Menu
Corriere Locride
“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: «Il 22 ottobre presenteremo il primo rapporto sulla mortalità stradale negli anni 2013-2017 sulla S.S.106»

“Basta Vittime Sulla Strada St…

Il lavoro dell’Associa...

Legambiente: «La Calabria seconda per abusivismi»

Legambiente: «La Calabria seco…

È stato presentato que...

Coldiretti: la Regione autorizza carburante in più per l’irrigazione di soccorso su tutto il territorio regionale

Coldiretti: la Regione autoriz…

Coldiretti aveva chies...

In occasione del nuovo anno scolastico inaugurazione del plesso “Carrera” della Scuola Primaria e nuovo scuolabus comunale a Roccella

In occasione del nuovo anno sc…

In occasione dell’iniz...

Regione. In programma il 25 e 26 settembre la conferenza internazionale sulla tratta delle donne nigeriane

Regione. In programma il 25 e …

"Doppio sguardo. La tr...

Legge di Bilancio 2019: Oliverio scrive ai parlamentari Calabresi

Legge di Bilancio 2019: Oliver…

Il Presidente della Re...

Gemellaggio internazionale per il Rotary di Locri

Gemellaggio internazionale per…

Il Rotary club di...

WWF: «Le Marche salvano lupi e allevatori»

WWF: «Le Marche salvano lupi e…

«Le Marche stanno segu...

Reggio. Antonino Castorina replica a Forza Italia su intitolazione strada

Reggio. Antonino Castorina rep…

«Apprendo con stupore ...

Vibo Valentia. Il presidente nazionale di UE.COOP Gherardo Colombo è stato in Calabria – Il report

Vibo Valentia. Il presidente n…

Il presidente Nazional...

Prev Next

Regione Calabria: "Maltempo: in azione uomini e mezzi a Joppolo e Nicotera"

Prosegue senza sosta e senza risparmio di energie l'impegno di Calabria Verde che, in collaborazione con la Protezione Civile regionale e con gli altri Corpi dello Stato, in costante contatto con le Prefetture e con il presidente della Regione, Mario Oliverio, che viene continuamente aggiornato sullo svolgimento degli interventi e sull'evolversi della situazione, stanno offrendo un importante supporto ai sindaci e alle popolazioni delle aree più colpite dal devastante maltempo che nelle scorse ore ha messo in ginocchio diversi territori calabresi. La pioggia eccessiva e le bombe d'acqua che si sono abbattute nelle ultime ore sui Comuni di Nicotera, Joppolo, Scilla, Bagnara Calabra e Reggio Calabria, hanno prodotto diversi danni ed allagamenti a negozi e abitazioni private, determinando non poche difficoltà anche alla viabilità. Particolarmente consistente è, in queste ore, la presenza di uomini e mezzi di Calabria Verde nei territori di Nicotera e Joppolo. Nella sola giornata di oggi solo in questi due centri sono stati impegnati complessivamente 30 operai idraulico-forestali (23 da Serra San Bruno e 7 da Cittanova), 6 oif AIB con autobotte per i lavaggi e 4 oif AIB con pickup, per un totale di 40 unità, 1 autobotte e 1 pickup. Encomiabile l'impegno dei cittadini che stanno collaborando attivamente con le squadre di intervento spalando fango e rimuovendo i detriti provocati dal maltempo. L'impegno proseguirà anche nelle prossime ore.

Leggi tutto

Nuova destinazione per il Casello Agrappidà. Sopralluogo congiunto dei comuni di Bova e Bova Marina

Una nuova destinazione per il casello di monte Agrappidà. è stato questo il motivo principale del sopralluogo che qualche giorno addietro ha visto i rappresentanti dei comuni di Bova e Bova Marina rappresentati nell'ordine dal sindaco Santo Casile e dal commissario prefettizio Francesca Crea, coordinatrice della terna commissariale che guida il comune rivierasco da circa un anno. proprio dal comune di Bova Marina, proprietario del suolo, è partita la richiesta di un sopralluogo congiunto presso la struttura del casello costruito nei primi anni ottanta con fondi del comune di Bova in collaborazione con l'Azienda forestale regionale.La struttura, da qualche tempo inutilizzata, insiste in territorio ricadente nel comune di Bova e nel recente passato è stata utilizzata dall'Afor quale azienda faunistica e vivaistica in collaborazione con il comune di Bova.Al sopralluogo erano presenti oltre al sindaco Casile ed al commissario Francesca Crea anche il vice sindaco Domenico Iiriti ed il responsabile dell'ufficio tecnico Francesco Romeo e per il comune di Bova Marina,  Bruno Minniti  e Santo Casile dell'ufficio tecnico. Per l'azienda Calabria Verde,  il direttore dei lavori Felice Modafferi.Tra le proposte di riqualificazione e riutilizzo avanzate sono emerse alcune possibilità, tra cui la pubblicazione diavviso pubblico per l'affidamento in gestione a privati della la struttura con annesso terreno circa 30 ettaricon l'obiettivo di creare le condizioni di ospitalità e degustazione dei prodotti tipici del luogo. Altra soluzione presa in considerazione è stata quella del  ripristino con l'ausilio di personale operaio di Calabria Verde dell'azienda faunistica  che diverrebbe punto di riferimento per visite alle scolaresche. L'importanza strategica della struttura in questione e la bellezza dei luoghi - sostengono in una notai rappresentanti dei due comuni - impone una riflessione in tempi brevi, al fine di addivenire ad una soluzione che garantisca l'utilizzo della struttura scongiurandone il degrado, coniugandolo  a quella che potrebbe 

essere un'ulteriore opportunità di sviluppo turistico per un  territorio di straordinaria bellezza.

Leggi tutto

Inchiesta Calabria Verde, Regione parte civile nel processo

La Giunta regionale, nella seduta odierna, ha autorizzato la costituzione di parte civile nel procedimento penale della Procura della Repubblica di Catanzaro che riguarda l'inchiesta sull'ente in house “Calabria Verde” a carico di Paolo Furgiuele, Alfredo Allevato, Marco Mellace, Antonio Errigo, Gennarino Magnone e Emanuele Ciciarello, imputati a vario titolo per l'ipotesi dei reati di abuso d'ufficio, minaccia a pubblico ufficiale, peculato e falsità ideologica.

Secondo le ipotesi di accusa della Procura alcuni degli imputati si sarebbero resi protagonisti di gravi danni nei confronti della Regione Calabria come la sottrazione e l'indebita utilizzazione di ingenti risorse economiche, circa 80 milioni di euro, provenienti dai fondi europei che sarebbero dovuti servire invece per l'acquisto di mezzi antincendi boschivi, per le opere idrauliche, la messa in sicurezza dei corsi d'acqua, degli insediamenti urbani in aree di rischio e di quelle aree con rischi di frane.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed