Menu
Corriere Locride
Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Tansi: “Cambieremo insieme la …

A Natile durante la pr...

Movìmundi a Benestare (RC) per i “Catoja in festa”: «Otto giorni di sensibilizzazione sull’ambiente»

Movìmundi a Benestare (RC) per…

«Sempre più numerosi g...

Processo Saggio Compagno: Concessi i domiciliari al cinquefrondese Raffaele Petullà

Processo Saggio Compagno: Conc…

«Assolto dall’accusa d...

Nuova 106: ma cosa serve ancora per l’avvio dei lavori?

Nuova 106: ma cosa serve ancor…

«1,3 miliardi di euro ...

Roccella Jonica. Circolo del Partito Democratico: «resoconto degli incontri con la Cittadinanza di Sabato 28 Settembre e Domenica 6 Ottobre»

Roccella Jonica. Circolo del P…

Su indirizzo del segre...

Taurianova. Domenica 6 ottobre si è svolto il convegno dal titolo “Prescrizione ed ergastolo ostativo: processo senza limiti”

Taurianova. Domenica 6 ottobre…

Dall’assise è emerso c...

Badolato ospita l’Erasmus Day 2019 con l’evento “Erasmus Goes Local ∙ Locals Go on Erasmus”

Badolato ospita l’Erasmus Day …

In virtù del successo ...

Ferruzzano. Domenica 13 ottobre a Rudina per Elita

Ferruzzano. Domenica 13 ottobr…

Domenica 13 nel sugges...

Uil Calabria: «La relazione del “Tavolo Adduce”, ancora una volta, mette in evidenza le problematiche del Servizio sanitario calabrese»

Uil Calabria: «La relazione de…

Sant’Eufemia Lamezia 9...

Bovalino. Pulmino per disabili, nota stampa dell'Associazione ADDA: «nessuna speculazione e falsa ricostruzione, questi sono i fatti documentati!»

Bovalino. Pulmino per disabili…

«In merito al comunica...

Prev Next

Grande evento a Cinquefrondi: «intitolazione parco a Peppino Impastato!»

Martedì 20 agosto l’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Servizio Civile Universale, la Città Metropolitana ed il Consiglio Regionale, intitolerà il Parco sul Viale Matteotti a Peppino Impastato con un evento che partirà dalle ore 19:00 fino a tarda serata mediante interventi e dibattiti sulla lotta alla mafia e sulla vita di Peppino.

Saranno presenti il Sindaco della Città Metropolitana di RC Falcomatà, il Presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto, la Vice Presidente Nazionale di Avviso Pubblico Maria Antonietta Sacco, il Presidente Nazionale della Commissione Nazionale Antimafia Nicola Morra, il Presidente della Commissione Regionale Antimafia Arturo Bova, il Procuratore Capo DDA di RC Giovanni Bombardieri, il Procuratore Capo Procura della Repubblica Palmi Ottavio Sferlazza, il Referente di Libera Don Pino De Masi e S.E. il Prefetto Massimo Mariani e quella importante di Giovanni Impastato, fratello di Peppino. Modererà il dibattito il Giornalista sotto scorta Michele Albanese.

La serata si concluderà con il concerto di Cisco, ex voce dei Modena City Ramblers ed autore della celebre canzone “I Cento Passi” dedicata proprio alla vita di Peppino.

Questa Amministrazione compie un ulteriore passo che lascerà un’impronta indelebile per l’intero Paese e non solo. L’intitolazione del Parco a Peppino Impastato rappresenta il segno più significativo di quella famosa “bellezza” che ha ispirato l’operato del Sindaco Conia e di tutta la sua squadra grazie proprio a Peppino e ai suoi principi, valori e lotte contro la mafia ed ogni forma di sopruso.

I volontari del Servizio Civile del Comune di Cinquefrondi, mossi dai principi di legalità, partecipazione, giustizia e solidarietà, sono onorati di prendere parte a questo evento offrendo la loro collaborazione nella realizzazione e la loro presenza; a questo proposito, uno di loro, Stefano Fiorello, esporrà dei lavori artistici sul tema.

“[…] allora a Peppino non l’hanno dimenticato” sono queste le parole della mamma Felicia in occasione del funerale di Peppino e adesso, a distanza di 41 anni dalla morte del giovane siciliano, il Sindaco Michele Conia afferma che “Cinquefrondi a Peppino non l’ha dimenticato” e non l’ha fatto con la realizzazione della scalinata, su Via Vittorio Veneto, con incisa una sua celebre frase, non lo farà con quello che accadrà martedì e non lo farà soprattutto camminando sul suo coraggio.

In allegato il manifesto

Leggi tutto

Al via con il programma dell'Estate Cinquefrondese con il Decimo anno dell'Orchestra di Fiati di Cinquefrondi

Per l'occasione l'Associazione Musica e Cultura, in collaborazione con il comune di Cinquefrondi ed il Conservatorio "Francesco Cilea" di Reggio Calabria, ha organizzato una tre giorni all'insegna della buona musica, della danza e del bel canto. L'evento, dedicato al ricordo dell'attore Giacomo Battaglia, scomparso prematuramente proprio a Cinquefrondi, si svolgerà nei giorni 1, 2 e 3 agosto. Il programma, ricco di eventi, prevede innanzitutto due MasterClass, che si terranno nella Sala Consiliare e nella Mediateca del Comune, nei giorni 1 e 2 agosto, a cura dei maestri Valeria Desideri (flauto) e Alessandro Trianni (sax). Le MasterClass si concluderanno con un concerto che si terrà il 2 agosto alle 21.30 nella Villa Comunale. 
La manifestazione prenderà ufficialmente il via il 1° agosto con il concerto di Ramona De Maio e la Tore Lombardo Band, accompagnati dai musicisti Luca Politanò e Antonio Cosentino (chitarra) e Federico Massara (basso), che si terrà in Via Vittorio Veneto alle 21.30. Il clou della tre giorni sarà invece l'ultima sera, il 3 agosto, alle 21.30 in piazza della Repubblica, con il grande evento spettacolo a cura dell'Orchestra di Fiati di Cinquefrondi, diretta dal Maestro Cettina Nicolosi che ne è anche il fondatore, e la Civica Filarmonica di Modica, con cui l'Orchestra cinquefrondese si gemellerà nel corso dell'iniziativa. 
Sul palcoscenico si alterneranno artisti, rigorosamente calabresi, veterani come l'attore Gigi Miseferi, o che si stanno affacciando nel mondo dello spettacolo, come le gemelle Chiara e Martina Scarpari, vincitrici del programma televisivo di Rai 1 "Ti lascio una canzone", le cantanti Ilenia Surace e Ramona De Maio, il cantante ed imitatore Luca Virago, l'Asd "A time for dancing" di Domenico Napoli, l'Artedanza di Fabiola Ciminello e la compagnia del balletto "Sintesi", con le coreografie di Armando Gatto. La serata verrà presentata da Erica Cunsolo, inviata di Striscia la notizia e conduttrice di LaC News e Francesco Belziti, referente dell'Orchestra di fiati di Cinquefrondi. 
Durante la serata verranno inoltre assegnati riconoscimenti a personalità ed associazioni che hanno dato lustro alla nostra terra. L'Orchestra di Fiati cinquefrondese, che ha ottenuto nel 2017 la denominazione di "Centro di alta cultura" da parte dell'allora Provincia di Reggio Calabria, si fregia di essere stata diretta nel luglio del 2012, dal maestro Riccardo Muti, in occasione dell'evento Muti tenutosi a Reggio Calabria. 
"Una Scommessa vinta quella del Maestro Cettina Nicolosi" - ha affermato il referente dell'orchestra Francesco Belziti - "10 anni di intensa attività concertistica,con grandi risultati ,fanno della nostra orchestra una realtà  consolidata, nel solco della grande tradizione che vide nascere la prima formazione bandistica già nel 1850"; l'Assessora Porretta ha supportato in toto questa iniziativa dichiarando - "Tutto ciò che è bello va sostenuto!"-
"L'Orchestra di Fiati è ormai diventato il fiore all'occhiello della nostra cittadina" – è ciò che afferma il Sindaco Michele Conia - "le celebrazioni del decimo anniversario di questa importante realtà, rappresentano l'impegno che negli anni questi ragazzi, ed il loro Direttore Cettina Nicolosi, hanno costruito con dedizione e passione, tenendo alto il nome della nostra Cinquefrondi, anche al di fuori dei confini nazionali".

Leggi tutto

L’Università “La Sapienza” di Roma ha organizzato, dal 29 luglio al 31 agosto,uno stage di antropologi, e di esperti che si terrà nella Casa della Cultura di Cinquefrondi

«Senza storia non c'e' futuro!»

Si rende noto che il Comune di Cinquefrondi ha da tempo realizzato attività (Incontri con le Scuole di ogni ordine e grado, presentazioni di volumi, conferenze ecc.)  finalizzate alla valorizzazione del patrimonio culturale custodito presso la Casa della Cultura e costituito oltreché da una dotazione libraria di circa 6.500 volumi (di cui una corposa sezione è dedicata alla narrativa contemporanea) e di 400 no book material (dvd didattici e cinematografici, cd musicali), anche da alcuni archivi storici: -il Fondo musicale “ Carlo Creazzo” comprendente partiture originali a partire dal 1600; -l’Archivio “Pasquale Creazzo” costituito dall'intera biblioteca appartenuta al poeta cinquefrondese oltre a materiale autografo, libri in edizioni molto rare e svariati reperti d’interesse storico antropologico e naturalistico; -l’Archivio fotografico Raffaele e Tullio Tropeano di recente acquisizione che consta di circa 20.000 negativi scattati a partire dagli anni Venti del 1900 e fino al 1985 dallo studio fotografico dei Tropeano e che riveste grande rilevanza sociale per la conoscenza delle Tradizioni popolari della comunità di Cinquefrondi e per tutta l’area della Piana di Gioia Tauro.

Attraverso la Casa della Cultura il Comune persegue la finalità di formare cittadini consapevoli, rispettosi del patrimonio pubblico attraverso la possibilità di consultare sia la Biblioteca che i vari Fondi in deposito e l’organizzazione di molteplici attività didattiche finalizzate alle scolaresche e anche al pubblico adulto.

Nell’ambito di questo ricco e articolato programma di promozione questa Amministrazione ha ottenuto la collaborazione della Scuola di Specializzazione in Beni demoetnoantropologici dell’Università “La Sapienza” di Roma (direttore prof. Giuseppe Domenico Schirripa) attraverso la stipula di una convenzione che prevede di realizzare su basi scientifiche e didattiche l’esposizionepermanente del Fondo Tropeano nella Casa della Cultura di Cinquefrondi, e di promuovere tutte le attività scientifiche (organizzazione, catalogazione, informatizzazione delle fotografie del Fondo Tropeano) e culturali (studio storico antropologico etnografico, demologico, sociologico, pubblicazioni ecc.) necessarie per una conoscenza approfondita del Fondo e per la sua corretta divulgazione. La suddetta Scuola di Specializzazione ha organizzato uno stage di antropologi, e di esperti che, dal 29 luglio al 31 agosto, con la collaborazione dei fotografi Tullio Tropeano (donatore del Fondo) e Salvatore Colloridi, effettueranno tutte le attività previste nei locali della Casa della Cultura che custodisce il Fondo in questione.

Sempre nel periodo sopra indicato, saranno eseguite le attività di riordino, schedatura e informatizzazione dell’Archivio “Pasquale Creazzo” curate dal dott. Angelo Siciliano con la collaborazione del Dott. Giuseppe Hyeraci archeologo e quelle relative all’Archivio fotografico a cura dei dott.ri Matteo Enia e Antonella Bongarzone per come previsto dal finanziamento finalizzato ad “Interventi per la tutela la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale, materiale e immateriale”, erogato dalla Regione Calabria (Fondi P.A.C. 2014-2020- Azione 6.7.1) a questa Amministrazione comunale, a seguito del relativo bando.

- “Siamo soddisfatti del precorso che stiamo seguendo, della valorizzazione della storia e delle nostre origini. Un percorso iniziato con il lavoro incessante dei Volontari Civici e degli esperti che si sono messi a totale disposizione concedendo ogni conoscenza ed esperienza.” - Continuano l’Assessora alla Cultura Porretta ed il Sindaco Michele Conia -

“Ringraziamo tutti gli Enti che hanno deciso di collaborare insieme a noi ed invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare e a presenziare in modo consapevole e collaborativo a tutte le attività sopra descritte col fine di attivare la “memoria collettiva” favorendo la formazione del senso civico, il legame con la cultura dei luoghi e il senso di appartenenza alla comunità.”

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed