Menu
Corriere Locride
Windsurf - Tra Mondiali...e maturità: il reggino Scagliola continua a stupire

Windsurf - Tra Mondiali...e ma…

Prosegue nel migliore ...

Giovanni Nucera, Capogruppo “La Sinistra”, a sostegno della manifestazione unitaria Cgil, Cisl e Uil

Giovanni Nucera, Capogruppo “L…

Il capogruppo "La Sini...

Incontro all’Asp di Reggio Calabria tra i sindaci e il prefetto Meloni

Incontro all’Asp di Reggio Cal…

«Sono molte le critici...

Anas: personale e mezzi Anas impegnati nella pulizia delle gallerie e nella manutenzione del verde in provincia di Reggio Calabria

Anas: personale e mezzi Anas i…

- Pulitura delle galle...

Siderno. Il progetto "Camminando insieme verso il futuro" vince un premio di 10.000 euro

Siderno. Il progetto "Cam…

«Camminando insieme ve...

Il 21 giugno si terrà la seconda edizione della “Festa della Musica di Palmi” nell’incantevole scenario del Monte Sant’Elia

Il 21 giugno si terrà la secon…

“Orizzonti Epici - Suo...

Delianuova. Un murale per l’ufficio postale: l’opera è parte della seconda fase del progetto “PAINT - Poste e Artisti Insieme Nel Territorio”

Delianuova. Un murale per l’uf…

Inaugurata la seconda ...

“Paesaggio e Mito” un itinerario naturalistico virtuale per scoprire e riscoprire i tesori di Scilla

“Paesaggio e Mito” un itinerar…

«Il 19 giugno l’innova...

Windsurf, il reggino Francesco Scagliola primo nel campionato mondiale under 21

Windsurf, il reggino Francesco…

Ennesima soddisfazione...

Prev Next

Windsurf - Tra Mondiali...e maturità: il reggino Scagliola continua a stupire

  • Published in Sport

Prosegue nel migliore dei modi l'estate 2019 di Francesco Scagliola. Fresco reduce dal successo nel campionato mondiale under 21, l'atleta reggino ha fatto bis aggiudicandosi per la categoria under 20 la seconda tappa del campionato italiano assoluto.

La competizione si è svolta in Sardegna, a Calasetta, precisamente nella spiaggia di Sottotorre, dal 14 al 16 giugno. L'evento, organizzato dal circolo CWSP (Calasetta Windsurf Sup Paradise) ha visto Scagliola imporsi sui pari età, ottenendo inoltre un eccellente terzo posto nella classifica generale.

Il tedesco Malte Reuscher primo assoluto, seguito da Andrea Rosati e con l'atleta reggino a completare il podio. Scagliola nuovamente 're' della categoria youth, con Nicolò Spanu e Alessandro Iotti costretti ad arrendersi al talento campione mondiale under 21.

"Il primo giorno non siamo riusciti a completare la gara causa assenza di vento. Nel secondo giorno ha soffiato un vento di 13 nodi da nord-ovest, grazie ad un'ottima prova mi ero piazzato al secondo posto della classifica generale. Il terzo e ultimo giorno, complice uno scontro di gara, ho perso la seconda posizione per un solo punto.

C'è del rammarico, non condivido affatto la decisione presa dal giudice di gara -sottolinea Scagliola- ma mi ritengo soddisfatto per quanto ottenuto. Terzo posto assoluto e primo nella categoria 'Youth', il 2019 prosegue bene dopo il successo al campionato mondiale under 21. Devo mantenere alta la concentrazione, adesso arrivano nuovi e importanti sfide", assicura l'atleta reggino.

Un 2019 tra mondiali, campionato italiano...e maturità. Scagliola infatti, subito dopo la tappa in Sardegna, è rientrato nella sua Reggio Calabria per svolgere l'esame di maturità.

Un estate intensa tra onde e banchi di scuola. Dopo gli scritti, Scagliola si trasferirà in Francia per i mondiali, precisamente a La Tranche-sur-Mer, piccolo comune situato nel dipartimento della Vandea nella regione dei Paesi della Loira. Dopo la tappa in terra francese, nuovo rientro in riva allo Stretto per le prove orali prima di 'rituffarsi' sugli impegni agonistici. Quella del 2019, dentro e fuori l'acqua, sembra essere l'estate della definitiva maturità per il giovane talento reggino.

Leggi tutto

Sindacati a Reggio Calabria, Sebi Romeo: «aderisco a sostegno dei diritti e delle riforme»

«Rispondo all’appello lanciato da CGIL, CISL e UIL per la partecipazione alla manifestazione nazionale per il Sud, del 22 giugno prossimo, a Reggio Calabria, aderendo alla piattaforma di idee sulla riforma fiscale, sulle politiche ambientali, sul contrasto alla povertà, sugli investimenti per una Pubblica Amministrazione efficiente, contro il regionalismo differenziato che aumenta il divario tra le regioni. Questi e gli altri temi al centro della proposta delle parti sindacali dovranno essere la principale base su cui impiantare una nuova politica di recupero e crescita per le aree del Mezzogiorno.

L’unitarietà della proposta e della condivisione delle parti sociali, politiche e civiche saranno, sicuramente, la forza utile affinché il dibattito divenga ampio e diffuso, arrivando con maggiore chiarezza alle orecchie degli attuali governanti, sordi e ciechi davanti alle nostre esigenze di stabilità lavorativa e sociale. In particolare, ricordo due fondamentali argomenti su cui auspico interventi urgenti e definitivi da parte del Governo: la stabilizzazione degli Lsu/Lpu calabresi su cui a Roma pare calato il silenzio e una lotta diretta alla criminalità. Su questo ultimo aspetto, la politica nazionale, infatti, non può demandare il tema alla sola, benché pregevole, azione repressiva della Magistratura. Servono strumenti di legge per interventi contro la disoccupazione, agevolando politiche ambientaliste e di sviluppo sostenibile; per la tutela delle imprese sane, troppo spesso vessate dal malaffare e da una concorrenza sleale; per una burocrazia intransigente, ma amica dei cittadini e degli investitori leali alla Costituzione e serve restituire alla scuola il suo ruolo di istituzione primaria nella formazione delle coscienze, prima ancora che nella informazione nozionistica.

La società italiana e  la comunità meridionale meritano una visione d’insieme che affianchi alle necessarie politiche di contenimento del debito un processo di sviluppo economico e sociale in grado di sostenere i cittadini in difficoltà, in egual misura e con pari diritti.

Sostenere la proposta unitaria dei sindacati, in quanto uomo di sinistra, consigliere regionale e capogruppo dei democratici calabresi, diventa per me un impegno a contribuire a tenere alto il dibattito anche oltre l’appuntamento reggino, insieme al Partito Democratico in un nuovo e ritrovato rapporto con i sindacati a favore delle lotte sociali».

Sebi Romeo, capogruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale 

Leggi tutto

Anci giovani Reggio Calabria: «è Mirian Noemi Idone il nuovo coordinatore Metropolitano»

LAMEZIA TERME  –   Si è svolto presso la sede dell’Anci Calabria a Lamezia Terme il coordinamento regionale sotto la guida del Presidente Marco Porcaro. Lo stesso Presidente ha nominato di Miriam Noemi Idone (nella foto sopra) alla guida dell’ANCI GIOVANI per la Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Miriam Noemi Idone è consigliere comunale di maggioranza a Campo Calabro e succede alla guida dell’Anci Giovani di Reggio Calabria a Giuseppe Benedetto consigliere comunale a Motta San Giovanni ed a Francesco Laganà consigliere comunale a Calanna ed oggi componente del Coordinamento regionale di Anci Giovani.

Miriam Noemi Idone afferma:“Ringrazio il coordinamento regionale per la fiducia accordatami, sarò da subito a lavoro per rilanciare in modo unitario e condiviso le tematiche di interesse comune che vivono i 97 comuni che compongono l’area Metropolitana di Reggio Calabria”

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed