Menu
Corriere Locride
Calabria, Anas: senso unico alternato per l’installazione delle barriere di sicurezza sulla strada statale 682 ‘Ionio Tirreno’ nel comune di Cinquefrondi (RC)

Calabria, Anas: senso unico al…

Anas comunica che, per...

Uil: «La Regione Calabria azzeri gli sprechi e si doti di un bilancio rivolto al sociale»

Uil: «La Regione Calabria azze…

Semplificare, rendere ...

Coldiretti: il Presidente Oliverio la "Ristorazione a Km zero" alla Cittadella Regionale con Campagna Amica è un esempio virtuoso

Coldiretti: il Presidente Oliv…

Molinaro: PECCO luogo ...

Coldiretti Calabria. Domani l'inaugurazione di PECCO: servizio Ristorazione alla Cittadella Regionale con i prodotti di Campagna Amica - Coldiretti

Coldiretti Calabria. Domani l'…

Molinaro: Scelta ...

Straordinario successo per il I° Slalom automobilistico Città di San Roberto, trionfano il giovanissimo Rechichi ed il territorio

Straordinario successo per il …

Tutto esaurito per il ...

Ingresso vietato ai disabili allo stadio Ezio Scida: L'Associazione Adda replica alla nota del "FC Crotone"

Ingresso vietato ai disabili a…

L’Associazione Adda, i...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: Stigmatizzare ogni forma di diffamazione a mezzo Facebook

“Basta Vittime Sulla Strada St…

I legati Cornicello e ...

Diocesi Locri-Gerace. Raduno dei Cori Parrocchiali: Lettera del Vescovo e Programma

Diocesi Locri-Gerace. Raduno d…

«E' bello cantare al S...

Nota del Partito Comunista Calabria su: "criminalità e prove palliative di Zes al porto di Gioia Tauro"

Nota del Partito Comunista Cal…

«Si torna nuovamente a...

Francesco Russo nuovo vice presidente della Giunta regionale

Francesco Russo nuovo vice pre…

L'attuale assessore ...

Prev Next

Ospedale Polistena. Tripodi chiede la riattivazione urgente del centro trasfusionale

  •   Redazione
Ospedale Polistena. Tripodi chiede la riattivazione urgente del centro trasfusionale

Il Dipartimento regionale alla Sanità revochi subito la disposizione n. 140818 del 27 aprile 2017, con la quale il Dirigente generale Riccardo Fatarella ha stabilito di sospendere le attività di raccolta sangue presso i presidi ospedalieri di Locri e Polistena.

Dopo il ridimensionamento del Centro Trasfusionale di Polistena, nel tempo declassato dapprima da struttura complessa a struttura semplice, e poi ancora accorpato funzionalmente al P.O. di Locri, oggi tale disposizione addirittura rischia di mettere in discussione la stessa esistenza del reparto a Polistena, senza tuttavia che nessun atto o decreto commissariale ne abbia stabilito la chiusura.

La disposizione a firma del dott. Fatarella, è un atto arbitrario che non trova alcuna giustificazione nemmeno nei discutibili piani di riorganizzazione della sanità calabrese.

Le motivazioni infatti che starebbero alla base della sospensione delle attività di raccolta sangue presso il reparto di Polistena, attengono a profili diversi, squisitamente amministrativi e operativi, rilevati durante le verifiche periodiche sull’attività del reparto.

Piuttosto che rispondere ai rilievi mossi, intervendo per la risoluzione delle piccole criticità riscontrate, il Dipartimento regionale ha pensato bene di lavarsi le mani e sospendere le attività dei centri trasfusionali di Polistena e Locri, senza però valutare le conseguenze devastanti sull’approvvigionamento di sangue negli stessi ospedali.

Abbiamo notizie, infatti, che le sacche di sangue di scorta dell’ospedale di Polistena sono già in esaurimento, e non per mancanza di persone disponibili a donare, ma perché agli stessi donatori non viene materialmente consentito.

La riserva di sangue è indispensabile negli ospedali spoke, come Polistena, dotati di comparti operatori a supporto dei reparti di chirurgia, ostetricia, rianimazione, Utic, ortopedia ecc. Non avere scorte sufficienti significa mettere indirettamente a repentaglio la vita di quelle persone che potrebbero in qualunque momento transitare in ospedale dopo un’emergenza ed in condizione gravissime.

Pertanto, protestiamo fortemente contro tale assurda decisione assunta dal D.G. Fatarella, e in attesa di una sua pronta revoca, chiediamo alla Regione Calabria, all’ASP, al Direttore del P.O. di Polistena di rendere inefficace la disposizione anzidetta, ripristinando da subito la possibilità di donare il sangue presso gli ospedali spoke del territorio a cominciare da quello di Polistena.

Michele Tripodi – Sindaco di Polistena