Menu
Corriere Locride
Prosegue con enorme successo il programma della Varia di Palmi 2019

Prosegue con enorme successo i…

di Sigfrido Parrello -...

“Terra Mia - non è il paese dei santi”: Cosimo Sframeli è tra i protagonisti del docufilm di Ambrogio Crespi

“Terra Mia - non è il paese de…

«Grazie ai veri coragg...

Elezioni Regionali: nota stampa dei sindaci di Cittanova, San Giorgio Morgeto e Santo Stefano d'Aspromonte

Elezioni Regionali: nota stamp…

«Il valore della nostr...

“La Calabria è talento”: gli Arangara domani a San Pietro di Caridà

“La Calabria è talento”: gli A…

Armando Quattrone, sta...

Nota stampa dei sindaci di Monasterace, Bivongi e Pazzano sulle candidature alle prossime elezioni regionali

Nota stampa dei sindaci di Mon…

«Le imposizioni dall'a...

Nota stampa del Partito Comunista: «né con Salvini né col PD»

Nota stampa del Partito Comuni…

Il Partito Comunista, ...

Storie, note e sapori della nostra Terra al castello Ruffo di Scilla con Maria Barresi, autrice de "L'essenza della Felicità"

Storie, note e sapori della no…

Evento promosso dalla ...

Siderno (RC): a Palazzo Falletti, per "L'Ulisse calabrese" la presentazione del romanzo "Omero al Faro" di Mimmo Rando (Rubbettino)

Siderno (RC): a Palazzo Fallet…

Ci sono Omero, il cant...

Addio a don Cosimo Simone, papà del Presidente della Palmese e mitico custode del “Lopresti”

Addio a don Cosimo Simone, pap…

di Sigfrido Parrello -...

Al via la Varia di Palmi: dal 10 al 25 agosto la grande festa della Calabria

Al via la Varia di Palmi: dal …

Giancarlo Giannini, Lu...

Prev Next

Bovalino. Nota stampa del Gruppo Consiliare Nuova Calabria: «bisogna intervenire per cercare di salvare il salvabile»

«All’inizio dell’estate abbiamo deciso di sospendere interventi, note stampa, post su Facebook e quant’altro perchè diversi cittadini ci chiedevano di non mettere pressione all’Amministrazione comunale, malgrado i tanti problemi del nostro paese. Ci chiedevano di concedere un ulteriore credito di fiducia a giovani e volenterosi amministratori in vista della stagione estiva e degli imminenti lavori che avrebbero cambiato in positivo il volto del paese.

Lo abbiamo fatto. E oggi, passata la festa in onore del nostro Santo Patrono, torniamo a farci sentire. Innanzitutto per fare i complimenti al Comitato Festeggiamenti San Francesco di Paola, che anche quest'anno, malgrado le risicate risorse economiche, ha allestito un articolato programma che ha allietato diverse serate di turisti e residenti. Gli stessi complimenti vanno rivolti a tutte le associazioni che si sono adoperate producendo spettacoli di alto livello, in modo particolare quelle che curano le meravigliose infiorate, sempre più belle, da consolidare e valorizzare nel tempo.

Non possiamo dire altrettanto, purtroppo, dei servizi resi dal Comune e, di conseguenza, dell'immagine del nostro paese. Abbiamo infatti assistito, in religioso silenzio, ad un triste quanto prevedibile declino!

La novità è che oggi non siamo i soli a sostenerlo. Basta leggere i tanti post di lamentele e le foto pubblicate in questi giorni da cittadini e turisti. Dalla pessima pulizia di strade e piazze - su tutte il lungomare, lasciato vergognosamente sporco dopo la festa, malgrado l’oneroso e puntuale esborso mensile per il servizio di raccolta dei rifiuti - al mancato ritiro della differenziata e degli ingombranti, dalle buche divenute oramai voragini malgrado un cospicuo finanziamento erogato da oltre 18 mesi (!), alla viabilità (traffico in tilt e parcheggi selvaggi ovunque), alla mancanza dell’acqua e dei servizi minimi essenziali per un paese che si professa “a vocazione turistica” (cestini portarifiuti, docce sulla spiaggia, isole pedonali, verde pubblico, disinfestazione, derattizzazione...). Sono la certificazione di un fallimento amministrativo che avevamo abbondantemente preannunciato.

Manca totalmente una visione di prospettiva, manca una indispensabile programmazione, manca una idea complessiva di sviluppo del paese che possa far tornare Bovalino ai fasti di un tempo. Non esistono più regole, o meglio  esistono ma nessuno le fa rispettare. Alla buona volontà e all’impegno dell'Amministrazione comunale, che pur riconosciamo, fanno da controaltare continue contraddizioni e tanta improvvisazione, segni evidenti di inadeguatezza.

