Menu
Corriere Locride
Bovalino. Sabato 29 settembre al Caffè Letterario Mario La Cava si terrà la Presentazione del romanzo "Il cielo comincia dal basso"

Bovalino. Sabato 29 settembre …

«Rosa Sirace è una che...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: «Il 22 ottobre presenteremo il primo rapporto sulla mortalità stradale negli anni 2013-2017 sulla S.S.106»

“Basta Vittime Sulla Strada St…

Il lavoro dell’Associa...

Legambiente: «La Calabria seconda per abusivismi»

Legambiente: «La Calabria seco…

È stato presentato que...

Coldiretti: la Regione autorizza carburante in più per l’irrigazione di soccorso su tutto il territorio regionale

Coldiretti: la Regione autoriz…

Coldiretti aveva chies...

In occasione del nuovo anno scolastico inaugurazione del plesso “Carrera” della Scuola Primaria e nuovo scuolabus comunale a Roccella

In occasione del nuovo anno sc…

In occasione dell’iniz...

Regione. In programma il 25 e 26 settembre la conferenza internazionale sulla tratta delle donne nigeriane

Regione. In programma il 25 e …

"Doppio sguardo. La tr...

Legge di Bilancio 2019: Oliverio scrive ai parlamentari Calabresi

Legge di Bilancio 2019: Oliver…

Il Presidente della Re...

Gemellaggio internazionale per il Rotary di Locri

Gemellaggio internazionale per…

Il Rotary club di...

WWF: «Le Marche salvano lupi e allevatori»

WWF: «Le Marche salvano lupi e…

«Le Marche stanno segu...

Reggio. Antonino Castorina replica a Forza Italia su intitolazione strada

Reggio. Antonino Castorina rep…

«Apprendo con stupore ...

Prev Next

Taurianova. Finanziati dalla Regione 2 milioni e 500 mila euro per l’ingegnerizzazione della rete idrica

  •   Redazione
Taurianova. Finanziati dalla Regione 2 milioni e 500 mila euro per l’ingegnerizzazione della rete idrica

Il Comune della Piana sarà oggetto di un importante piano di intervento atto a massimizzare l’efficienza del sistema idrico di distribuzione urbana.

Il progetto, finanziato dalla Regione Calabria nell’ambito del P.O.R. Calabria F.E.S.R. 2007/2013, per un importo pari a circa 2 milioni e 500 mila euro, è finalizzato all’ingegnerizzazione della rete idrica di distribuzione urbana e a lavori di manutenzione e infrastrutturazione della rete, funzionali al miglioramento della gestione del servizio di distribuzione idrica e concorrenti alla riduzione delle perdite.

«Un altro risultato importante – commenta il sindaco Fabio Scionti –, che premia il puntuale e alacre lavoro dell’Amministrazione comunale, che consentirà all’Ente di dismettere la rete idrica obsoleta e di attuare una nuova e omogenea politica di gestione del servizio idrico». «Nel breve-medio termine – afferma il primo cittadino - verranno attuate essenziali azioni per l’efficientamento del Servizio idrico, attraverso considerevoli interventi strutturali, l’installazione di contatori di nuova generazione, e tante altre azioni indispensabili al miglioramento della gestione dell’esercizio della rete».

Dopo l’avvenuta approvazione del progetto preliminare – che si svilupperà come un appalto misto di servizi e lavori accessori con prevalenza di servizi - gli uffici comunali sono, dunque, al lavoro in collaborazione con gli uffici regionali, per avviare la fase esecutiva che comprende un primo stadio di analisi della rete idrica urbana di distribuzione, che sarà seguito dalla creazione di un database contenente tutte le informazioni rilevate, per poi passare al rilievo dei contatori di utenza al fine di rendere effettiva la riduzione delle perdite amministrative e quindi la riduzione dei fenomeni di abusivismo e il corretto utilizzo della risorsa.

Dopo questa prima fase, sarà sviluppata un’analisi risolutiva, con l’individuazione, il dimensionamento e la verifica funzionale delle opere necessarie per risolvere le varie anomalie esistenti. Le tipologie di interventi possibili sono: rifacimento delle condotte critiche; realizzazione di nuovi trochi per la risoluzione di locali criticità; realizzazione di nuove condotte di distribuzione per l’alimentazione di alcuni distretti o per il riequilibrio della pressione.

Completati i lavori di riparazione puntuale e di risanamento, si potrà procedere alla misura del recupero idrico.

La realizzazione dei lavori strutturali prevede, infine, la manutenzione straordinaria, tendente al risanamento strutturale e al recupero della funzionalità ed efficienza della rete, che verrà sviluppata applicando le moderne tecnologie ingegneristiche di monitoraggio, distrettualizzazione e modellazione della rete.

Taurianova, 21 febbraio 2018

Ufficio stampa

Comune di Taurianova