Menu
Corriere Locride
Villa San Giovanni. Grande soddisfazione della FP CGIL e della CISL FP per la stabilizzazione di tutto il personale ex LSU LPU al comune

Villa San Giovanni. Grande sod…

«Il Segretario General...

Il docufilm “Terra Mia” di Ambrogio Crespi vince al Festival Internazionale del Cinema di Salerno

Il docufilm “Terra Mia” di Amb…

TERRA MIA non è un pa...

Diocesi di Locri-Gerace: « Monsignor Cornelio Femia è tornato alla Casa del Padre»

Diocesi di Locri-Gerace: « Mon…

Questa sera, all’età d...

Nota stampa del Partito Comunista calabrese sulla Sanità regionale

Nota stampa del Partito Comuni…

«Stamane, una delegazi...

Bovalino. Nota stampa del Capogruppo Gruppo consiliare di “Nuova Calabria” sull'emergenza rifiuti

Bovalino. Nota stampa del Capo…

«L’emergenza rifiuti d...

Discarica Comunia, Tansi vs Verduci: “Il vero allarme è sottacere i problemi ai cittadini”

Discarica Comunia, Tansi vs Ve…

«Il geologo replica al...

"Riace che incontra il mare". Martedì 19 all'hotel Federica di Riace Marina la prima presentazione del romanzo di Giuseppe Gervasi

"Riace che incontra il ma…

Inizia martedì 19 nove...

Elezioni Regionali. Santo Biondo (Uil Calabria): «Siamo disponibili al confronto costruttivo con chi ne abbia la volontà»

Elezioni Regionali. Santo Bion…

«Che i bisogni della C...

Bovalino. "Emergenza rifiuti": Avviso del Sindaco  Avv. Vincenzo Maesano

Bovalino. "Emergenza rifi…

C O M U N E  ...

Nasce "il Sipario", la nuova rivista calabrese diretta da Vincenzo Varone

Nasce "il Sipario", …

il SIPARIO Periodico ...

Prev Next

70 under 35 chiedono all'On. Minniti di sciogliere la riserva e candidarsi alla segreteria del PD

«In questo momento storico, dove pare essersi perso il senso della politica esiste un movimento generazionale che vuole adoperarsi per rifondare il Partito Democratico su basi forti e condivise.

Un movimento fatto di persone, di giovani under 35 che intende rispondere attivamente ad un moto dell’anima che ci spinge a non lasciare che il vento della rassegnazione fermi un possibile cambiamento che deve necessariamente vedere i giovani impegnati in prima persona nella ricostruzione della sinistra moderata, con i piedi nel fango e non con la testa tra le nuvole.

La politica deve rappresentare interessi, interpretare ideali, colmare il divario tra sogno e realtà, non saremo giudicati per quello che abbiamo fatto, ma per quello che avremmo dovuto fare e non abbiamo fatto per il nostro Paese.

Per questo sentiamo l’urgenza di ripartire dal valore e dalla morale della politica, costruendo nuove basi all’interno del Partito Democratico, riconnettendo quel tessuto fatto di persone, di giovani, di militanti.

Gli esseri umani non sono la specie più forte del pianeta, né la più veloce, forse neanche la più intelligente. L'unico vantaggio che abbiamo è la capacità di cooperare, di aiutarci a vicenda. Possiamo identificarci con gli altri e siamo capaci di compassione, di eroismo, di amore e tutto questo ci rende più forti, più veloci, più intelligenti. Tutto dipende dalla nostra capacità di empatia con l’altro, di condividere un percorso di rinnovamento.

Per questo crediamo che il Partito Democratico abbia bisogno di ripartire, con alla guida una figura di unità, di condivisione, di valore. Una guida autorevole che rimetta al centro dell’agenda politica democratica le persone, un leader che non guardi soltanto alle prossime elezioni ma che stringa un patto con le prossime generazioni.

Crediamo che l’Onorevole Marco Minniti incarni questa figura, e chiediamo a gran voce che sciolga la riserva e che formalizzi la sua candidatura a Segretario del Partito Democratico, liberandoci dal giogo del vittimismo che fino ad oggi ci ha impedito di guardare al futuro».

  1. Francesco Danisi – Tesoriere Nazionale Giovani Democratici
  2. Antonino Castorina - Capogruppo PD Comune di Reggio Calabria e Consigliere Metropolitano con delega al Bilancio.
  3. Katya Tripodo – Vice Presidente Consiglio Comunale di Calanna e Segretario metropolitano Giovani Democratici Reggio Calabria
  4. Roberto Marino – Capogruppo PD Comune di San Lorenzo
  5. Daniele Caridi – Consigliere Comunale San Lorenzo
  6. Lucrezia Leonti – Consigliere Comunale San Procopio
  7. Veronica Cartocci – Vice Presidente Consiglio Comuale di San Procopio
  8. Cristian Autunno – Consigliere di Dipartimento Facoltà di Giurisprudenza ed Economia Università Mediterranea di Reggio Calabria
  9. Elisabetta Polsia Iaria – Rappresentante Comitato Universitario Sportivo Università Mediterranea di Reggio Calabria
  10. Lucrezia Luna Nicolò – Rappresentante Studentesca Corso di Laurea di Scienze Economiche della Università Mediterranea di Reggio Calabria
  11. Domenico Catalano – Presidente Associazione Arcobaleno
  12. Bernardette Ficara – Segretario Circoli Reggio Nord dei Giovani Democratici di Reggio Calabria
  13. Alessandra Serra – Consigliere Comunale di Laganadi
  14. Fabio Marra Segretario - PD Sant’Alessio
  15. Giuseppe Morena - Giovani Democratici Sant’Alessio
  16. Emilio Attanà - Giovani Democratici Sant’Alessio
  17. Maria Teresa Braga - Giovani Democratici Reggio Nord
  18. Giuseppe Cuzzilla - Segretario Giovani Democratici Bova Marina
  19. Pasqualino Latella - Imprenditore
  20. Carmelo Fascì - Volontario servizio Civile
  21. Vincenzo Sapone - Imprenditore
  22. Domenico Chianese - Segretario Giovani Democratici Locri
  23. Carmelo Irto Giovani Democratici Gallina
  24. Antonio Sgroi - Segretario Partito Democratico Terreti
  25. Daniele Zucco - Giovani Democratici Locri
  26. Michela Macrì - Giovani Democratici Locri
  27. Giuseppe Irto - Imprenditore
  28. Rocco Laurendi - Giovani Democratici Gallina
  29. Maurizio Chilà - Segretario Giovani Democratici Terreti
  30. Maurizio Demeca - Giovani Democratici Terreti
  31. Luigi Braga - Giovani Democratici Reggio Nord
  32. Nicola Sapone - Direzione Provinciale Giovani Democratici Reggio Calabria
  33. Domenico Vadalà - Giovani Democratici Terreti
  34. Katia Suraci - Giovani Democratici Terreti
  35. Luca Matteo Rodino – Rappresentante degli Studenti Liceo “Zaleuco” di Locri
  36. Giuseppe Zavettieri - Segretario Giovani Democratici Melito
  37. Emanuele Papallo - Giovani Democratici Locri
  38. Emanuele Cacciola – Partito Democratico Bagnara
  39. Fatima Ferro - Giovani Democratici Reggio Nord
  40. Giorgio Carere - Giovani Democratici Gallina
  41. Giovanni Tripodo - Giovani Democratici Gallico
  42. Emanuela Gatto - Giovani Democratici Circolo Pegaso
  43. Ilenia Ferretti - Giovani Democratici Villa S. Giovanni
  44. Gino Cianci - Giovani Democratici Villa S. Giovanni
  45. Francesco Papallo - Giovani Democratici Locri
  46. Davide Codespoti - Giovani Democratici Locri
  47. Giuseppe Clemente - Giovani Democratici Locri
  48. Paolo Albino - Giovani Democratici Gallina
  49. Pierpaolo Barillà - Giovani Democratici Gallina
  50. Francesco Laganà – Consigliere Comunale Calanna
  51. Virgilio Zaccuri - Giovani Democratici Saline
  52. Antonio Iaria - Giovani Democratici Gallina
  53. Andrea Iaria - Giovani Democratici Gallina
  54. Stefano Turiano - Giovani Democratici Terreti
  55. Angelo Ventura - Giovani Democratici Terreti
  56. Nicola Turiano - Giovani Democratici Terreti
  57. Flavia Scoglio - Rappresentante Corso di Laurea Giurisprudenza Università Mediterranea di Reggio Calabria
  58. Lucia Marrapodi - Giovani Democratici Reggio Nord
  59. Mariachiara Modafferi - Giovani Democratici Gallina
  60. Noemi Morabito - Giovani Democratici Reggio Sud
  61. Erika Tommaselli - Giovani Democratici Gallina
  62. Martina Tommaselli - Giovani Democratici Gallina
  63. Cristina Gattuso - Giovani Democratici Gallina
  64. Liliana Marrapodi - Giovani Democratici Reggio Nord
  65. Nicola Laurendi - Giovani Democratici Gallina
  66. Marcello Riitano - Giovani Democratici Locri
  67. Grazia Arco – Ex Rappresentante degli Studenti Istituto Piria Reggio Calabria
  68. Andrea Messina - Giovani Democratici Sbarre
  69. Katia Gattuso - Giovani Democratici  Gallina
  70. Diego Marino - PD Gallina
Leggi tutto

Siderno. Domenica 23 e lunedì 24 settembre si terrà la festa de l'Unità dei Circoli della Locride

Pd, circoli della locride: «ripartiamo dalla festa de l'unità per discutere tra la gente».

«Ritornare sui territori e tra la gente per un confronto pubblico sui temi dei diritti negati, della società paritaria, delle opportunità di studio e lavoro in Calabria, sul peso della ripresa economica dentro l'emergenza sociale, sulla crisi dei partiti e sulle nuove forme di partecipazione democratica. Ne discuteremo durante la festa de l'Unità dei Circoli della Locride, domenica 23 e lunedì 24 settembre a Siderno, nei giardini della biblioteca comunale, insieme a rappresentanti politici ed istituzionali, amministratori locali, dirigenti politici ad ogni livello, rappresentanti del mondo sindacale, esperti in economia, con l'ausilio dei Giovani Democratici e di moltissimi giovani volontari che hanno scelto di aderire al Partito Democratico al prossimo tesseramento.

In un momento di oggettiva difficoltà politica, come circoli cittadini e con il sostegno della federazione metropolitana guidata da Giovanni Puccio, abbiamo deciso di organizzare questa festa comprensoriale per riunire la nostra comunità e riprendere insieme il cammino di democrazia ed ascolto che il nostro statuto ci indica e lo abbiamo fatto tornando a spalancare le nostre porte alla discussione, al confronto e alla condivisione fin dalle fasi organizzative. Incontrarsi, discutere, ascoltare, confrontarsi e decidere insieme è la nostra idea di riscatto per una comunità forte e determinata, ma azzoppata da anni di scelte distanti dalle esigenze dei territori e dai militanti. Coniugando la saggezza delle esperienze e l'entusiasmo dei giovani dirigenti e volontari abbiamo costruito un programma che vedrà coinvolti il presidente della Giunta regionale della Calabria, Mario Oliverio ed il presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto; i deputati Enza Bruno Bossio e Antonio Viscomi; l'assessore regionale al Bilancio e Personale, Mariateresa Fragomeni; i capigruppo regionale e metropolitano del Partito Democratico, Sebi Romeo e Caterina Belcastro; i consiglieri regionali e metropolitani del Partito Democratico, Mimmo Battaglia e Nino Castorina; il sindaco della Città Metropolitana, Giuseppe Falcomatà; politici di lunga militanza come Demetrio Battaglia e Mariagrazia Laganà; i rappresentanti territoriali in direzione nazionale del Partito Democratico e dei Giovani Democratici, Marco Schirripa e Michela Chindamo, ed i rispettivi coordinatori metropolitani, Giovanni Puccio e Katia Tripodo; la sindacalista Mimma Pacifici della Cgil; sindaci, segretari di circolo e militanti del Partito Democratico e dei Giovani Democratici. Il villaggio democratico aprirà domenica 23 settembre alle ore 11.00 con il dibattito “Migrazioni e opportunità di studio e lavoro in Calabria” a cura dei Giovani Democratici e con le conclusioni dell'on. Antonio Viscomi, seguirà aperitivo a prezzo democratico; alle 16.00 è previsto uno spettacolo teatrale in vernacolo dal titolo “Fidanzamento a sorpresa” a cura dell'associazione teatrale “IL SORRISO”; alle 17.30 ci sarà la discussione su “Diritti negati e società paritaria” che verrà conclusa dall'on. Enza Bruno Bossio e alle 19.00 tratteremo il tema “Calabria, la percezione della ripresa dentro l'emergenza sociale”, confronto che vedrà le conclusioni del presidente Mario Oliverio ed a cui seguirà il concerto di Manuela Cricelli che canterà Rino Gaetano insieme alla sua band. Durante lo spettacolo musicale i circoli offriranno ai presenti un dolce, accompagnato da liquori del territorio. Lunedi 24 settembre il villaggio democratico aprirà le sue porte alle 16.00 con il 1° torneo di burraco “Pd Locride”, a seguire il dibattito “Crisi della forma partito e nuove modalità di partecipazione democratica” che verrà concluso da Giovanni Puccio e Nicola Irto e lo spettacolo musicale Cantastò di Nino Racco, un viaggio tra le canzoni popolari e la canzone d'autore, da Modugno a Guccini, passando per Gaber, Pasolini e Tenco.

