Menu
Corriere Locride
A Ferruzzano domenica 27 arriva La Via dei Borghi

A Ferruzzano domenica 27 arriv…

Domenica 27 ottobre il...

Camini (RC): giovanissimi da tutta Europa per la fase conclusiva del progetto GOOD4YOU(th)

Camini (RC): giovanissimi da t…

Sono giunti ieri a Cam...

La nuova vincita al Superenalotto chiamata “vitalizio dei consiglieri regionali calabresi”

La nuova vincita al Superenalo…

«L’ex capo della Proci...

Libri. 1° posto ex equo a Milano per “La  mia vita oltre il cancro”, opera della scrittrice calabrese Patrizia Pipino

Libri. 1° posto ex equo a Mila…

“La mia vita oltre il ...

Processo “Terramara Closed”: La Cassazione ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a carico Domenico Scoleri e Rosario Scoleri accusati di far parte della cosca Zagari-Fazzalari

Processo “Terramara Closed”: L…

La prima sezione della...

Cinquefrondi. Nuovo Liceo Musicale, per il Sindaco Conia: «è una Giornata storica per il comune»

Cinquefrondi. Nuovo Liceo Musi…

Oggi presso l'attuale ...

Locri. Domenica 6 Ottobre si è concluso il raduno pre-campionato dei fischietti locresi

Locri. Domenica 6 Ottobre si è…

Domenica 6 Ottobre 201...

Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Tansi: “Cambieremo insieme la …

A Natile durante la pr...

Movìmundi a Benestare (RC) per i “Catoja in festa”: «Otto giorni di sensibilizzazione sull’ambiente»

Movìmundi a Benestare (RC) per…

«Sempre più numerosi g...

Processo Saggio Compagno: Concessi i domiciliari al cinquefrondese Raffaele Petullà

Processo Saggio Compagno: Conc…

«Assolto dall’accusa d...

Prev Next

Locri. Si è svolta ieri 19 Ottobre l’inaugurazione della Biblioteca del Circolo dei Giovani Democratici

Si è svolta ieri 19 Ottobre presso la nostra sede di Locri l’inaugurazione della Biblioteca del Circolo. Un’iniziativa che mira a dare nuova vita ai testi raccolti grazie a numerose donazioni, e che siamo riusciti a realizzare in tempi rapidi grazie anche all’importante contributo del Presidente del Circolo Simone Raschellà.
Ad esporre ai presenti ragioni ed obiettivi, dopo l’introduzione del Segretario, sono stati i tre giovani Dem Giuseppe Clemente, Davide Codespoti, Nicola Arcidiacono, che hanno relazionato sul ruolo della cultura in ambito locale, sulla funzione delle biblioteche e sullo studio come strumento per migliorare le competenze, sulle differenze tra i politici di ieri e di oggi. A trarre le conclusioni dopo aver svolto il ruolo di moderatore in uno spontaneo dibattito tra i presenti, il Coordinatore GD dell’Area Grecanica Giuseppe Zavettieri che ha spronato i giovani compagni di partito ad insistere sulla strada dell’impegno civico e politico e a continuare “ad essere stimolo per la città, senza tradire i propri sogni”.

All’unanimità i partecipanti hanno inteso lanciare un messaggio alla cittadinanza sull’utilità della cultura e della formazione per le nuove classi dirigenti e per il miglioramento delle condizioni del territorio.

La biblioteca sarà accessibile a chiunque voglia prelevare i testi secondo diverse modalità.
Sarà infatti possibile consultare l’elenco dei libri sia presso la sede (durante i giorni di apertura settimanale) sia, dai prossimi giorni attraverso i canali informatici e il blog che sarà attivo a breve.

Per richiedere ulteriori informazioni è possibile contattarci tramite la nostra pagina Facebook (https://www.facebook.com/gdlocri/) e l’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto

Katia Tripodo (GD) su preferenza di genere: «consiglieri regionali chiariscano loro posizione! Legge necessaria per la vera democrazia»

“La doppia preferenza di genere è necessaria per il Consiglio Regionale della Calabria e deve essere adottata proprio perchè costituirebbe per la nostra Regione un argine contro ogni tipo di disuguaglianza e rappresenterebbe un forte cambiamento culturale che può condurre a una democrazia che finalmente potrà dirsi paritaria”.

Lo afferma con convinzione Katia Tripodo, Segretaria Metropolitana dei Giovani Democratici di Reggio Calabria e Vice Presidente del Consiglio Comunale di Calanna. La giovane Dem sostiene l’esigenza di introdurre la doppia preferenza di genere nelle prossime elezioni regionali, in modo da dare voce alle donne ed aumentare il loro spazio all’interno delle dinamiche decisionali e politiche.

“La doppia preferenza è già esecutiva nelle elezioni comunali, perché non potrebbe esserlo anche in quelle regionali ?” – si domanda la Tripodo – “Per la Regione sarebbe un elemento positivo, su cui tra l’altro c’è già stato un lungo dibattito ampiamente sviluppato ed approfondito ma che inspiegabile ancora oggi non ha trovato la giusta conclusione. Noi pensiamo che ormai i tempi siano maturi per dare una svolta concreta al riequilibrio dell’istituzione regionale”.

“Ci auguriamo che l’introduzione della doppia preferenza di genere avvenga senza ulteriori rinvii, come accaduto recentemente, perché la Calabria non può più fare a meno della democrazia paritaria o comunque di un tentativo per dare maggiore voce alle donne della nostra regione”.

“La doppia preferenza di genere non è affatto una legge a favore esclusivo delle donne” – prosegue Tripodo – “ma è una norma che sostiene il pluralismo e un’adeguata rappresentanza all’interno delle istituzioni. Perché la Calabria deve rimanere fanalino di coda rispetto alla media nazionale e continuare a fare in modo che, su 2 milioni di abitanti, non vi sia un’adeguata rappresentanza delle donne in Consiglio Regionale?”

“Superando ogni pregiudizio la Regione potrà finalmente crescere e compiere un fondamentale passo in avanti verso un futuro in cui l’azione delle donne possa davvero essere determinante per lo sviluppo della nostra terra”.

“I consiglieri regionali – conclude Tripodo – compiano lo sforzo di votare a favore della legge sulla doppia preferenza di genere o comunque chiariscano il loro punto di vista che non può essere un eterno decidere di non decidere; noi giovane democratiche e giovani donne impegnate in politica auspichiamo e confidiamo che si porti in aula per la definitiva approvazione la doppia preferenza di genere per amore della vera democrazia e per rispetto di tutte le dichiarazioni fatte in questi anni a favore dell’impegno delle donne in politica”

Leggi tutto

Reggio. Nota stampa dei "Giovani Democratici" sugli "attacchi" di Forza Italia all’Amministrazione comunale

Riceviamo e pubblichiamo - «Le festività appena trascorse hanno palesemente appesantito e obnubilato le menti del centrodestra reggino, sempre più in balia di una evidente diaspora interna che non fa altro che evidenziare la totale assenza di proposte e prospettive.

In meno di una settimana i forzisti che siedono tra i banchi dell’opposizione a Palazzo San Giorgio hanno lanciato strali e anatemi contro l’Amministrazione comunale che a dire di quel che resta della minoranza, userebbe la Città Metropolitana come un “bancomat” e se la sono presa con un loro Senatore la cui unica colpa è stata quella di incontrare il Sindaco Falcomatà in merito alla vicenda che riguarda il passaggio di proprietà della Reggina.

Entrando nel merito della vicenda, ci saremmo aspettati che qualora fosse stato vero che la Metro City sia utilizzato a mó di bancomat, a saltare sulle sedie fossero i consiglieri metropolitani di Forza Italia e non quelli comunali che non avendo praticamente mai proposto e perseguito nulla di concreto per la città giustamente devono appigliarsi a qualsiasi cosa possibile e finanche immaginabile per potersi ritagliare uno spazio politico e mediatico. Se i loro colleghi metropolitani non hanno trovato motivazione per farlo, oltre a sottolineare la completa assenza di un fantomatico problema o squilibrio, hanno sancito la definitiva inadeguatezza di questa sparuta minoranza comunale.

I “paladini” forzisti, attaccano addirittura il Senatore Siclari, unico senatore calabrese e reggino del loro partito che avendo “disertato” la conferenza stampa di cui sopra, per incontrare il Primo Cittadino al fine di aprire un dialogo sull’imminente passaggio di proprietà che riguarda la Reggina, proprio quella squadra che fino a qualche mese addietro era il centro di preoccupazione proprio di Forza Italia.

Farebbe già ridere cosi se non fosse che questo ennesimo scivolone dei consiglieri comunali di Forza Italia evidenzia in toto oltre alla totale assenza di argomenti politici, la ormai insanabile spaccatura che si è consumata al loro interno, con una fronda teleguidata direttamente da alcuni scranni di palazzo Montecitorio, che attacca un Senatore della Repubblica solo perché incontra il Sindaco della città capoluogo e diserta una conferenza stampa basata su falsità e illazioni. Evidenzia ancor maggiormente la spaccatura in due degli stessi forzisti in Consiglio Comunale dove la fronda dei fedelissimi ha da tempo perso un elemento che prende sempre più le distanze da un teatrino ai limiti del grottesco.

Con il nuovo anno non sembra cambiata la visione dei forzisti a palazzo di città, le feste avranno portato doni e leccornie, ma non contenuti, idee e progetti.

Continuino pure a basare la loro campagna elettorale sul nulla. Non faranno altro che prestare il fianco a chi giustamente non crede più in una politica fatta solo per interesse personale».

Katya Tripodo

Segretario Metropolitano GD Reggio Calabria

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed