Menu
FanduCorriere Locride
Poste Italiane: lockdown, in provincia di Reggio Calabria volano l’e-commerce e i pagamenti digitali

Poste Italiane: lockdown, in p…

«Le consegne e-commerc...

Bovalino - Problematica rifiuti - Richiesta congiunta dei gruppi consiliari di convocazione di un Consiglio comunale aperto

Bovalino - Problematica rifiut…

Al Presidente del Con...

Anas: bando per l’assunzione di ingegneri strutturisti

Anas: bando per l’assunzione d…

«Il bando, che rispond...

Comune di Bovalino - Emergenza Covid19 - Richiesta attivazione tavolo tecnico per attività produttive e commerciali

Comune di Bovalino - Emergenza…

Al Sindaco del Comu...

Poste Italiane: prima nella top 100 mondiale dei Brand assicurativi

Poste Italiane: prima nella to…

«Il Gruppo guidato dal...

Sant'Ilario festeggia i 100 anni della signora Rosa. Gli auguri dell'amministrazione comunale

Sant'Ilario festeggia i 100 an…

Ha festeggiato 100 ann...

Roccella Jonica. Il Circolo PD scrive al Sindaco

Roccella Jonica. Il Circolo PD…

"Lettera aperta al sin...

Poste Italiane e Microsoft rafforzano la collaborazione per accelerare la ripresa dell’Italia

Poste Italiane e Microsoft raf…

«Lanciato un piano con...

Nota stampa di Cisl Fp: «il lavoro silente del pubblico impiego»

Nota stampa di Cisl Fp: «il la…

«Istituita una Task fo...

Bovalino. Il Circolo di Fratelli d'Italia «si complimenta con l'amico Denis Nesci per la nomina a Commissario di Fd'I della Provincia di Reggio Calabria»

Bovalino. Il Circolo di Fratel…

«Malgrado gli ottimi r...

Prev Next

Reggio Calabria, Premio Cosmos 2020, raccontare la scienza: le scuole scelgono i libri migliori

Mancano solo tre settimane: entro il 21 dicembre, le scuole potranno inoltrare domanda di partecipazione al Premio Cosmos 2020, che sceglie ogni anno la migliore opera di divulgazione scientifica nei settori della Fisica, dell’astronomia e della matematica.

La rassegna nasce dall’iniziativa di un gruppo di scienziati italiani di fama internazionale: in sinergia con la Società Astronomica Italiana, la Città Metropolitana di Reggio Calabria e il Planetario Pythagoras, gli studiosi vogliono promuovere la cultura scientifica in Italia e particolarmente al Sud, tra studenti e cittadini. L’obiettivo è quello di rendere da un lato gli studenti protagonisti e dall’altro quello di offrire loro la possibilità di sviluppare capacità critiche attraverso la lettura. Contrastare le “astrobufale” è possibile, coinvolgendo i ragazzi in un percorso di approfondimento e di analisi.

Al premio Cosmos degli Studenti, possono partecipare tutti gli iscritti nelle scuole statali o paritarie frequentanti il secondo biennio (COS’E’ IL SECONDO BIENNIO, NON LO SO) ed il quinto anno di tutte le tipologie di scuole.

La selezione sarà effettuata in ordine cronologico di arrivo della domanda.

Le domande di partecipazione degli istituti devono essere inviate attraverso l’apposito modulo disponibile sul sito premiocosmos.org entro le 23:59 del 21 dicembre 2019.

Entro il 15 gennaio 2020 le scuole saranno informate sull’esito della loro candidatura.

Il comitato scientifico del premio Cosmos, individuerà cinque opere di divulgazione scientifica tra cui scegliere l’opera vincitrice del premio Studenti.

Ogni giuria scolastica dovrà redigere una recensione di massimo 6000 battute, spazi inclusi, del libro votato che dovrà essere inviata in formato pdf all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 30 aprile 2020.

Ad assegnare il premio “Cosmos” sarà un comitato scientifico: verrà premiata un’opera di divulgazione selezionata tra quelle inviate dalle case editrici, ma l’iniziativa prevede e incentiva la partecipazione e il coinvolgimento degli studenti delle scuole superiori attraverso l’articolazione del “Premio Cosmos degli Studenti”.

Il premio sarà consegnato durante l’incontro pubblico che si terrà a Reggio Calabria il 27 aprile 2020

Leggi tutto

Reggio Calabria. Sabato 30, allo spazio Open di via dei Filippini, sarà presentato il nuovo romanzo di Giuseppe Gervasi intitolato “Riace che incontra il mare”

