Menu
Corriere Locride
“Reggio chiama Rio - fatti di musica Brasil Festival”: Hamilton de Holanda infiamma l’Arena

“Reggio chiama Rio - fatti di …

Si è chiusa con il tri...

Cittanova. Scuola di Recitazione della Calabria: al via le nuove audizioni

Cittanova. Scuola di Recitazio…

In cantiere l'ambizios...

Giovanni Tocci medaglia di bronzo ai campionati mondiali di tuffi a Budapest 2017

Giovanni Tocci medaglia di bro…

Giovanni Tocci, giovan...

Panchina Palmese, Ferraro prima scelta. Vertenze pagate ed il 21 Luglio la definitiva iscrizione

Panchina Palmese, Ferraro prim…

di Sigfrido Parrello -...

Genti di Calabria ed i Colori del Cielo. Appuntamento a Tuscania (VT) il 24 luglio per i lavori di Pino Bertelli e Francesco Mazza

Genti di Calabria ed i Colori …

Sarà presentato il pro...

Coldiretti: bene la legge sugli agrumeti caratteristici approvata dalla commissione agricoltura della camera

Coldiretti: bene la legge sugl…

In Calabria interessat...

Calcio, Serie D - Aventi diritto, chiuse le iscrizioni. Per adesso la Palmese c’è!

Calcio, Serie D - Aventi dirit…

di Sigfrido Parrello -...

Sant'Ilario dello Ionio: domenica prossima "Migrazioni"

Sant'Ilario dello Ionio: domen…

Domenica 16 luglio, al...

Calcio - L'AIA nazionale ufficializza le promozioni degli arbitri calabresi

Calcio - L'AIA nazionale uffic…

di Sigfrido Parrello -...

Siderno. Sabato 8 luglio, presentazione del libro di Fausta Ivaldi "Una vita esagerata"

Siderno. Sabato 8 luglio, pres…

SIDERNO - «A mia madre...

Prev Next

Sant’Agata primo Comune della Locride a garantire le petizioni online

  •   Redazione
Sant’Agata primo Comune della Locride a garantire le petizioni online

L’Amministrazione di Sant’Agata del Bianco guarda al futuro e modifica l’art. 34 dello Statuto comunale riguardante le petizioni.

Nel Consiglio comunale del 28 aprile 2017, difatti, è stato deliberato che “chiunque, anche se non residente nel territorio comunale, può presentare petizioni agli organi dell’Amministrazione Comunale.”

Il nuovo articolo facilita il rapporto tra Ente e cittadini e promuove forme di democrazia diretta. Basti pensare che è notevolmente diminuito il numero delle firme utili per presentare una petizione: si passa, difatti, da 500 a 50 firme.

Ma non solo. La grande novità riguarda le petizioni online. Il Comune guidato da Domenico Stranieri è il primo dei 42 Comuni della Locride a garantire a tutti la possibilità di presentare petizioni per via informatica al sindaco e agli assessori competenti, sia attraverso un apposito spazio nel sito comunale (che sarà attivo nei prossimi giorni) sia attraverso una piattaforma informatica predisposta dall’Ente. 

A Sant’Agata si stanno già sperimentando nuove forme di democrazia diretta attraverso il progetto europeo Step, acronimo di “Societal and political engagement of young people in environmental issues” (l’impegno civico e sociale dei giovani sui temi dell’ambiente), che fa parte del programma di innovazione tecnologica Horizon 2020. Per questo importante progetto sono quattro le sedi designate in tutta Europa: l'area della Locride in Italia attraverso il coordinamento del comune di Sant'Agata del Bianco, la Spagna con i comuni di Valdemoro e Mollet del Valles, la Grecia, con la città di Salonicco e la regione di Creta e la Turchia, con la città metropolitana di Hatay.

Naturalmente un’Amministrazione che punta a dialogare soprattutto con i giovani non poteva non pensare ad un’ulteriore novità che la rende davvero all’avanguardia per quanto riguarda il rapporto politica/nuove generazioni.

Le petizioni elettroniche, difatti, sono aperte anche alla partecipazione dei ragazzi che abbiano compiuto 16 anni e che avranno la possibilità di presentare quesiti e proposte.

Dopo il progetto “Adotta un bene comune”, quindi, l’Amministrazione di Sant’Agata del Bianco si muove sempre di più verso un coinvolgimento attivo dei cittadini alla vita politica dell’Ente.