Passata la festa è ora di tornare alla triste realtà e di prendere atto di una situazione che, al netto dell’inciviltà, sta diventando insostenibile per l’incapacità di organizzare i diversi servizi a distanza di oltre due anni dall’insediamento di questa Amministrazione. Oggi più che mai bisogna intervenire per cercare di salvare il salvabile. Bovalino non merita tutto questo.

A Roccella Ionica, dove si sono create reali condizioni di sviluppo economico e sociale, nei giorni scorsi si è svolto un importante concerto che ha visto partecipare decine di migliaia di persone, con notevoli ricadute positive su tutto il territorio. Tutto gestito perfettamente da una Amministrazione insediata da pochi mesi. A Bovalino, accompagnata dall'oramai patetico #noiandiamoavanti, abbiamo visto sventolare orgogliosamente su Facebook un’Ordinanza sulla viabilità, frutto del lavoro di due anni (c’era scritto proprio così…) che ha creato solo disordine e confusione.

Fermatevi. Non andate più avanti. Se davvero volete il bene di questo paese, andate a casa, prima che sia troppo tardi».

GRUPPO CONSILIARE NUOVA CALABRIA

Leggi tutto

Il Gruppo consiliare Nuova Calabria esprime «soddisfazione per l'introduzione, nel Comune di Bovalino, delle figure dei Garanti per l'infanzia e l'adolescenza e per la persona disabile»

Il Gruppo consiliare Nuova Calabria esprime viva soddisfazione per l'importante obiettivo raggiunto con l'introduzione, nel Comune di Bovalino, delle figure dei Garanti per l'infanzia e l'adolescenza e per la persona disabile, che ha posto al centro del dibattito politico la cultura dei diritti di tutti e di ciascuno.

Con l'occasione formuliamo i migliori auguri di buon lavoro alla dr.ssa Francesca Racco, nominata Garante per l'infanzia e l'adolescenza, e alla dr.ssa Maria Rita Canova, nominata Garante per la persona disabile, per il delicato lavoro che si apprestano a svolgere, in totale indipendenza e autonomia, così come previsto dai rispettivi Regolamenti, che delineano organi monocratici con poteri autonomi, indipendenza e senza vincoli di subordinazione gerarchica. 

Professioniste dotate delle competenze e professionalità necessarie per ricoprire questo importante e delicato ruolo, sapranno lavorare nella giusta direzione assicurando attenzione per ottenere  più diritti, più inclusione sociale, più integrazione, attraverso la tutela a livello locale dei diritti dei minori e delle persone diversamente abili e delle loro famiglie, con l'obiettivo di consolidare il rapporto diretto tra i cittadini e l'Amministrazione.

Siamo da sempre convinti che sia questa la strada che bisogna percorrere, per una crescente e significativa sensibilità e attenzione nei confronti dei soggetti che necessitano di maggiore attenzione da parte della comunità e delle istituzioni. Per questo abbiamo voluto introdurre, cogliendo l'invito delle Associazioni ADDA e Comma Tre, l'istituzione di queste due  importanti figure a livello comunale nel nostro programma elettorale, proponendolo poi al Consiglio comunale subito dopo il nostro insediamento. 

Alle Garanti, che incontreremo nei prossimi giorni per segnalare i tanti problemi che abbiamo riscontrato e sui quali bisognerà intervenire con urgenza, assicuriamo sin da subito la nostra totale collaborazione istituzionale, e a tal fine abbiamo immediatamente favorito un primo contatto con il Garante Metropolitano per l'infanzia e l'adolescenza, dr. Emanuele Mattia.

Maria Alessandra Polimeno

Capogruppo consiliare Nuova Calabria

Gloria Versace

Consigliere comunale Nuova Calabria

Leggi tutto

Bovalino. Nota stampa del Gruppo Consiliare Nuova Calabria

“Mai, mai le richieste inoltrate dalla minoranza sono rimaste inevase…”, aveva dichiarato il Sindaco di Bovalino Vincenzo Maesano in un’intervista rilasciata ad una televisione locale, all’indomani della decisione di Nuova Calabria di astenersi dal partecipare alle sedute del Consiglio comunale in segno di protesta per le inadempienze e l'atteggiamento della maggioranza.

Nei giorni scorsi abbiamo invece ricevuto una nota del Segretario Generale dell’Ente, Dott.ssa Rossana Bellantoni, nella quale ci è stato comunicato, tra l’altro, che sono stati sollecitati gli uffici competenti in merito a diverse nostre richieste, contenute nella nostra nota e ad oggi ancora inevase. Ne prendiamo atto, meglio tardi che mai.

In merito all’interrogazione relativa al finanziamento per la realizzazione e ripristino di opere di urbanizzazione primaria in località San Nicola, Bricà, Sandrechi ed Argada, ci è stato addirittura evidenziato di non aver “diffidato” tutti i soggetti interessati. In effetti è vero. Ci è sfuggito di “sollecitare” anche l’Assessore ai Lavori Pubblici e bene ha fatto il Segretario Comunale a farcelo notare. Approfittiamo di questa nota per "sollecitare" anche l'Assessore che, siamo certi, perdonerà la svista. Del resto, come scritto nella missiva ricevuta - che ci ha sorpreso più per la forma (inusuale e scortese un “sic” con tanto di punto esclamativo nei rapporti istituzionali) che per i contenuti (avendo in diversi punti confermato quanto da noi denunciato) - l’infallibilità assoluta è patrimonio che non appartiene ai comuni mortali!

Per correttezza attenderemo ancora qualche giorno, per dare la possibilità agli uffici sollecitati (questa volta anche dal Segretario Generale dell’Ente...) di fornire la documentazione richiesta. In assenza di riscontro, procederemo senza ulteriore indugio.

Ma un risultato importante è stato ottenuto a seguito della nostra protesta. Ed è un risultato che crea un precedente altrettanto importante. Abbiamo infatti ricevuto le credenziali di accesso al protocollo informatico dell’Ente. Ad oltre due mesi dalla prima richiesta, anche questa sollecitata nel documento depositato agli atti del Consiglio comunale, è stato finalmente concesso ai Consiglieri comunali il diritto di poter autonomamente consultare il protocollo informatico dell’Ente. Un diritto oramai riconosciuto dalla prevalente giurisprudenza amministrativa, che ha confermato il diritto dei Consiglieri comunali di accedere al protocollo informatico tramite apposite password, ritenendo illegittimo il diniego opposto dall’Amministrazione di prendere visione del protocollo generale e anche di quello riservato del Sindaco, comprensivo sia della posta in arrivo che di quella in uscita. Il Gruppo consiliare Nuova Calabria fornirà la modulistica necessaria al riconoscimento di tale importante diritto a tutti i Consiglieri comunali che ne faranno richiesta all’indirizzo pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Infine, non possiamo non fare un riferimento alle note depositate agli atti dell’ultimo Consiglio comunale dal Presidente del Consiglio Avv. Laura Sgambellone e dal Gruppo Consiliare Impegno e Partecipazione.

Al Presidente del Consiglio che “…non si capacita di come possa essere addotta come giustificazione la protesta dal momento che i Consiglieri sono tenuti a partecipare ai lavori del Consiglio…”, introducendo il tema di una possibile decadenza dei Consiglieri di Nuova Calabria (non ritenendo giustificabili le assenze per protesta), suggeriamo una attenta lettura della sentenza n. 4433 del Consiglio di Stato - sez. V - del 22/09/2017, con particolare riferimento alla parte in cui viene affermato che “l’astensionismo deliberato e preannunciato, ancorché superiore al periodo previsto ai fini della decadenza, deve […] considerarsi uno strumento di lotta politico-amministrativa a disposizione delle forze di opposizione per far valere il proprio dissenso a fronte di atteggiamenti ritenuti non partecipativi, dialettici e democratici delle forze di maggioranza”! Riteniamo non sia necessario aggiungere altro.

Al Gruppo Impegno e Partecipazione, dopo aver letto il documento depositato agli atti dell'ultimo Consiglio, facciamo presente che Nuova Calabria non ha mai avuto la necessità di tirare dentro qualcuno per portare avanti le proprie azioni. Lo abbiamo sempre fatto in autonomia, con estrema chiarezza e determinazione, senza necessità di nasconderci dietro nessuno, nè di armare trappole per sostenere le nostre azioni politiche. Tutto ciò che in questi mesi ha generato un’azione comune (richieste, comunicati, interrogazioni, compreso lo "sgomento" per l'atteggiamento della maggioranza al termine del Consiglio del 23 Febbraio scorso...) è stato frutto di un’attenta, congiunta e puntuale analisi delle situazioni. Avendo condiviso la diagnosi ma non la cura, al punto di sentire la necessità di doversi "dissociare", ci saremmo aspettati azioni più incisive da parte dei Consiglieri di Impegno e Partecipazione negli ultimi due Consigli comunali, considerato che all’astensione per protesta hanno preferito la presenza. Invece abbiamo registrato solo “sgomento” nei nostri confronti e il voto favorevole, insieme alla maggioranza, sulle deliberazioni relative alle aliquote IMU, TASI e Addizionale IRPEF, deliberate al massimo della misura consentita in conseguenza della mancata rimodulazione del Piano di Riequilibrio e della successiva Dichiarazione di Dissesto. Che, ricordiamo, insieme a noi avevano duramente contestato!

Gruppo Consiliare Nuova Calabria

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed