Menu
Corriere Locride
Sporting Lokri: Sara Borello, operazione e riconferma

Sporting Lokri: Sara Borello, …

La calcettista amarant...

Locri. Con la cerimonia di premiazione si conclude sabato 27 maggio il Concorso "ZALEX Arte&Regole" VII edizione

Locri. Con la cerimonia di pre…

"Tutela delle nostre s...

CC Locri: Domani l'inaugurazione di una stanza dedicata alle vittime di violenza

CC Locri: Domani l'inaugurazio…

Domani, 24 maggio 2017...

Notte e Festa Europea dei Musei. Apertura straordinaria anche a Locri e Monasterace

Notte e Festa Europea dei Muse…

Il Ministero dei beni ...

I giovani talenti calabresi e lucani del progetto Young at Art del Maca approdano a Torino

I giovani talenti calabresi e …

A partire da vene...

San Giovanni di Gerace. Avviso pubblico per la selezione di 15 lavoratori

San Giovanni di Gerace. Avviso…

Comunicato stampa - Av...

Amministrative 2017. Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace

Amministrative 2017. Messaggio…

Mi rivolgo con partico...

Coppa Regione Prima Categoria. Domenica 14 maggio Bovalinese-Rombiolese

Coppa Regione Prima Categoria.…

Domenica 14 maggi...

Galleria Limina, Romeo: Anas trovi soluzione immediata

Galleria Limina, Romeo: Anas t…

"Ordinaria o straordin...

Roccella: La Guardia Costiera presenta la stagione balneare 2017

Roccella: La Guardia Costiera …

Nella giornata di ieri...

Prev Next

Grotteria. I problemi e le urgenze dei plessi scolastici di Marcinà e Bombaconi

  •   Redazione
Grotteria. I problemi e le urgenze dei plessi scolastici di Marcinà e Bombaconi

COMUNICATO STAMPA - L’assemblea dei genitori dei plessi scolastici di Marcinà e Bombaconi di Grotteria, riunitasi in data 20 Gennaio 2017 alla presenza della Dirigente Scolastica Marilena Cherubino e del Presidente del Consiglio d’Istituto Antonio Larosa, considerate le numerose e reiterate sollecitazioni di vario tenore già rivolte all’Amministrazione Comunale di Grotteria e valutate le oggettive criticità delle strutture scolastiche sopra indicate,

CHIEDE un immediato e puntuale riscontro alle seguenti questioni:

-        SITUAZIONE TRASPORTO SCOLASTICO: sin dall’inizio del presente anno scolastico, si sono registrate numerose inadempienze e numerosi disagi, dovuti innanzitutto alla riduzione quantitativa (dovuta a pur legittime ragioni di bilancio comunale) degli scuolabus e delle loro corse, con particolare difficoltà per alcune frazioni di Grotteria (Ricciardo, Santo Stefano, Farri, Dragoni, ecc.). I problemi riguardano vari aspetti: scuolabus che annullano – all’ultimo istante e senza preavviso – la propria corsa, sia all’andata che al ritorno; un servizio di trasporto scolastico che, di fatto, non è ancora partito per i turni pomeridiani relativi al tempo pieno di alcune classi; l’assenza frequente di un accompagnatore, come previsto dalla normativa, che assista i bambini/utenti dei mezzi; una manutenzione ordinaria dei mezzi di trasporto che appare lacunosa e deficitaria, come facilmente verificabile in almeno uno scuolabus attualmente in servizio; un uso promiscuo che, in alcune occasioni, sottopone gli scuolabus ad un utilizzo improprio, incompatibile con il mantenimento di una condizione igienica ottimale e contrario alle leggi vigenti.

-        SITUAZIONE RISCALDAMENTI: registriamo due difficoltà che riteniamo meritino di essere affrontate con assoluta risolutezza: l’assenza di fonti di riscaldamento idonee in alcune classi del Plesso Bombaconi e la scarsa funzionalità (con frequenti interruzioni del servizio) della caldaia di Marcinà. Inoltre, riteniamo fondamentale che non si ripetano più situazioni come quelle registrate a Marcinà al rientro dalle vacanze natalizie, ovvero l’assenza assoluta di gas dovuta ad una mera dimenticanza da parte di chi di competenza.

-        SITUAZIONE LAVORI PLESSO MARCINA’: sono in corso importanti lavori di adeguamento anti-incendio della struttura di Marcinà, lavori sui quali permangono molti dubbi inerenti la sicurezza e il benessere psico-fisico dei bambini. Serve conoscere nel più breve termine possibile: l’effettiva tempistica dei lavori, vista l’interruzione avvenuta subito dopo i primi adempimenti di cantiere e viste anche le indicazioni rivelatasi infondate già fornite dall’Amministrazione Comunale; l’oggetto e la quantità dei lavori che saranno eseguiti, anche al fine di meglio comprendere la riqualificazione che vi sarà e la relativa interferenza con le condizioni di sicurezza della popolazione scolastica; l’attenzione anche quotidiana da parte dei responsabili dei lavori, al fine di evitare alcune spiacevoli situazioni già verificatesi (bombole del gas inavvertitamente lasciate in prossimità della caldaia, recinzioni realizzate lasciando ad altezza di bambino pericolose sporgenze in ferro, ecc.

-        SITUAZIONE ACQUA e BAGNI BOMBACONI: durante l’anno scolastico, non è raro che le classi di Bombaconi patiscano la mancanza di acqua corrente: una situazione vecchia, che si protrae da alcuni anni, da affrontare in modo finalmente efficace. Altra lacuna basilare di Bombaconi è lo scarso funzionamento di alcune condotte idrico-fognanti, con bagni di servizio che diventano maleodoranti e quindi quasi inagibili.

-        SITUAZIONE SICUREZZA BOMBACONI: gli episodi di vandalismo e di microcriminalità interessano sempre frquentemente il Plesso Bombaconi, a partire dai furti di computer registrati già in due occasioni negli ultimi mesi. Già qualche tempo fa, in un’assemblea pubblica tenutasi direttamente presso la struttura di Bombaconi, abbiamo chiesto (e chiediamo ancora): la sistemazione dell’impianto di allarme già presente e l’adeguamento degli infissi in funzione anti-intrusione.

-        SITUAZIONE INTERNET: nel 2017, riteniamo semplicemente inaccettabili che le nostre scuole siano completamente prive di un vero servizio internet, vista anche la relativa facilità – sul piano logistico e anche dei costi complessivi – nel fornire un normale collegamento on line. Si tratta di una grave privazione verso le esigenze didattiche e formative degli alunni: basta pensare alle LIM (le Lavagne Interattive Multimediali), allestite nelle aule delle scuole e costate risorse importanti all’interno del bilancio scolastico, oggi semplicemente inutilizzate per mancanza di un normalissimo collegamento internet.

Su questi problemi, che reputiamo essenziali per il fisiologico funzionamento dell’istituzione scolastica, chiediamo che l’Amministrazione Comunale di Grotteria risponda con la massima sollecitudine e con la massima prontezza, in ogni caso entro pochissime settimane da oggi: gli alunni di Grotteria devono avere la priorità su ogni altra questione, per quanto ci concerne non vi è altro interesse da difendere se non quello delle bambine e dei bambini, nella convinzione assoluta che la scuola sia la prima funzione pubblica su cui investire e su cui puntare.

Perciò stesso, il presente documento sarà reso pubblico e aperto alla discussione di tutta la comunità scolastica grotterese.

La Dirigente Scolastica – Marilena Cherubino

Il Presidente del Consiglio d’Istituto – Antonio Larosa

I genitori delle scuole di Marcinà e Bombaconi