Arriva a Reggio Calabria, sabato 30 novembre alle ore 18 nello spazio Open di via dei Filippini, il tour di presentazione del primo romanzo di Giuseppe Gervasi intitolato “Riace che incontra il mare” (2019, Radici Future). Un romanzo a tinte pastello, quello del giovane avvocato, poeta e scrittore con un recente passato da amministratore comunale, scritto con uno stile di scrittura delicato come la personalità del suo autore. Una storia d’amore e d’amicizia, ma anche di partenze e ritorni, di migrazione e immigrazione, che entra dentro i vicoli e le case di un borgo divenuto famoso in tutto il mondo, ma che torna, nel narrato, alla sua essenza più autentica. Dopo aver pubblicato due raccolte di poesie e un racconto per bambini, Gervasi (che è anche un apprezzato conduttore televisivo) si cimenta con la narrativa in una storia che attraversa la vicenda di una famiglia riacese nell’ultimo mezzo secolo di storia. Tra l’ondata di emigrazione in Argentina degli anni ’70 al ritorno in paese negli anni ’90, tra “le cose che cambiano sempre e quelle che non cambiano mai” di una Riace che, appunto, incontra il mare, veicolo di velieri ricolmi di donne e uomini non più disperati quando trovano qui una speranza, ma anche custode severo e riservato di segreti inenarrabili. Tra Riace e il mare, come mostra la copertina disegnata dalla moglie Sabrina Alì, si snoda una storia dolce e avvincente, in cui il paese mostra i suoi mille volti: quello dell’umanità figlia della cultura contadina (che ha insiti i valori della solidarietà) ma anche quella ambigua, ipocrita e sempre pronta a giudicare il prossimo.
Appuntamento, dunque, a sabato 30 da Open. Gianluca Albanese dialogherà con l’autore.

Leggi tutto

Reggio. Esce il cortometraggio “E’ la tua Vita” prodotto e diretto da Graziano Tomarchio

Nella giornata mondiale contro la violenza della donna esce “E’ la tua vita”, un cortometraggio che parla di questa importante tematica,reggio c. Un crudo spaccato di realtà, che tratta il delicato argomento della violenza sulle donne, nato per sensibilizzare le persone su questo grave problema di cui sono vittime tantissime donne in Italia e nel mondo, sottoposte a violenze fisiche e psicologiche dentro e fuori le mura domestiche. Uno dei modi di farlo era, appunto, quello di far vedere cosa può accadere nella vita di tutti i giorni attraverso la narrazione di una storia con obiettivo di evidenziare i segnali della violenza invitando le vittime a  difendersi denunciando le violenze, rivolgendosi subito alle istituzioni, con la piena consapevolezza dei propri diritti.

"E’ la tua Vita" racconta la storia di Marta (interpretata da Donatella Prestipino), costretta a vivere una situazione di continui maltrattamenti da parte del suo compagno Luca (interpretato da Antonino Sgrò), che la picchia e la tratta come un oggetto. Marta è vittima di soprusi e della gelosia morbosa dell’uomo. Aggredita e percossa quotidianamente dal suo compagno, trova la forza di confidarsi con la sua migliore amica Daniela (interpretata da Cettina Crupi). Daniela capisce la gravità della situazione e prova ad aiutarla esortandola di denunciare subito gli abusi e sopraffazioni subite. Lei alla fine trova il coraggio di denunciarlo ponendo così fine alle violenze che minano la sua dignità e serenità femminile. Il corto, termina con le immagini del compagno finalmente arrestato. Per Marta, una sorta di liberazione dalla violenza fisica ma anche di quella psicologica, una rinascita, un opportunità per uscire dalla umiliante situazione nella quale ha vissuto fino al giorno prima. Un messaggio importante per ricordare alle donne vittime di determinate situazioni di avere fiducia nelle istituzioni e di farsi aiutare e denunciare senza indugi le violenze subite.

Questo il link per vedere il cortometraggio: https://youtu.be/ZlseZN2VRck

Che bello svegliarsi la mattina e vedere il sole scaldare le nostre giornate, allietare i nostri sorrisi e illuminare le nostre emozioni.

Ricorda ogni giorno che nasce è un  giorno che ci accompagna nella nostra vita. La stessa vita che non aspetta altro che essere desiderata, vissuta e assaporata.

Non farti manipolare di sentimenti, quelli malati, ossessivi, violenti, quelli che i rubano la libertà, le dolci emozioni, il rispetto di essere te stessa, di essere donna.

L’amore, quello vero non ruba serenità non conosce violenza, non conduce alle guerre. L’amore, quello vero, ci regala lunghi attimi di felicità, ci sostiene nei momenti più duri, ci rende liberi, liberi di vivere rispettando noi stessi e gli altri.

Chiunque usi violenza per dimostrare amore, sbagli, sbaglia e fermarlo è l’unico modo per regalarsi la voglia di vivere ,vivere la nostra vita, che è nostra e di nessun altro.

 

E' LA TUA VITA

Regia e produzione: Graziano Tomarchio

Soggetto e sceneggiatura: Cettina Crupi

Segretaria di produzione: Dominga Pizzi

Interpreti: Antonio Sgrò, Cettina Crupi, Donatella Prestipino, Graziano Tomarchio, Marcello Barbieri

Riprese e post produzione: Emanuele Pratico’

Musiche originali: Raffaele Maratea

Fonico di presa diretta: Antonio Vero

Ufficio stampa: Consolato Malara

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed