Menu
In Aspromonte
Tutto pronto per il I° Slalom automobilistico “Città di San Roberto”: una bellissima domenica di sport lungo le strade dell’Aspromonte

Tutto pronto per il I° Slalom …

Cresce l’attesa, si co...

CaiReggio. Domenica 15 aprile 2018 escursione sul Monte Pinticudi

CaiReggio. Domenica 15 aprile …

Un escursione molto im...

Reggio. Mercoledì 4 aprile alla "botteguccia di PietraKappa" si parlerà della dimensione urbana della "Reggio medievale"

Reggio. Mercoledì 4 aprile all…

Qual era la dimensione...

Reggio. Sabato 31 marzo alla "Botteguccia di PietraKappa" un incontro per parlare del Sentiero del Brigante

Reggio. Sabato 31 marzo alla …

Appuntamento per oggi,...

Wwf: «Il clima che cambia minaccia api e impollinatori»

Wwf: «Il clima che cambia mina…

Dopo i pesticidi il cl...

Escursioni. Il Fuori Sede di Gente in Aspromonte, 7 giorni alla scoperta di “Grecia Classica e Meteore”

Escursioni. Il Fuori Sede di G…

Domani, giovedì 29 mar...

Anas. Chiusa al traffico la Galleria della Limina, dalle 22.00 del 29 marzo

Anas. Chiusa al traffico la Ga…

Calabria, Anas: per il...

Il Comitato Civico Pro Condofuri e l’Alica Festival propongono un interessante trekking fotografico nella Valle Grecanica dell’Amendolea

Il Comitato Civico Pro Condofu…

Col timido avanzare de...

Bovalino superiore. Dopo Scinà, la discarica lungo la Statale 112

Bovalino superiore. Dopo Scinà…

Lungo la Statale 112, ...

Prev Next

Placanica. La Madonna dello Scoglio risorge dalle ceneri

  •   Mimmo Musolino
Placanica. La Madonna dello Scoglio risorge dalle ceneri

Questa volta il miracolo la Madonna se lo ha fatto per se stessa e ovviamente per la gioia e la felicità dei tanti fedeli che la venerano sinceramente e con tutto il cuore.

Intanto la Comunità Madonna dello Scoglio comunica a tutti fedeli,  che il 9 settembre alle ore 18:00 a Santa Domenica di Placanica presso l’Opera Madonna dello Scoglio verrà consegnata dalla Polizia di Stato di Siderno la ritrovata statua della Beata Vergine Maria, alla presenza del Vescovo di Locri-Gerace, Monsignor  Francesco Oliva, di Fratel Cosimo Fragomeni e di tutti i sacerdoti membri della Comunità. Seguirà una Santa Messa di ringraziamento.

Era la notte di una  domenica  di  Marzo del 2002, più di 13 anni  e mezzo  indietro ,  ed ignoti sacrileghi malfattori e delinquenti rapinavano al Culto la Sacra Statuetta  della Madonna dello Scoglio dalla sua Nicchia ,scavata nella roccia, di Santa Domenica di Placanica.   

Una statua, alta 80 cm. e dal peso di 50 chilogrammi, scolpita da un famoso artista – scultore in marmo pregiato di Carrara e che aveva sostituto quella trafugata nel 1995.                                                                                                                                   

Due giorni addietro proprio in pieno clima delle festività Mariane a Reggio Calabria e a qualche giorno della Natività della Beata Vergine Maria, tre  boscaioli placanichesi,  in località Caneduni, contrada “Precoriti” del comune di  Caulonia,  hanno ritrovato la Sacra Statuetta, emersa bianca ed immacolata  nonostante la cenere,  per incanto e miracolo dalle macerie di un ennesimo e tragico incendio, anche e soprattutto disastroso per l’ ambiente.

Quasi nessuno credeva al messaggio lanciato dai tre boscaioli e si pensava ad una stupida ed inopportuna  burla, ma le autorità e i fedeli giunti subito sul posto hanno avuto la stupenda  ed eccezionale conferma  che tutto era verità.                                 

La Statua della Madonnina dello Scoglio prelevata con cautela, quasi con timoroso rispetto per non danneggiarla, è stata presa in consegna dal Commissariato della  Polizia di Stato di  Siderno, sotto le direttive del primo dirigente Gregorio Marchese, per tutti gli accertamenti del caso. Abbiamo sentito l’impressione a caldo del dottore, ex collega all’ARSSA, Giuseppe Cavallo, coordinatore generale della Comunità Madonna dello Scoglio, al quale abbiamo chiesto le proprie impressioni e le reazioni di Fratel Cosimo alla miracolosa notizia del ritrovamento della Statua della Madonna dello Scoglio e ci ha fatto pervenire il comunicato integrale della Curia Arcivescovile di Locri – Gerace. Il Vescovo Oliva ha dichiarato: “sono contento che proprio alla vigilia della Natività della Beata Sempre Vergine Maria, la venerata Vergine della Madonna dello Scoglio, che era stata trafugata 13 anni fa , sia stata ritrovata”. Il Vescovo Oliva ha condannato il vile e sacrilego gesto ed ha però auspicato: “il pentimento ed il perdono per gli autori”. Anche il sindaco di Placanica, Antonio Condemi ha manifestato tutta la sua soddisfazione per il ritrovamento, affermando che non aveva mai perso la speranza in tal senso: “perché le opere di Dio non possono andare disperse”. Non poteva mancare, ed è  giusto  che sia così, la diretta testimonianza di una miracolata della Madonna dello Scoglio, la maestra elementare in pensione Mimma Rodà, che  scossa dall’emozione e con parole semplici e sincere  ha ricordato come, circa 20 anni fa, in un raduno di preghiera  nello spiazzale della Madonna dello Scoglio, ha riacquistato prodigiosamente l’uso e la funzione del braccio destro immobile da tanto tempo e nonostante essere stata visitata in  tutti i migliori  Ospedali e dai migliori medici – ortopedici d’Italia. 


  • fb iconLog in with Facebook