Menu
FanduCorriere Locride
Poste Italiane: lockdown, in provincia di Reggio Calabria volano l’e-commerce e i pagamenti digitali

Poste Italiane: lockdown, in p…

«Le consegne e-commerc...

Bovalino - Problematica rifiuti - Richiesta congiunta dei gruppi consiliari di convocazione di un Consiglio comunale aperto

Bovalino - Problematica rifiut…

Al Presidente del Con...

Anas: bando per l’assunzione di ingegneri strutturisti

Anas: bando per l’assunzione d…

«Il bando, che rispond...

Comune di Bovalino - Emergenza Covid19 - Richiesta attivazione tavolo tecnico per attività produttive e commerciali

Comune di Bovalino - Emergenza…

Al Sindaco del Comu...

Poste Italiane: prima nella top 100 mondiale dei Brand assicurativi

Poste Italiane: prima nella to…

«Il Gruppo guidato dal...

Sant'Ilario festeggia i 100 anni della signora Rosa. Gli auguri dell'amministrazione comunale

Sant'Ilario festeggia i 100 an…

Ha festeggiato 100 ann...

Roccella Jonica. Il Circolo PD scrive al Sindaco

Roccella Jonica. Il Circolo PD…

"Lettera aperta al sin...

Poste Italiane e Microsoft rafforzano la collaborazione per accelerare la ripresa dell’Italia

Poste Italiane e Microsoft raf…

«Lanciato un piano con...

Nota stampa di Cisl Fp: «il lavoro silente del pubblico impiego»

Nota stampa di Cisl Fp: «il la…

«Istituita una Task fo...

Bovalino. Il Circolo di Fratelli d'Italia «si complimenta con l'amico Denis Nesci per la nomina a Commissario di Fd'I della Provincia di Reggio Calabria»

Bovalino. Il Circolo di Fratel…

«Malgrado gli ottimi r...

Prev Next

San Giovanni di Gerace. Il gruppo di maggioranza non si ricandiderà alla prossima tornata elettorale

  •   Redazione
San Giovanni di Gerace. Il gruppo di maggioranza non si ricandiderà alla prossima tornata elettorale

«Il gruppo politico “Mi impegno!” ringrazia cittadini e sostenitori in chiusura di un mandato amministrativo vissuto come una “missione” in favore del paese».

San Giovanni di Gerace, 25 aprile 2019

Il gruppo politico “Mi impegno! Per i CambiaMenti”, riferimento dell’amministrazione comunale uscente di San Giovanni di Gerace, non parteciperà alla prossima tornata elettorale, nonostante le incalzanti sollecitazioni da parte di tanti cittadini.

“L’esperienza di questi cinque anni -  dichiarano gli amministratori uscenti -  è stata esaltante e decisamente positiva. Abbiamo lavorato al servizio della nostra comunità, e siamo sicuri di lasciare un esempio di buona amministrazione. Ma l’accesso ispettivo che ha interessato il nostro Comune a maggio 2018 e l’attesa snervante degli esiti di quell’indagine hanno fatto venire meno in noi l’entusiasmo e la vitalità indispensabili per poter proseguire in quella che abbiamo vissuto come una vera e propria “missione” al servizio del nostro paese. Facciamo un passo indietro, dunque, nonostante la certezza di aver onorato la fiducia che gli elettori hanno riposto in noi, cinque anni fa, con impegno e lealtà verso i principi della Costituzione e della politica migliore”.

“Quel “Mi impegno!” che vi abbiamo promesso nella primavera del 2014 - continuano - lo abbiamo praticato quotidianamente, con abnegazione e senso di responsabilità. Abbiamo messo in sicurezza per il futuro i conti dell’Ente, evitando così situazioni di difficoltà che avrebbero determinato certamente colpi gravissimi alla fragile tenuta economica del nostro Comune; lasciamo progetti avviati, opere progettate e finanziate, importanti interventi di miglioramento della vivibilità che vedranno la luce nei prossimi mesi e negli anni a venire. Crediamo di aver ben amministrato e ben programmato, lasciando il Comune in condizioni certamente migliori di quelle in cui l’abbiamo trovato”.

“La correttezza, la bontà e la piena regolarità dell’operato della nostra Amministrazione - aggiunge il Sindaco uscente, Pino Vumbaca - sono stati attestati e confermati, alla fine, proprio dal Ministero dell’Interno che, all’esito di un’indagine prefettizia lunga e approfondita, non ha rilevato alcun tipo di anomalia nella gestione del Comune di San Giovanni di Gerace in questo quinquennio. Con questa positiva conferma ringrazio i cittadini che ci hanno dato, e più volte ribadito, fiducia e vicinanza. Ritengo che non vi potesse essere migliore ricompensa di questa esplicita certificazione di aver operato in piena legittimità e regolarità in questi anni. La strada è spianata per proseguire in un’azione di buona, seria e sana amministrazione. Si continui in questo solco di rigido rispetto della legalità. I futuri amministratori, a cui auguro sin da ora buon lavoro, sappiano inserirsi in questo percorso avviato e il futuro del nostro Comune potrà dirsi garantito”, prosegue il Sindaco Vumbaca.

“Consegniamo un patrimonio di buona amministrazione che non vogliamo vada disperso. Su questo vigileremo, da cittadini, con attenzione e con passione, perché ciò che ci contraddistingue non è l’ansia di occupare poltrone, né tanto meno la smania di esserci, di apparire, di “comandare”. Ciò che ci caratterizza sarà sempre il senso di appartenenza ad un territorio che amiamo, la passione per la sua crescita, il desiderio di vederlo rifiorire. Sentimenti che non tramonteranno, nonostante tutto.

L’esperienza di piena legalità, di buona e sana amministrazione avviata in questi anni prosegua, per il bene di questo paese e per dargli una speranza di futuro adeguato alle aspettative dei nostri figli. Grazie a tutti per averci sostenuto ed apprezzato in questa esperienza amministrativa. Ciò che abbiamo realizzato - conclude Pino Vumbaca - è stato possibile anche grazie al contributo di tutti coloro che hanno creduto in noi ed al principio di condivisione che non è mai mancato in questi anni.”