Menu
Corriere Locride
Villa San Giovanni. Grande soddisfazione della FP CGIL e della CISL FP per la stabilizzazione di tutto il personale ex LSU LPU al comune

Villa San Giovanni. Grande sod…

«Il Segretario General...

Il docufilm “Terra Mia” di Ambrogio Crespi vince al Festival Internazionale del Cinema di Salerno

Il docufilm “Terra Mia” di Amb…

TERRA MIA non è un pa...

Diocesi di Locri-Gerace: « Monsignor Cornelio Femia è tornato alla Casa del Padre»

Diocesi di Locri-Gerace: « Mon…

Questa sera, all’età d...

Nota stampa del Partito Comunista calabrese sulla Sanità regionale

Nota stampa del Partito Comuni…

«Stamane, una delegazi...

Bovalino. Nota stampa del Capogruppo Gruppo consiliare di “Nuova Calabria” sull'emergenza rifiuti

Bovalino. Nota stampa del Capo…

«L’emergenza rifiuti d...

Discarica Comunia, Tansi vs Verduci: “Il vero allarme è sottacere i problemi ai cittadini”

Discarica Comunia, Tansi vs Ve…

«Il geologo replica al...

"Riace che incontra il mare". Martedì 19 all'hotel Federica di Riace Marina la prima presentazione del romanzo di Giuseppe Gervasi

"Riace che incontra il ma…

Inizia martedì 19 nove...

Elezioni Regionali. Santo Biondo (Uil Calabria): «Siamo disponibili al confronto costruttivo con chi ne abbia la volontà»

Elezioni Regionali. Santo Bion…

«Che i bisogni della C...

Bovalino. "Emergenza rifiuti": Avviso del Sindaco  Avv. Vincenzo Maesano

Bovalino. "Emergenza rifi…

C O M U N E  ...

Nasce "il Sipario", la nuova rivista calabrese diretta da Vincenzo Varone

Nasce "il Sipario", …

il SIPARIO Periodico ...

Prev Next

Casignana - Nicita, Pd: "Compiacimento per l'appello di messa in sicurezza della strada per Bianco"

Esprimo il mio compiacimento per l’appello dei sindaci dei comuni di Casignana, Sant’Agata del Bianco e Caraffa del Bianco rivolto alla Provincia di Reggio Calabria per allertare l’Ente circa un pronto ripristino e messa in sicurezza della strada che unisce i tre centri al comune di Bianco sperando che, dopo anni di silenzio, dagli slogan sterili si possa passare finalmente ai fatti, affinché vengano poste in essere  azioni concrete e vengano fornite risposte rapide più che ai pochi turisti “mordi e fuggi”, agli stessi residenti abituali che si trovano a vivere in una realtà in cui si è divenuti molto più abili ad aggirare l’ostacolo che a rimuoverlo.

Auspico, ancora, che oltre a questo intervento, sicuramente prioritario vista la precarietà strutturale di una strada logisticamente indispensabile, venga garantito un altrettanto urgente ripristino della pavimentazione comunale del centro abitato di Casignana, ormai abbandonata a se stessa. Se è vero che le strade rappresentano il biglietto da visita di un paese, Casignana, purtroppo, non si presenta certo nel migliore dei modi, anche per le condizioni della viabilità interna che genera non pochi disagi.

Le ultime opere di metanizzazione del centro abitato  hanno, infatti, contribuito a peggiorare una situazione del manto stradale già di per se indecorosa e bisognosa di urgenti e definitivi interventi, oltre che di una continua manutenzione anche in vista di una stagione che si prevede particolarmente piovosa. E la pioggia, si sa, non risparmia nemmeno i figli del Dio maggiore.

Francesco Nicita, Pd Casignana

 

Leggi tutto

Pazzano: Sprovveduti o incompetenti? Il Circolo Pd sul bilancio di previsione 2015

La nuova Amministrazione Comunale di Pazzano già al suo esordio mette in luce la sua manifesta inadeguatezza di governo vessando i cittadini con un aumento generalizzato delle tariffe e delle aliquote del tributi locali, con la giustificazione dell'assente diminuzione dei trasferimenti erariali, il rigoroso accertamento delle effettive entrate comunali a fronte di una spesa rigida fina-lizzata a garantire i servizi essenziali (cosi nella delibera del Consiglio Comunale n. 21 del 26/08/2015).

Ma, intanto, omette di prevedere nel bilancio 2015 parte dei proventi derivanti dalla concessione dei suoli in località Monte Stella per l'installazione di antenne radio-televisive e di telefonia, con l'inverosimile motivazione della stancata segnalazione da parte degli uffici comunali, ammettendo cosi di non avere consapevolezza alcuna degli atti e dell'attività degli uffici, dovuta non certo al breve tempo trascorso dal suo Insediamento ma all'incapacità di governare.

Evenienza di ben altro rilievo e ben più grave é che il bilancio approvato nella seduta del C.C. del 26 agosto scorso appare del tutto illegittimo, in quanto tra le entrate prevede l'addizionale IRPEF mo-dificata in aumento con delibera della G.M. del 5 agosto scorso, le tariffe del servizio idrico integrato, modificate in aumento con delibera della G.M. sempre dei 5 agosto, la TASI approvata con deli-bera del C.C. del 26 agosto scorso, Tariffe e aliquote dei tributi che l'Ente avrebbe dovuto deliberare entro il termine per l'approvazione del bilancio di previsione 2015, ossia ai 30 luglio 2015 così prorogato dal DM del Ministro dell'Interno del 13/05/2015, come appunto prescrive l'artt 1, comma 169, della legge 296/2006, II quale prevede che "In caso dl mancata approvazione entro II suddetto termine, le tariffe e le aliquote si intendono prorogate di anno M anno."

Conseguentemente per il 2015 ai cittadini di Pazzano non è applicabile l'addizionale IRPEF nella misura dell° 0,650% ma nella misura dell'0,4% determinata nel 2014, le tariffe del servizio idrico rimangono quelle determinate nel 2014, cosi come non si applica per la TASI l'aliquota del 2 per mille, aumenti che debbono intendersi dovuti solo dall'anno 2016.

E' chiaro e questo punto che la palese illegittimità del suo operato imponga all'Amministrazione Comunale di ritirare tutti gli atti compiuti e prendere atto della sua assoluta inadeguatezza a reg-gere le sorti anche di un piccolo paese come Pazzano.

Rammentando che i comuni virtuosi in un'ottica di semplificazione e alleggerimento del già gravoso carico fiscale sui cittadini hanno provveduto a disapplicare la CASI con l'azzerarne.o dell'aliquota per tutte le tipologie di immobili, compensando il minor gettito derivante dall'abolizione dell'IMU e dalla riduzione del Fondo di solidarietà comunale con la riduzione delle spese.

Si invitano, pertanto, i cittadini a protestare la loro riprovazioneverso scelte e azioni amministrative assolutamente illegittime e dannose che pesano, ancora una volta, sulla parte più debole della collettivitá, nonchè i consiglieri dl minoranza ad attivare tutte le loro prerogative per segnalare quanto sopra agli organi competenti e per la convocazione straordinaria del Consiglio Comunale.

Il Circolo Pd di Pazzano

Leggi tutto

"Le donne nella Calabria che cambia", il PD discute di parità di genere e lavoro femminile

Nella sala “Giuditta Levato” di Palazzo Campanella, in vista della Giornata Internazionale della Donna, il gruppo del Partito Democratico in Consiglio Regionale ha organizzato per venerdì 6 marzo alle 10.30 un incontro dal titolo “Le donne nella Calabria che cambia”.

«Questa decima legislatura regionale -dice il capogruppo Sebi Romeo nel presentare l'iniziativa, da lui fortemente voluta- darà il via ad una nuova stagione in ambito di politiche di genere. Il primo passo è stato la modifica statutaria che prevede il rispetto della presenza di genere in giunta, ma in tema di rappresentanza è nostra intenzione intervenire al più presto nell'adozione di una legge elettorale che consenta pari opportunità anche nelle cariche elettive. Ciò di cui ci doteremo -aggiunge Romeo - è una norma di civiltà, nell'interesse collettivo della Calabria tutta. Faremo in modo di promuovere il lavoro femminile e gli strumenti a supporto dello stesso perché questo rappresenterebbe un importante impulso per la nostra economia. Su questi temi si svilupperà il confronto -conclude il capogruppo- e su questi temi penseremo delle proposte per costruire insieme una Calabria migliore».

All'incontro, coordinato dalla giornalista Anna Briante, parteciperanno alcune donne calabresi che molto stanno dando alla nostra regione, ognuna nei propri ambiti di competenza. Da Enza Bruno Bossio, Maria Stella Ciarletta, Stefania Covello, Doris Lo Moro, Tonia Stumpo, impegnate in politica per il Partito Democratico, ad Angela Laganà, presidente provinciale del Cif, e Mimma Pacifici, segretario generale Cgil Locri-Reggio Calabria. A conclusione dei lavori interverranno Sebi Romeo, capogruppo del Partito Democratico, Ernesto Magorno, segretario regionale dei democratici e Antonio Scalzo, Presidente del Consiglio Regionale della Calabria.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed