Menu
Corriere Locride
Il docufilm “Terra Mia” di Ambrogio Crespi vince al Festival Internazionale del Cinema di Salerno

Il docufilm “Terra Mia” di Amb…

TERRA MIA non è un pa...

Diocesi di Locri-Gerace: « Monsignor Cornelio Femia è tornato alla Casa del Padre»

Diocesi di Locri-Gerace: « Mon…

Questa sera, all’età d...

Nota stampa del Partito Comunista calabrese sulla Sanità regionale

Nota stampa del Partito Comuni…

«Stamane, una delegazi...

Bovalino. Nota stampa del Capogruppo Gruppo consiliare di “Nuova Calabria” sull'emergenza rifiuti

Bovalino. Nota stampa del Capo…

«L’emergenza rifiuti d...

Discarica Comunia, Tansi vs Verduci: “Il vero allarme è sottacere i problemi ai cittadini”

Discarica Comunia, Tansi vs Ve…

«Il geologo replica al...

"Riace che incontra il mare". Martedì 19 all'hotel Federica di Riace Marina la prima presentazione del romanzo di Giuseppe Gervasi

"Riace che incontra il ma…

Inizia martedì 19 nove...

Elezioni Regionali. Santo Biondo (Uil Calabria): «Siamo disponibili al confronto costruttivo con chi ne abbia la volontà»

Elezioni Regionali. Santo Bion…

«Che i bisogni della C...

Bovalino. "Emergenza rifiuti": Avviso del Sindaco  Avv. Vincenzo Maesano

Bovalino. "Emergenza rifi…

C O M U N E  ...

Nasce "il Sipario", la nuova rivista calabrese diretta da Vincenzo Varone

Nasce "il Sipario", …

il SIPARIO Periodico ...

Riace: «Trifoli resta alla guida del suo Comune e continua a portare avanti il suo impegno con gli elettori»

Riace: «Trifoli resta alla gui…

RIACE - Con ordinanza ...

Prev Next

Ai domiciliari un giovane corriere fermato dai finanzieri nel porto di Reggio Calabria con oltre un chilo di cocaina

Il signor Giuseppe Varacalli è stato sorpreso al porto di Reggio Calabria venerdì 13 settembre u. S. con 1,800 grammi circa di cocaina purissima nascosta dentro uno zaino che ha occultato nel bagno di un bar posto nelle adiacenze alla zona d'imbarco (lo ha nascosto perché i cani antidroga hanno fiutato lo stupefacente ed è stato costretto a fuggire). I militari della guardia di finanza di Reggio Calabria, hanno notato il nervosismo del signor Varacalli, nonché il modo in cui ha cambiato percorso, lo hanno pedinato e sorpreso dopo circa due ore di attesa quando è andato a recuperare lo zaino nel bagno del bar in cui lo aveva lasciato, per questo motivo, è stato arrestato in flagranza con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti ex art. 73 dpr 309 /90 aggravato dall'articolo 80 c. P.

Lunedì il gip Valentina Fabiani ha accolto le richieste dell'avvocato Zangari Giuseppe del foro di locri, non convalidando l'arresto in flagranza, escludendo l'aggravante di cui all'articolo 80 e lo spaccio previsto dall'articolo 73 dpr 309 90, convalidando tuttavia gli arresti domiciliari. Riconoscendo le attenuanti generiche, lo stato di incensuratezza e la giovane età.

Leggi tutto

Reggio. Sabato 14 Settembre, dalla Terrazza del Museo Archeologico, il Planetarium Pythagoras accoglie la Sacra Effige

Sabato 14 Settembre 2019, dalle ore 19.30 alle ore 22.45

Terrazza del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

 BENTORNATA IN CITTÀ

Il Planetarium Pythagoras Città Metropolitana Reggio Calabria accoglie la Sacra Effige

Il Planetarium Pythagoras aderisce alle iniziative culturali messe in atto in occasione della festa patronale.

In collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, organizza, sabato 14 settembre, un incontro a carattere scientifico nello scenario della splendida terrazza di Palazzo Piacentini.

Dalle ore 19.30 sarà possibile osservare il Cielo con gli strumenti, ed alle ore 21.00 il dott. Giuseppe Cutispoto, Astronomo presso l’Osservatorio Astrofisico di Catania, terrà una conferenza dal titolo “Siamo soli nell’Universo? Dove sono tutti quanti?”.

Anche se l’autunno, conosciuto come la porta del buio, è alle porte, il cielo sarà ancora arricchito dalla presenza di molte costellazioni estive e soprattutto si potranno osservare la Luna e i pianeti Giove e Saturno.

L’argomento che tratterà il Dott. Cutispoto: “Siamo soli in questo Universo? Esiste vita intelligente, una civiltà tecnologicamente progredita all’interno della nostra Galassia? C’è qualcuno là fuori?” trova conferma nella

recentissima notizia che c'è acqua nell'atmosfera di un pianeta che si trova a 110 anni luce dalla Terra e che ruota intorno a una stella più piccola e fredda del Sole alla distanza ideale per avere una temperatura che permetta all'acqua di essere allo stato liquido e, forse, per poter ospitare la vita.

A prescindere dalle considerazioni di carattere scientifico e filosofico che stanno alla base del tema, è una domanda che l’uomo si chiede da sempre.

Anche Enrico Fermi, nel 1950 si domandava: “se l'Universo pullula di civiltà aliene, dove sono finiti tutti quanti?”

In attesa delle risposte del Dott. Cutispoto a queste ed altre domande, vi aspettiamo sabato sulla Terrazza del Museo!

L’incontro si inserisce nel programma “Stelle d’Estate” del Festival Calabrese dell’Astronomia - terza edizione.

 

Come già comunicato dalla Direzione del Museo, che ringraziamo per la collaborazione, l’ingresso è gratuito.

Leggi tutto

Reggio. Martedì 13, al MArRC, “Donne in orbita: l'universo al femminile” con la prof.ssa Patrizia Caraveo

Dopo lo straordinario successo di pubblico registrato  in occasione dello spettacolo: “Atlas Coelestis: la musica e le stelle” tenutosi sulla terrazza del Museo Archeologico Nazionale della nostra città, proseguono gli incontri all’interno della convezione tra Planetarium Pythagoras ed il MArRC.

Martedì 13 agosto alle ore 17.30 nella sala conferenze del Museo la prof.ssa Patrizia Caraveo terrà una conversazione su: “Donne in Orbita”.

Da Valentina Tereshkova, la prima donna nello spazio, alla nostra Samantha Cristoforetti, la prof.ssa ripercorrerà, tra pregiudizi e stereotipi, la storia che ha restituito il cielo “all'altra metà del cielo”.

Le donne non sono mai state la prima scelta per i selezionatori di astronauti: una storia di ordinario maschilismo.

Ci sono voluti decenni per convincere le agenzie spaziali che le donne sono perfettamente adatte alla carriera dell’astronauta.

All’inizio la cosa è stata considerata una stravaganza e la Nasa ha ostinatamente chiuso le porte alle donne aviatrici che pure avevano superato gli stessi test psicofisici dei candidati maschi.

Oggi le donne astronaute non sono più un’eccezione ma rimangono pur sempre una minoranza e la loro presenza si attesta intorno al 10% del totale.

Miglioreranno le quote rosa nello spazio? Come hanno fatto le donne a raggiungere le stelle?

Nella sua conversazione la prof.ssa Caraveo cercherà di dare risposte a queste e ad altre domande.

La prof.ssa Patrizia Caraveo è dirigente di ricerca e direttore dell'Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano (IASF) ed ha collaborato a diverse missioni spaziali internazionali dedicate all'astrofisica delle alte energie.

L’incontro si inserisce nel programma “Stelle d’Estate” del Festival Calabrese dell’Astronomia - terza edizione.

L’ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed