Menu
Corriere Locride
Reggio. Sabato 19 gennaio "Open Day" al Liceo Classico “Tommaso Campanella”

Reggio. Sabato 19 gennaio …

Sabato 19 gennaio 2019...

Reggio. Stanza 101 – Cenacolo Culturale Impertinente: «Amianto all’ex Fata Morgana, ancora silenzi dal Comune»

Reggio. Stanza 101 – Cenacolo …

«Sono passati 35 giorn...

Reggio. Castorina: (mozione Giachetti - Ascani) «rinunciare al congresso sarebbe errore gravissimo! Pd va rilanciato e ricostruito»

Reggio. Castorina: (mozione Gi…

Rinunciare per l’enn...

Poste Assicura promuove “i mesi della prevenzione”

Poste Assicura promuove “i mes…

«Una prestazione medic...

Locri. Venerdì 18 alle 17 a palazzo Nieddu, Rubens Curia presenta il suo recente e attualissimo saggio “Manuale per una riforma della sanità in Calabria”

Locri. Venerdì 18 alle 17 a pa…

Si chiama “Manuale per...

Anas: per lavori di Enel, limitazioni all’interno della galleria Sansinato lungo la strada statale 280 ‘Dei due Mari a Catanzaro’

Anas: per lavori di Enel, limi…

Catanzaro, 14 gennaio ...

Calabria, Confcommercio: il 32% delle imprese individuali chiude i battenti

Calabria, Confcommercio: il 32…

In Calabria il 32,1% d...

Lunedì 14 gennaio, si terrà il primo incontro del Corso di Formazione all’impegno socio–politico e alla cura del Creato “Laudato si'”

Lunedì 14 gennaio, si terrà il…

Lunedì 14 gennaio, all...

L'ASD Bovalinese 1911 annuncia il ritorno del portiere Fabio Dagostino

L'ASD Bovalinese 1911 annuncia…

Fabio Dagostino, è nuo...

Coldiretti: pesante crisi dell’agrumicoltura. Aceto scrive alla Regione e sollecita urgenti interventi

Coldiretti: pesante crisi dell…

Aceto: «interventi com...

Prev Next

Sanità. Nota stampa della segreteria territoriale UIL FPL - RC

  •   Redazione
Sanità. Nota stampa della  segreteria territoriale UIL FPL - RC

SEGRETERIA TERRITORIALE   UIL  FPL - RC -          

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -   PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  -  Tel/ Fax   0964/ 399451- cell. 338-7695614                                             

 

Prot. n.  658  UIL  FPL

 

Lì, 12.12.2018    

 

-Al Dirigente Generale p.t. Dr Bruno ZITO

Dipartimento Tutela Salute Regione Calabria

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-Al Commissario ad acta piano rientro debito sanitario generale Cotticelli

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-Al Collegio sindacale

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-All’Ufficio Gestione Risorse umane e formazione

 Settore Economico -  Responsabile procedimento d.ssa  Stella ZAMPAGLIONE 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 -Al Presidente ANAC

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-Alle forze di polizia (Guardia Finanza, Carabinieri, Polizia) Reggio Cal.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-Al Nucleo Polizia Economico-Finanziaria – Gruppo Tutela Finanza Pubblica

Sez. Tutela Spesa Pubblica – Drappello accertamenti danni erariali

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-A   S.E. il PREFETTO della Provincia di Reggio Cal.

E, per quanto di competenza:

-Alla Procura Regionale della Corte dei Conti Catanzaro

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-Alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria     

                                                                              Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LORO SEDI

OGGETTO:  Asp Reggio Calabria - Cessazione incarichi – Invito – Accesso atti ex lege 241/90 e s.m.i

La d.ssa Elisabetta Tripodi e il dr  Pasquale Mesiti non possono più occupare le posizioni di vertice all’Asp di Reggio Calabria come direttori amministrativo e sanitario.

 In forza della legge L.R.19 marzo 2004, n. 11, art. 15, essi erano già decaduti al momento della revoca  dell’incarico di DG. del  Dr Brancati, avvenuta con DPGR n. DPGR n. 58/2017, che li aveva nominati.

 Tuttavia, sono rimasti “incollati” alle poltrone per illecita “decisione” del licenziato ing. Scura, autonominato(si) soggetto attuatore dell’Asp, ed hanno continuato a percepire, indebitamente, i compensi economici. 

In attesa della nomina del nuovo manager, commissario straordinario o direttore generale che sia, codesto Dipartimento dovrà individuare un “funzionario” regionale o della stessa Azienda sanitaria provinciale, con comprovata  esperienza e professionalità, per il compimento degli atti di ordinaria amministrazione, disponendo l’annullamento in autotutela dei provvedimenti NULLI, per legge,  per difetto assoluto di potere in capo alla triade Scura, Tripodi, Mesiti,  

 Né la d.ssa Tripodi né il Dr Mesiti hanno i titoli e requisiti, sia  per le ragioni sopra dette, sia perché risultano indagati dalla Procura della Repubblica di Locri per il reati di abuso d’ufficio ed altro,  commessi nell’esercizio delle funzioni conferite dal revocato D.G. Brancati (vedi articoli di stampa). Inoltre, il Dr Mesiti, risulta  condannato con sentenza n 228/2016 della Corte dei Conti III^ di appello al risarcimento dei danni in favore dell’Azienda, e la d.ssa Tripodi è inconferibile, essendo stata candidata- non eletta- nel collegio uninominale Calabria 7 (Gioia Tauro) alla Camera dei deputati nelle ultime elezioni politiche.

 Pertanto, il sottoscritto Sindacato,  

INVITA

- Il Dirigente del dipartimento tutela della salute Regione Calabria ad intimare al Dr Mesiti e d.ssa Tripodi l’immediata cessazione delle funzioni abusivamente svolte e dare notizia alle Amministrazioni di appartenenza della ingiustificata assenza dal servizio degli stessi da Settembre a Dicembre 2018;    

- Il Commissario ad acta, generale Cotticelli,  disporre l’annullamento, in autotutela, di tutti gli atti e provvedimenti emanati dalla triade abusiva Scura/Tripodi/Mesiti in quanto totalmente NULLI per carenza assoluta di potere in capo alla triade Scura/Tripodi/Mesiti;

- La responsabile del settore economico dell’Asp, d.ssa Zampaglione, a riscontrare la richiesta di accesso agli atti, volta a far conoscere se e fino a quando sono stati corrisposti i compensi al dr Mesiti e alla d.ssa Tripodi, avvertendola che, in mancanza di risposta, il Sindacato sarà costretto ad interessare l’autorità giudiziaria competente;  

- Il Collegio sindacale ad esercitare il controllo sulla legittimità degli atti e retribuzioni corrisposte ai predetti  e inoltrare le dovute segnalazioni e denuncie alle autorità giudiziarie competenti;

- Il Nucleo di Polizia economico - finanziaria della Guardia di finanza, ad accertare eventuali danni erariali per l’esercizio delle funzioni di direttore amministrativo e sanitario svolti, senza titolo e diritto, dal Dr Mesiti e dalla D.ssa Tripodi;

 - Le forze di polizia (Guardia Finanza, Carabinieri, Polizia) Reggio Cal. affinché  dispongano  un presidio fisso di pubblica sicurezza presso la sede della Direzione generale dell’ASP in via Diana, n 7, per impedire l’accesso abusivo ai locali della direzione strategica e porre fine alla  presenza,dei sigg.ri: Elisabetta Tripodi, Pasquale Mesiti e Massimo Scura, ove ancora oggi si trattengono senza giustificazione;

- La Procura regionale della Corte dei Conti agli accertamenti di legge per danno erariale;

- La Procura della Repubblica del Tribunale di Reggio Calabria a disporre il sequestro di tutti i provvedimenti emanati dalla triade abusiva dell’Asp Scura/Mesiti/Tripodi in quanto afflitti da illegalità per carenza di potere in capo agli stessi, e perseguire eventuali responsabilità penali;

- Il Prefetto di Reggio Calabria all’immediato ripristino della legalità, trasparenza, legittimità edordine pubblico nella  gestione  dell’Asp di Reggio Calabria;

- L’ANAC per accertare ai sensi della delibera 883/2016 l’incompatibilità ed inconferibilità dei direttori amministrativo e sanitario.

La richiesta viene formulata ai sensi della legge n. 241/90 (sulla trasparenza amministrativa).

  Il Segretario Territoriale   

   *Nicola Simone 

*firma autografa sostituita da indicazione a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, della legge 39/1993