al fine di dare voce a tutti i giovani residenti nel territorio comunale in modo omogeneo e continuativo, anche durante i periodi nei quali la consulta non si riunisce.
  2. Si richiede il pieno appoggio della consulta giovanile per aiutare i giovani residenti di contrada Ferraro a realizzare il progetto “Riscopriamo il passato per costruire il futuro”, la proposta progettuale è già stata presentata grazie al bando “Aviva Community Fund” di Aviva assicurazioni, verrà messa in rete e dovrà essere votata in via telematica dal primo al trenta Marzo ( in caso di risposta positiva nei prossimi giorni riceveremo maggiori informazioni su come appoggiare l’idea progettuale).
  3. Si richiede l’ufficializzazione della data del 5 maggio per l’organizzazione della giornata dell’arte e della creatività, l’evento dovrebbe svolgersi a Siderno, sempre su questa iniziativa la consulta giovanile  cittadina dovrebbe:
  • Raccordarsi con l’amministrazione comunale per quanto concerne la concessione di spazi pubblici, la chiusura delle strade e l’adempimento di tutte le pratiche burocratiche per la buona riuscita della manifestazione;
  • Raccordarsi con tutte le scuole superiori del territorio per far si che esse siamo presenti e partecipino attivamente alla giornata;
  • Raccordarsi con la costituenda consulta dei commercianti al fine di organizzare congiuntamente alcune iniziative all’interno della giornata stessa;
  • Riunire tutti i giovani talenti musicali e dello spettacolo sidernesi e del territorio per coinvolgerli, in modo che l’evento sia una vetrina soprattutto per loro.
  1. Si richiede di istituire le seguenti commissioni di lavoro con i seguenti compiti specifici

 

                                                              PRIMA COMMISSIONE

(COMMISSIONE BILANCIO)

  • ·Redige il bilancio della Consulta in entrata ed in uscita;
  • ·Ogni 6 mesi presenta il bilancio all’Assemblea riunita in seduta comune per l’approvazione.

 

SECONDA COMMISSIONE

(COMMISSIONE REGOLAMENTO)

  • ·Redige il regolamento interno della Consulta;
  • ·Può proporre modifiche al regolamento interno ed allo Statuto della Consulta;
  • ·Illustra all’Assemblea riunita in seduta Comune le proposte di modifica per la loro approvazione.

 

TERZA COMMISSIONE

(COMMISSIONE ARTE E CREATIVITA’)

  • ·Organizza grandi eventi a livello cittadino;
  • ·Collabora con le altre formazioni sociali esterne alla Consulta per programmare e realizzare eventi.

QUARTA COMMISSIONE

(COMMISSIONE SPORT)

  • ·Collabora con l’assessore al ramo e con le società sportive cittadine;
  • ·Organizza eventi sportivi, coinvolgendo anche altre Consulte Giovanili;
  • ·Divulga i valori dello Sport.

QUINTA COMMISSIONE

(EDUCAZIONE ALLA SALUTE)

  • ·Collabora con le strutture sanitarie pubbliche e private presenti sul territorio;
  • ·Organizza incontri pubblici e convegni sulle tematiche trattate;
  • ·Svolge attività di sensibilizzazione e di prevenzione.

SESTA COMMISSIONE

(COMMISSIONE MARKETING)

  • ·Pubblicizza collaborando con gli organi di stampa il lavoro della Consulta all’esterno;
  • ·Si occupa della realizzazione di tutto il materiale pubblicitario della Consulta.
  • ·Intrattiene rapporti e collaborazioni con tutte le scuole della Città;
  • ·Organizza manifestazioni scolastiche;
  • ·Coordina i rapporti tra il mondo della scuola e la Consulta.

SETTIMA COMMISSIONE

(COMMISSIONE PER I RAPPORTI CON LA SCUOLE)

  • ·Intrattiene rapporti e collaborazioni con tutte le scuole della Città;
  • ·Organizza manifestazioni scolastiche;
  • ·Coordina i rapporti tra il mondo della scuola e la Consulta.

OTTAVA COMMISSIONE

(COMMISSIONE PER L’ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO)

  • ·Organizza incontri e dibattiti con esponenti del mondo universitario;
  • ·Organizza giornate di orientamento e visite nelle Università.
  • ·Collabora con  L’Assessore al ramo;
  • ·Organizza eventi per sensibilizzare e coinvolgere i cittadini:
  • ·Svolge attività per la tutela dell’ambiente.

 

NONA COMMISSIONE

(COMMISSIONE AMBIENTE)

 ·Collabora con  L’Assessore al ramo;

  • ·Organizza eventi per sensibilizzare e coinvolgere i cittadini:

Svolge attività per la tutela dell’ambiente

DECIMA COMMISSIONE

(COMMISSIONE PER I RAPPORTI CON LE ALTRE CONSULTE)

  • ·Intrattiene rapporti istituzionali con le altre Consulte;
  • ·Presenta richieste di gemellaggio;
  • ·Organizza viaggi ed incontri culturali a livello locale, regionale, nazionale, comunitario ed internazionale.
  • ·Riscopre usi e costumi inerenti la storia e le tradizioni di Siderno;
  • ·Organizza eventi tradizionali e serate di rivisitazioni storiche;
  • ·Divulga la cultura e le tradizioni sidernesi tra i più giovani;
  • ·Organizza dibattiti storici su Siderno
  • ·Vigila sullo svolgimento del programma;
  • ·Aggiorna il programma;
  • ·Raccorda il programma e le attività della Consulta con quelli dell’Amministrazione;
  • ·Presenta all’Assemblea riunita in seduta comune un resoconto trimestrale sulle attività svolte, su quelle in fase di svolgimento e su quelle da svolgere.

 UNDICESIMA COMMISSIONE

(COMMISSIONE PER LA TUTELA E LA VALORIZZAZIONE DELLE TRADIZIONI)

·Riscopre usi e costumi inerenti la storia e le tradizioni di Siderno;

  • ·Organizza eventi tradizionali e serate di rivisitazioni storiche;
  • ·Divulga la cultura e le tradizioni sidernesi tra i più giovani;
  • ·Organizza dibattiti storici su Siderno

DODICESIMA COMMISSIONE

(COMMISSIONE PER LO SVILUPPO DEL PROGRAMMA)

·Vigila sullo svolgimento del programma;

  • ·Aggiorna il programma;
  • ·Raccorda il programma e le attività della Consulta con quelli dell’Amministrazione;
  • ·Presenta all’Assemblea riunita in seduta comune un resoconto trimestrale sulle attività svolte, su quelle in fase di svolgimento e su quelle da svolgere.

PROPOSTE RELAZIONI  ESTERNE

  1. Proporre alle altre realtà giovanili presenti sul territorio la creazione di  un coordinamento locale di tutte le consulte e le associazioni giovanili della Locride, al fine di organizzare  una linea politica congiunta e proposte progettuali che travalichino i confini cittadini;
  2. Proporre al sindaco della città metropolitana di Reggio Calabria di allargare a livello metropolitano (includendo quindi anche Locride e Piana)  le attività del “Forum dei giovani per la partecipazione” in nome di una crescita più bilanciata e armoniosa del nuovo soggetto amministrativo che ha sostituito la provincia;
  3. Organizzare una giornata informativa  con il consigliere regionale Giovanni Nucera firmatario della proposta di legge regionale  260/10^ “Politiche per i giovani”, proposta di legge che tra le altre cose prevede anche l’istituzione del consiglio regionale dei giovani calabresi per capire meglio come funzionerà ed in particolare i criteri per l’elezione dei componenti del consiglio stesso;
  4. Inserirsi a livello nazionale dei progetto  “Generazione Italia”  della fondazione cultura democratica per partecipare ai vari dibattiti ed incontri che verranno organizzati dalla fondazione a livello regionale e nazionale;
  5. Iscriversi nel Forum Nazionale dei Giovani FNG per partecipare sia alle attività del forum sia agli incontri che il forum organizza a Roma.

Siderno 15-02-2017                                                                      Francesco Gentile

                                                                      Componente della consulta giovanile della città di Siderno

Leggi tutto