Menu
Corriere Locride
L'ANPI di Reggio Calabria e Messina organizzano Il 74° anniversario della Liberazione

L'ANPI di Reggio Calabria e Me…

Festa Nazionale della ...

Inizia dalla Francia la stagione agonistica di Francesco Scagliola

Inizia dalla Francia la stagio…

Dopo la tappa nel sud ...

Giancarlo Giannini ospite d’onore della Varia di Palmi 2019

Giancarlo Giannini ospite d’on…

Giancarlo Giannini osp...

Reggio. Il pittore reggino Alessandro Allegra sarà uno degli artisti che rappresenterà l’Italia all’evento "Fabriano in acquerello”

Reggio. Il pittore reggino Ale…

Il pittore reggino Ale...

Locri. 1° maggio: "Festival della creatività", prima estemporanea di pittura per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni

Locri. 1° maggio: "Festiv…

L’Amministrazione comu...

Locri. L'Ambito Territoriale ha presentato il progetto HCP 2019

Locri. L'Ambito Territoriale h…

L'Ambito Territoriale ...

San Roberto (RC): le congratulazioni del Sindaco Vizzari a Francesca Porpiglia, neo Assessore di Villa San Giovanni

San Roberto (RC): le congratul…

Il Sindaco di San Robe...

Associazione Nazionale Decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana “Nastro Verde”: «rinnovate le cariche sezionali»

Associazione Nazionale Decorat…

Il 04 aprile 2019 a Re...

Bovalino. Nota stampa di Francesco Gangemi e Rosalba Scarfò del gruppo Consiliare “Impegno e Partecipazione”

Bovalino. Nota stampa di Franc…

«Non è questo il nostr...

É partito dal Comune di Badolato il progetto “Integrando”: «sviluppo economico del territorio attraverso l’inclusione»

É partito dal Comune di Badola…

E’ partito dal Comune ...

Prev Next

Taurianova. Girolama Raso ha rassegnato le dimissioni dall’incarico di Assessore

L’Assessore con delega allo sviluppo economico, commercio, artigianato e agricoltura, sanità, salute e diritti, servizi civici e demografici, politiche e promozione ambientale, cimiteri e servizi cimiteriali, ha rinunciato formalmente alla carica politica assegnatale nel 2017 dal sindaco Fabio Scionti.

Girolama Raso, espressione del Gruppo consiliare NCD, in una missiva indirizzata al primo cittadino, ha manifestato la sua volontà di non proseguire l’esperienza amministrativa, per ragioni politiche in seno al gruppo consiliare guidato dal consigliere Antonino Caridi.

«Ho accolto le dimissioni dell’Assessore Raso, con dispiacere, pur comprendendo le ragioni della sua scelta, che considero un atto di onestà intellettuale e di responsabilità nei confronti della nostra comunità» – afferma il sindaco Fabio Scionti.

«Nei due anni di cammino comune – sottolinea il primo cittadino - Girolama Raso ha dimostrato serietà e dedizione nell’esercizio della sua funzione pubblica, sposando pienamente il progetto politico dell’Amministrazione da me guidata». «La ringrazio, pertanto, del contributo che ha saputo offrire alla comunità taurianovese, collaborando con gli altri componenti della Giunta e con gli Uffici comunali al fine di implementare i servizi, di dare risposte ai cittadini, di rendere la nostra Città un posto migliore».

«Sono certo che il rapporto di stima, instauratosi in questi anni, non verrà meno e che la condivisione dei valori e lo scambio proficuo di idee e di esperienze, che ha contraddistinto questo percorso amministrativo, di cui Girolama Raso è stata protagonista, sarà il terreno fertile di una prospettiva politica più ampia e lungimirante».

Taurianova, 15 aprile 2019

Ufficio stampa

Comune di Taurianova

Leggi tutto

"Taurianova Cambia" «risponde ai Consiglieri Morabito e Lazzaro»

«Una inaspettata e, per questo, ancor più gradita attestazione e un riconoscimento per il lavoro fatto dall’Amministrazione comunale in riferimento alla bontà delle scelte e alla conduzione gestionale dell’operazione “Lavori di Urbanizzazione Via Tiberio Condello” sono giunti tramite i social da parte di due notissime voci dell’opposizione: l’avv. Maria Stella Morabito e il dott. Filippo Lazzaro, che pubblicamente hanno affermato (probabilmente senza volerlo!!) che nella gestione del progetto di riqualificazione della via Tiberio Condello si è operato nell’interesse del bene comune.

Tale iniziale riconoscimento giova all’umore di una comunità che - ormai frastornata dal sentire troppo spesso tutto e il contrario di tutto - non poteva comprendere perché da molti decenni tutti parlassero di questi lavori in questa via (intitolata, per chi non lo sapesse a un famoso artista dei tempi di Rodolfo Valentino) – senza mai concretizzarli.

Basta però superare il primo capoverso della nota stampa, distribuita alle varie testate locali, che ritorniamo subito con i piedi per terra leggendo il termine “anomalie”, che ha preso il posto del tanto caro temine “trasparenza”.

Come sempre, eccole che vengono comunque snocciolate (ci auguriamo in modo voluto) una serie di inesattezze, che avranno accompagnato i soliti dubbi delle notti insonni dei due consiglieri di opposizione, Morabito e Lazzaro, sulla possibile non linearità e correttezza dell’operato del Sindaco, della Giunta, della Maggioranza e degli Uffici Comunali.

La nota degli oppositori, ancora una volta e come in qualsiasi altra occasione, ma trovando argomenti diversi rispetto ai soliti cavalli di battaglia degli ultimi anni, mira a insinuare inutili e infondati dubbi sulla correttezza dell’operato dell’Amministrazione.

Quello che più ci rammarica è che per attaccare sempre e comunque noi, in maniera consapevole e perfida, i suddetti consiglieri hanno inteso, con argomenti insensati e privi di fondamento, incutere timore nella collettività e soprattutto negli abitanti della via Tiberio Condello, insinuando che sia stato usato qualche inspiegabile espediente a discapito della sicurezza degli abitanti.

La verità è invece che, finalmente, con una serie di scelte oculate, si è riusciti a raggiungere un importante obiettivo, nel pieno rispetto di tutte le norme, di tutti i codici e soprattutto attraverso tutte le azioni necessarie, in sede di progettazione e di realizzazione di un’opera, i cui lavori sono stati negli anni solo promessi a parole da più e più generazioni di amministratori.

I consiglieri oppositori Morabito e Lazzaro si dicono preoccupati insinuando il sospetto che non siano stati attesi gli accorgimenti costruttivi previsti dal geologo incaricato, senza però evidentemente soffermarsi sul confronto dei due stadi di progettazione e sulle diverse soluzioni adottate in sede di progetto esecutivo, redatto dal tecnico incaricato dopo le dimissioni dell’originario progettista.

Vale a dire, come se l’Amministrazione avesse ANCHE la colpa di non aver accordato L’INUTILE incremento dei costi del progetto (un incremento richiesto dall’ex progettista pari a circa di € 113.000,00).

Ci scusino gli “oppositori di tutto e tutti” se abbiamo ritenuto che c’erano soluzioni alternative e più economiche per le casse dell’Ente rispetto a quella prospettata e proposta dall’ex progettista, che consisteva in pratica nella posa in opera della condotta a una profondità tale da rendere necessaria la costruzione della “palificata di sostegno” prima dell’esecuzione dello scavo per la posa in opera della rete fognaria, per immorsare la stessa nei conglomerati cementati in matrice sabbiosa a 8,50 metri di profondità dal piano di campagna attuale (Lunghezza dei micropali= 8,50 m dal p.c.), a cui i due “ben poco informati” consiglieri fanno riferimento nella nota stampa.

Sarà forse volutamente sfuggito ai due consiglieri di minoranza che, nella progettazione esecutiva, la condotta non viene posata più alle profondità previste nella precedente fase progettuale e che con l’ausilio di un semplice pozzetto di salto, lo scavo necessario non raggiunge le profondità previste nella precedente fase progettuale e non necessita, quindi, degli accorgimenti geologici che erano stati suggerti dal geologo incaricato al tempo in cui le opere prevedevano anche un deposito al genio civile per la tipologia dei manufatti progettati.

Ci scuseranno di certo, e perdoneranno insieme a noi gli uffici preposti e il nuovo progettista, se la soluzione che si è congiuntamente trovata permette un risparmio economico senza togliere nulla alla sicurezza dell’opera e alla sicurezza DI TUTTE LE FAMIGLIE CHE VIVONO NELLA MARTORIATA ZONA DELLA TIBERIO CONDELLO che, finalmente dopo decenni, SENZA PROBLEMA ALCUNO DI SICUREZZA, avranno le fondamentali opere di urbanizzazione.

Rassicuriamo dunque i consiglieri che la tutela del cittadino e il rispetto delle regole sono alla base della nostra azione amministrativa e li invitiamo altresì, prima di mettere inutili dannosi e voluti dubbi, di studiare un po’ di più e meglio, magari facendosi aiutare, considerato che sulle questioni tecniche hanno poche competenze. Se prima di scrivere e di aprire bocca si studiasse, si capirebbe l’ottimo lavoro del Sindaco e degli Uffici Comunali volto solo all’interesse del bene comune!

Ora, grazie anche alla “MAGNA LAUDE OPPOSITORUM” siamo certi che i lavori procederanno ancor più speditamente. Certamente, oggettività e concretezza avrebbero dovuto essere utilizzate non solo per la vicenda di Via Tiberio Condello. Con maggiore senso di oggettività e di responsabilità, e con il pensiero ai tanti lavoratori LSU/LPU che rischiano di tornare al bacino, i consiglieri di minoranza avrebbero dovuto agire quando in Consiglio è stato più volte loro chiesto un voto necessario per effettuare un atto dovuto, in relazione al quale non vi era spazio per la discrezionalità politica. Cosa che - accecati dal verbo di una abbagliante supernova, che come si sa è una stella morente - non hanno inteso fare».

Taurianova, 9 aprile 2019

Taurianova Cambia

Leggi tutto

Domenica 7 aprile Rosaria Tropepe all’Auser Taurianova per promuovere il suo viaggio letterario

Prosegue il tour letterario di Rosaria Tropepe. Questa volta a Taurianova, grazie all’ospitalità dell’Associazione Auser “Madre Teresa di Calcutta” guidata dalla Presidente Maria Rosa Romeo.

La presentazione del libro “La forza del corallo” si terrà Domenica 7 aprile alle ore 17.30 presso la sede dell’Associazione di Volontariato in via Isonzo n.24.

Un’occasione, non solo letteraria, ma di riflessione sulla forza e la capacità recondita dell’essere umano di saper affrontare le avversità. Rigenerarsi come un corallo spezzato e ripartire, trovare l’energia per superare gli ostacoli che la vita ci pone innanzi.

“La forza del corallo” è un gioiello letterario partorito dalla mente e dal cuore della scrittrice polistenese che sarà presente all’evento e verrà intervistata dalla sua collega Simona Mileto. Importanti le collaborazioni con l’Associazione “Arte che parla” che nell’ambito di un ampio progetto abbraccia anche questo evento e l’agenzia di servizi letterari “Scrittura&dintorni” dedita alla promozione della lettura, scrittura e della cultura in genere legata ai libri.

Durante la presentazione, un reading appassionato proposto dall’editor e blogger Amalia Papasidero farà tuffare l’uditorio nel cuore del romanzo per poter entrare nel suo viaggio catartico che porta alla conciliazione con se stessi.

L’appuntamento, che si avvale del patrocinio della Consulta delle Associazioni e della società civile di Taurianova, si inserisce nell’ambito delle attività di promozione culturale e sociale messe in campo dall’Associazione Auser nel territorio comunale e nel comprensorio della Piana di Gioia Tauro.

Il circolo Auser di Taurianova è tra i 25 soggetti che hanno aderito al Patto locale per la Lettura promosso dal Comune di Taurianova; l’evento rientra pertanto nell’ambito della programmazione culturale del progetto “Taurianova legge. Festa del Libro e della Lettura” 2019.

Taurianova, 5 aprile 2019

 

Auser Territoriale di Gioia Tauro

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed