Menu
Corriere Locride
Contratto scuola, bonus 80 euro salvaguardato per le fasce più deboli

Contratto scuola, bonus 80 eur…

Grazie a legge di bila...

Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Prev Next

Regione. Oliverio a Guccione su ArtCal: "I carrozzoni noi li smantelliamo"

  •   Redazione
Regione. Oliverio a Guccione su ArtCal: "I carrozzoni noi li smantelliamo"
 Il Consiglio regionale della Calabria, presieduto da Nicola Irto, è tornato a riunirsi oggi a Reggio Calabria dopo il rinvio dell'altro ieri per mancanza di numero legale, per procedere all'esame di una decina di punti all'ordine del giorno. La seduta odierna era stata chiesta dal presidente della Giunta regionale Mario oliverio "in considerazione - aveva sostenuto - dell'importanza e la straordinarietà di alcuni interventi". L'Assemblea ha approvato, a maggioranza, la legge recante "Ulteriori modifiche alla legge regionale 31 dicembre 2015, n. 35 (Norme in materia di trasporto pubblico locale)" che istituisce l'ArtCal, l'Autorità regionale trasporti della Calabria, e l'autorizzazione al coordinamento formale, con il solo voto contrario di Carlo Guccione (Pd) e l'astensione di Gianluca Gallo (Cdl). Guccione, pur dicendosi favorevole alla legge sul settore trasporti, annunciando il proprio voto contrario e riferendosi all'organizzazione di ArtCal ha parlato di "nuovo carrozzone della Regione". Il Consigliere del Pd ha anche fatto riferimento ai 3 milioni di euro stanziati per i sistemi di controllo satellitare sugli autobus e alla convenzione della Regione con l'Unical. "Sistemi - ha sottolineato - che non funzionano. Mi chiedo quali interessi reconditi stiamo sostenendo. Evidentemente c'è qualcuno che questi interessi li sostiene". Alle affermazioni di Guccione hanno replicato con fermezza Giuseppe Giudiceandrea (Democratici Progressisti) che nel difendere il provvedimento ha definito "teatrino" quanto stava avvenendo in Aula; Domenico Bevacqua (Pd) intervenuto per difendere il lavoro fatto e Arturo Bova (Democratici Progressisti) che ha parlato di "deriva kafkiana" del Consiglio regionale. Di "teatrino" ha parlato anche Fausto Orsomarso (Misto) che ha difeso i contenuti della legge e, insieme a Gianluca Gallo (Cdl) ha espresso perplessità per il clima di scontro, tutto interno alla maggioranza, che si era instaurato in Aula. Un atteggiamento che, assieme alle perplessità esposte da Guccione, ha indotto lo stesso consigliere Gallo ad esprimere un voto di astensione. Prima del voto finale è intervenuto il Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, per "una riflessione - ha detto - che ritengo necessaria per evitare mistificazioni e per impedire che possa essere inficiato nella sua efficienza e nella sua sostanza da altre motivazioni. "Era nostra intenzione -ha detto Oliverio- cercare di creare con ArtCal una struttura innovativa a costo zero, con professionalità di altissimo livello, ma ci siamo accorti che figure di questo tipo non è possibile trovarle a costo zero. ArtCal è una istituzione che sovraintende al governo di un settore importante che vede un impegno di spesa annuo di 235 milioni di euro. Abbiamo ritenuto opportuno assumere questa iniziativa legislativa - ha aggiunto - per evitare confusione e mistificazione e si è deciso che il presidente di ArtCal abbia una indennità pori ai due terzi del compenso di un assessore regionale e che sia coadiuvato da non più di sei membri. Non un carrozzone, dunque, ma una scelta precisa con l'obiettivo di rendere funzionale una struttura che è stata normata ed è considerata una delle più innovative del nostro paese. "Noi, che siamo impegnati nello smantellamento dei carrozzoni, non possiamo essere accusati, quindi, di costruirli. E' questa un'accusa gratuita e ingiusta nei nostri confronti. Noi, i carrozzoni li stiamo smantellando e nessuno può dire che abbiamo mai fatto clientela. Sfido chiunque, a tal proposito, a segnalarci una sola assunzione fatta da noi per questi Enti. Noi siamo impegnati in una continua e inesorabile opera di bonifica. Le mistificazioni le lasciamo ai mistificatori, soprattutto quando esse sono determinate da livori di altra ragione". In merito al controllo satellitare del trasporto pubblico locale, il Presidente Oliverio ha ribadito con forza la necessità di governare e rendere trasparente il settore. Per gli apparati di bordo, strumento di controllo, sono stati investiti dalla precedente Giunta, negli anni 2010-2015 3 milioni di euro. Bene ha fatto la giunta che ci ha preceduto ad assumere questa decisione. Noi, però, abbiamo avuto il compito di accenderli quei dispositivi, che erano spenti e che servono a tutelare gli interessi collettivi, gli interessi pubblici". Parlando, poi, della convenzione con l'Unical, il Presidente della Giunta regionale ha evidenziato che essa prevede uno stanziamento della Regione di 270 mila euro di cui, finora, non è stato liquidato neanche un euro. "Faccio queste precisazioni -ha sottolineato Oliverio- per mettere a nudo le mistificazioni che sollevano polveroni e nei polveroni, si sa, tutti i gatti diventano bigi. Attraverso di essi si crea il viatico del sospetto, si butta la pietra e si nasconde il braccio. E' la cosa peggiore che si possa fare nel dibattito politico". "Chi conosce eventuali interessi deve denunciarli, facendo nomi e cognomi ed evitando di sparare nel mucchio" ha ancora detto Oliverio che ha chiuso il suo intervento ringraziando l'assessore Musmanno per il lavoro che sta portando avanti con grande abnegazione, competenza e professionalità ed a cui ha riconosciuto grande rigore morale, onestà e straordinaria e riconosciuta competenza. Riferendosi, infine, alle accuse di alcuni esponenti dell'opposizione sulle presunte divisioni interne alla maggioranza Oliverio ha affermato: "Ci sono tutti gli strumenti -per verificare o meno se c'è una maggioranza. Oliverio, qualora ci dovessero essere tali problemi, non esiterà un minuto a prenderne atto e a ridare la parola ai calabresi a cui ho chiesto il voto insieme a tutti i consiglieri della maggioranza che mi sostengono. Non ci saranno mai contrattazioni di bassa lega che possano avere cittadinanza in questo Consiglio". L'assemblea, prima delle conclusione dei lavori, ha approvato tutti gli altri punti all'ordine del giorno. E' stata licenziata, a maggioranza, con l'autorizzazione al coordinamento formale e l'astensione dei consiglieri Gianluca Gallo (Cdl) e Fausto Orsomarso (Misto), la legge che introduce "Norme in materia di artigianato". Sul provvedimento, illustrato dal capogruppo Pd Seby Romeo, è intervenuto l'assessore al Sistema della logistica, sistema portuale regionale e "Sistema Gioia Tauro", Francesco Russo. L'Aula ha, quindi, licenziato la proposta di legge, di iniziativa del capogruppo Pd Seby Romeo, che introduce "Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 6 aprile 2017, n. 8 (Disposizioni per la liquidazione della Fondazione Field - Fondazione innovazione emersione locale disegno del territorio' e il trasferimento delle funzioni ad Azienda Calabria Lavoro)" e un provvedimento amministrativo di modifica del Regolamento del Consiglio regionale. Sempre su richiesta del capogruppo del Pd è stata inserita all'ordine dei lavori ed approvata la proposta di legge recante "Norme per la tutela dei diritti dei consumatori e degli utenti" così come è stata approvata anche una proposta di provvedimento amministrativo illustrata in aula da Giuseppe Neri (Democratici Progressisti) La seduta si è proseguita con l'esame di alcune mozioni e ordini del giorno come quello a firma dei consiglieri Sergio, Bevacqua, Gallo, Esposito, Ferro, Nucera, Bova, Nicolò sulla situazione dei lavoratori ex percettori di indennità di mobilità in deroga. Sul tema sono intervenuti Gianluca Gallo (Cdl) e Fausto Orsomarso (Misto). "Stiamo compiendo - ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio a conclusione del dibattito- uno sforzo importante e registriamo segnali, seppur ancora troppo timidi, di un recupero dell'occupazione. Certo bisogna andare avanti in questa direzione, considerando il quadro sociale di grande sofferenza esistente in Calabria". Richiamandosi all'ultimo incontro con i sindacati "che - ha ricordato - abbiamo avuto proprio ieri", Oliverio ha annunciato la proposta di pubblicazione di un nuovo bando e la possibilità che avranno i comuni di avviare tirocini formativi. In chiusura sono stati approvati, una mozione del consigliere Arturo Bova (Democratici Progressisti) riguardante il completamento della nuova trasversale delle Serre; una del consigliere Giovanni Arruzzolo (Ncd) sul protocollo d'intesa sperimentale Inps Calabria - Regione per l'affidamento delle funzioni relative all'accertamento dei requisiti sanitari in materia di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, disabilità e handicap, un ordine del giorno, a firma Franco Sergio ((Oliverio Presidente), sull'adozione del sistema di monitoraggio flash (Flash Glucose Monitor), nel trattamento della malattia diabetica e le prospettive di utilizzo del presidio in fascia pediatrica'; un'altra firmata da Gianluca Gallo (Cdl) sul riconoscimento del diploma in tecnico dei Servizi Sociali quale qualifica in operatore socio sanitario ed un ordine del giorno, dello stesso consigliere sul mancato riconoscimento della tredicesima mensilità e di altre somme nel computo dell'incentivo all'esodo regionale in favore dei lavoratori aderenti al Piano di incentivazione all'esodo dell'Arssa.