Menu
Corriere Locride
La Palmese perde anche il ricorso di Nania così resta la penalizzazione di un punto. Ma che brutta situazione

La Palmese perde anche il rico…

di Sigfrido Parrello -...

Diocesi di Locri-Gerace. A Gerace il XIV incontro di studi bizantini

Diocesi di Locri-Gerace. A Ger…

Sabato 14 e domenica 1...

Cittanovese, è l'ora del derby! Domenica prossima al "Morreale – Proto" arriva la Palmese di mister Pellicori

Cittanovese, è l'ora del derby…

La Società: «Appuntame...

Ambiente. Galletti, oltre 13 milioni al Centro-Sud per mobilità sostenibile: un milione a Reggio Calabria

Ambiente. Galletti, oltre 13 m…

Da decreto casa-scuola...

Sant'Ilario dello Ionio (RC). Sabato prossimo "In Terra Santa – Sulle orme di Gesù di Nazareth"

Sant'Ilario dello Ionio (RC). …

Nazareth, il fiume Gio...

Richiesta di LocRinasce indirizzata alle competenti Autorità territoriali in materia di tutela dei corsi d’acqua

Richiesta di LocRinasce indiri…

Riceviamo e pubblichia...

Casa della Salute di Scilla, ripristinato il servizio H24. Vizzari: “Fare rete porta sempre risultati. Ora impegno per valorizzazione della struttura”

Casa della Salute di Scilla, r…

“Fondamentale”: così R...

Prev Next

Gerace. Svolto un workshop per Medici Pediatri, presentato il progetto Pediatotem

  •   Redazione
Gerace. Svolto un workshop per Medici Pediatri, presentato il progetto Pediatotem

Si è svolto a Gerace il 13-14 Maggio il 1° Workshop della sezione calabrese della Società Italiana Medici Pediatri (SIMPe) con la partecipazione di numerosi Pediatri di Famiglia e Neuropsichiatri ed esperti di livello nazionale.

Nelle due giornate di lavoro sono stati affrontate le tematiche relative alla riorganizzazione dell’assistenza pediatrica territoriale e alle attività di prevenzione e ricerca sul territorio da parte dei pediatri. E’ stato presentato il progetto Pediatotem adottato da diversi ambulatori pediatrici anche nella nostra regione. Si tratta di una piattaforma web che permette in comunicazione pediatri e famiglie dei loro assistiti permettendo di prenotare visite online, di inviare in automatico alle famiglie un messaggio per ricordare ad esempio la scadenza per fare il vaccino al bambino, oppure la convocazione per il bilancio di salute. Un’altra possibilità è quella di inviare dei questionari, come quello per screening precoce per l’autismo, che i genitori possono compilare anche tramite il proprio telefonino e reinviare al medico per valutazione. L’obiettivo è quello di abbassare, come è successo nelle altre Regioni, l’età della diagnosi per i disturbi dello spettro autistico che stanno diventando sempre più frequenti tra i nostri bambini. A breve saranno disponibili altri screening che il pediatra potrà somministrare in automatico a tutti gli assistiti.

Altri temi affrontati con gli esperti sono stati l’allattamento materno facendo il punto sulle procedure utili per aumentare la percentuale delle mamme che allattano il proprio bambino e per allungare il periodo di allattamento almeno fino a sei mesi come consigliato dall’OMS, la prevenzione delle allergie nei bambini a rischio trattata dal Prof. Stefano Miceli Sopo dell’Università Cattolica di Roma e, per ultimo, il problema del sovrappeso e dell’obesità infantile che vede la Calabria al secondo posto tra le regioni con le percentuali più alte, seconda solo alla Campania. Gli esperti intervenuti, dott. Perri di Catanzaro e Carmelo Caserta dell’Associazione ACE di Pellaro, hanno presentato la proposta di uno studio clinico-epidemiologico sull’aspetti nutrizionali dei bambini calabresi e misure di prevenzione del sovrappeso che potranno essere attuate dai pediatri di famiglia con l’utilizzo della piattaforma web Pediatotem.


Tags

Gerace,