Menu
Corriere Locride
'Ndrangheta, maxi operazione in Piemonte 17 gli indagati

'Ndrangheta, maxi operazione i…

(ANSA) - TORINO, 18 MA...

Reggio. Nota stampa di Demetrio Giordano (Partito Repubblicano Italiano): «La Città deve scendere in piazza, il commissariamento sarebbe un disastro»

Reggio. Nota stampa di Demetri…

«Lo abbiamo detto nel ...

Roccella Ionica. Ritrovata la statuetta di Sant’Ilarione

Roccella Ionica. Ritrovata la …

E’ stata ritrovata a R...

Locri. Il 29 e il 30 marzo partono i laboratori politici della comunità militante "Oltre Uomo"

Locri. Il 29 e il 30 marzo par…

Sovranità, identità e ...

Nota stampa di M. Alessandra Polimeno sulla parità di genere in Calabria

Nota stampa di M. Alessandra P…

«L’11 marzo in Consigl...

Rubiera (Reggio Emilia). Un 23enne originario di Reggio Calabria trovato a terra in gravi condizioni, indagano Cc

Rubiera (Reggio Emilia). Un 23…

(ANSA) - REGGIO EMILIA...

Nota stampa del Circolo Fratelli d’Italia di Locri sul commissariamento dell'Asp di Reggio Calabria

Nota stampa del Circolo Fratel…

Apprendiamo dagli orga...

Ardore Marina. Parte oggi, nei locali del “centro di aggregazione sociale”, il progetto “centro gioco educativo - spazio ragazzi”

Ardore Marina. Parte oggi, nei…

Prende avvio oggi ...

Domenica 17, la diga sul Metramo farà da sfondo all’escursione di Gente in Aspromonte

Domenica 17, la diga sul Metra…

Gente in Aspromonte do...

Palmi. Mercoledì 20 marzo, presso la Casa della Cultura “Leonida Repaci”, si terrà una conferenza stampa sul cantiere didattico svolto all’interno del Corso di Laurea Magistrale

Palmi. Mercoledì 20 marzo, pre…

Cantiere didattico di ...

Prev Next

Sanità. FSI - USAE: «All'ospedale di Locri si continua a trasferire il personale verso altre strutture depotenziando il nosocomio»

  •   Redazione
Sanità. FSI - USAE: «All'ospedale di Locri si continua a trasferire il personale verso altre strutture depotenziando il nosocomio»

Dott. Pasquale MESITI

                                                    Direttore Sanitario Azienda Sanitaria Provinciale

 REGGIO CALABRIA

                      E, p.c.

                                                   Dott. Antonio BELCASTRO

                                                   Direttore Dipartimento Tutela della Salute Regione Calabria 

CATANZARO

                                                   Dott. Saverio COTTICELLI

                                                   Commissario ad acta per il rientro dei debiti del S.S.R. Regione Calabria 

CATANZARO

La scrivente Organizzazione Sindacale è venuta a conoscenza  del trasferimento presso  l’Ospedale “Tiberio Evoli” di Melito di una Infermiera in servizio da circa un anno nel reparto di Medicina dell’Ospedale di Locri.

Il trasferimento, da quanto evidenziato  dai turni di servizio, dove in corrispondenza al nome dell’infermiera viene chiaramente scritto “ Trasferita a Melito” risulta essere effettuato dall’ex Direttore del Dipartimento Ospedaliero dr. Domenico Calabrò  il quale, si è prodigato a trasferire l’infermiera qualche giorno prima che fossero revocate le sue  funzioni di Direttore del Dipartimento Ospedaliero e cosa ancora più grave mentre risultava essere in congedo quindi fuori servizio.

Appare assolutamente  incomprensibile  aver privato di un’unità infermieristica il reparto di Medicina dell’Ospedale di Locri che attualmente ha in attivo 21 posti letto, dove vi è una grave carenza di personale infermieristico e di supporto (OSS) e spesso lavora una sola unità a turno con grandi difficoltà e grave rischio per la salute dello stesso personale e dei pazienti ai quali si deve in ogni caso la dovuta e necessaria assistenza. Prosegue in tal  modo l’opera di depotenziamento del nosocomio della Locride che viene progressivamente spogliato di risorse umane sacrificando l’assistenza e il diritto alla salute dei cittadini di questo territorio alle logiche clientelari.

La scrivente è inoltre a conoscenza  che un infermiere ultra sessantenne in servizio nello stesso reparto di Medicina il quale, aveva fatto richiesta di trasferimento presso altra unità operativa ma non essendo tra  “gli unti dal Signore”, lo stesso dr. Calabro’ non ha concesso il relativo nulla osta adducendo carenza di personale e ancor più grave è aver revocato per esigenze di servizio una unità di supporto (OSS) che dal reparto di Medicina era stata trasferita provvisoriamente nel reparto di Ostetricia con ordine di servizio da parte della direzione sanitaria ospedaliera.

Quanto fin qui avvenuto rientra in una serie di palesi illegittimità e questo trasferimento  del qual  non è dato sapere se le due Direzioni, Sanitaria Aziendale e Sanitaria Ospedaliera, siano state doverosamente informate, appare dovuto più a logiche clientelari che ad effettive  esigenze  di servizio.

Per quanto sopra la FSI USAE chiede l’immediata revoca del trasferimento sopracitato e si riserva di indire la magistratura competente  per  valutare se nel comportamento posto in essere dal dirigente di che trattasi si possano ravvisare violazioni di cui al codice penale.

Locri, 7 gennaio 2019

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Emanuela Barbuto