Durante la festa, presso lo stand del Partito Democratico, sarà possibile sottoscrivere la proposta di legge di iniziativa popolare per l'introduzione dell'insegnamento di educazione alla cittadinanza, come materia con voto autonomo, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado.

All'interno del villaggio democratico, inoltre, sarà allestita un'area gastronomica ed un'area espositiva dei prodotti tipici del territorio, aperte domenica e lunedì».

Coordinamento dei circoli della Locride

Leggi tutto

Reggio. All'incontro su: "Le opportunità per lo sviluppo degli enti locali" svoltosi al Circolo PD di Gallico Sambatello, ha partecipato anche l'Euro Deputato Nicola Caputo

Riceviamo e pubblichiamo - «Oggi, venendo a trovarci a Reggio, Nicola Caputo ha voluto offrirci una grande occasione per la valorizzazione e il rilancio del nostro territorio; soprattutto in un momento come questo, in cui rischiamo di veder cancellati i finanziamenti previsti per la nostra area metropolitana dai Bandi Periferie, l’Ue dovrebbe essere più presente, mentre gli enti locali dovrebbero unirsi e trovare la sinergia giusta per ottenere i risultati di cui necessita la produttività». Sono le parole segretario del circolo PD di Gallico-Sambatello Natale Pensabene, che ha ospitato l’incontro “Reggio Calabria guarda l’Europa – Le opportunità per lo sviluppo degli enti locali”, al quale hanno partecipato oltre all’europarlamentare Pd Nicola Caputo, anche il dottore forestale Demetrio Fortugno, la consigliera comunale di Campo Calabro Miriam Noemi Idone (del coordinamento metropolitano Anci Giovani Rc) e la segretaria Gd metropolitana Katia Tripodo, vicepresidente del comune di Calanna (Rc).
“Il nostro desiderio è spingere le amministrazioni a non essere solo attente ai bisogni dei cittadini – ha proseguito Pensabene – ma a diventare anche promotrici di iniziative, soprattutto per i giovani, per riuscire a ricevere e ad amministrare nel modo più limpido possibile i fondi europei. Le problematiche sul nostro territorio ci sono, e sono tante, ma dobbiamo essere in grado di saperle trattare e risolverle velocemente, senza inutili lungaggini”.
“Per vedere davvero uno sviluppo, è però necessario prendere coscienza del fatto che a volte la prima problematica delle regioni del Sud Italia è rappresentata dai meridionali stessi. L’Europa deve coordinarsi meglio, su questo non ci piove, ma una parte delle colpe è anche nostra – ha detto Caputo – nel Mezzogiorno, appena si riesce ad ottenere un minimo di sviluppo oppure un po’ di crescita economica, si inizia subito ad auto incensarsi, pensando che il problema sia ormai superato e che non ci sia invece bisogno di impegnarsi di più. Ecco, noi meridionali dobbiamo superare assolutamente questa mentalità impreparata e chiusa che, mi duole doverlo ammettere, ci ha fatto perdere diversi treni in questi anni, e compiere una grande rivoluzione culturale senza più aspettare la manna dal cielo e neppure concepire i fondi europei come la solita erogazione utile di denaro piovuta dalle autorità”.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed