Menu
Corriere Locride
Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Prev Next

Sanità. Comunicato della Federazione dei Giovani Democratici di Reggio sulle vaccinazioni

  •   Redazione
Sanità. Comunicato della Federazione dei Giovani Democratici di Reggio sulle vaccinazioni

Vaccinarsi, utile o dannoso?  Il punto di vista dei GD su un tema scottante.

In rappresentanza dei giovani democratici della federazione metropolitana di RC abbiamo seguito con vivo interesse il convegno intitolato “VaccinarSI” organizzato dall’ANAS di Gerace in collaborazione con il Ministero della Salute.
Quella dei vaccini è una tematica sempre piu’ attuale nel panorama scientifico e divulgativo del nostro Paese. Scoperta fondamentale della storia della medicina, i vaccini hanno profondamente migliorato la qualità della vita dei cittadini. Ultimamente, però, le “fake news” e la malafede di alcune categorie professionalistanno destando forti dubbi sulla loro sicurezza. Non sono rari, purtroppo, i casi di medici e operatori sanitari che si schierano apertamente contro le vaccinazioni sostenendo le piu’ astruse teorie sulla loro pericolosità. Esempio è il caso del medico inglese, Andrew Wakefield, che pubblicò nel 1998 uno studio per dimostrare correlazione tra vaccinazione e autismo. Lo studio fu ritirato, poiché si scoprì che Wakefield era stato pagato per alterare i risultati al fine di sostenere diverse cause giudiziarie contro aziende farmaceutiche. Il fenomeno della cattiva informazione è amplificato da internet, divenuta sempre meno fonte di informazioni oggettive e sempre piu’ vetrina di opinioni erronee che si diffondono con estrema facilità, paradossalmente, anche con contenuti multimediali definiti “virali”.

I relatori del convegno hanno fornito risposte esaurienti sui principi di funzionamento dei vaccini e sulla loro sicurezza. Il meccanismo di base consiste nell’utilizzo di una “traccia”, una sostanza chiamata antigene che viene riconosciuta dal nostro sistema immunitario e innesca la produzione di difese come gli anticorpi. Le moderne tecnologie hanno permesso di rendere sempre piu’ sicuri i sieri, passando da virus inattivati e batteri uccisi a singole porzioni di essi che non possono quindi far insorgere la patologia.

La mancanza di fiducia nel sistema sanitario e il complottismo dilagante hanno causato un aumento dei soggetti non sottoposti a vaccinazione e di conseguenza dei casi di patologie che da tempo erano quasi assenti sul territorio e che forse, per questo, oggi vengono sottovalutate. E’ il caso del morbillo, tornato a diffondersi in Italia con 3500 casi da gennaio.La vaccinazione non tutela solo noi stessi, ma anche chi ci circonda, rendendoci uno “schermo” e permettendo quindi di beneficiare dell’immunità di gregge a chi non puo’ essere sottoposto a terapia immunitaria. Non è vero che i sieri contengano metalli pesanti o sostanze nocive, non è vero che possano provocare autismo o morte improvvisa. Inoltre, sin dalla nascita il nostro sistema immunitario è a contatto con antigeni estranei quindi è in grado di tollerare quelli somministrati con un vaccino.

La Regione Calabria, nonostante la crisi del sistema sanitario, ha attuato una programmazione efficace, anticipando le scelte effettuate a livello nazionale e in alcuni casi fornendo un servizio piu’ completo. E’ infatti possibile, nella nostra Regione, sottoporsi gratuitamente a vaccinazione contro l’Human Papilloma Virus anche ai 25 anni d’età (la vaccinazione è prevista all’età di 12 anni), mentre sono state abbassate le soglie minime per effettuare gratuitamente i vaccini antiinfluenzali (60° anno) e per il vaccino anti-zoster e antipneumococcico (65° anno).Essendo quindi presente un’ottima offerta sanitaria, si rende necessario avviare un percorso di informazione e formazione che permetta ai cittadini di conoscere tutti i vantaggi della vaccinazione, evitando le “fake news” e le teorie complottistiche. Noi giovani democratici, sensibili al tema della salute e soprattutto fruitori dei moderni mezzi di comunicazione, abbiamo il dovere di essere in prima linea nella lotta contro la disinformazione e in particolare nella battaglia per favorire le campagne di immunizzazione per i cittadini. Programmeremo quindi una serie di iniziative su tutto il territorio dell’Area Metropolitana con il supporto di personalità del mondo scientifico e divulgativo per la tutela della salute attraverso l’indispensabile strumento della vaccinazione.

Domenico Chianese, delegato Sanità – Trasporti Giovani Democratici Federazione Metropolitana RC.