Menu
Corriere Locride
Inizia dalla Francia la stagione agonistica di Francesco Scagliola

Inizia dalla Francia la stagio…

Dopo la tappa nel sud ...

Giancarlo Giannini ospite d’onore della Varia di Palmi 2019

Giancarlo Giannini ospite d’on…

Giancarlo Giannini osp...

Reggio. Il pittore reggino Alessandro Allegra sarà uno degli artisti che rappresenterà l’Italia all’evento "Fabriano in acquerello”

Reggio. Il pittore reggino Ale…

Il pittore reggino Ale...

Locri. 1° maggio: "Festival della creatività", prima estemporanea di pittura per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni

Locri. 1° maggio: "Festiv…

L’Amministrazione comu...

Locri. L'Ambito Territoriale ha presentato il progetto HCP 2019

Locri. L'Ambito Territoriale h…

L'Ambito Territoriale ...

San Roberto (RC): le congratulazioni del Sindaco Vizzari a Francesca Porpiglia, neo Assessore di Villa San Giovanni

San Roberto (RC): le congratul…

Il Sindaco di San Robe...

Associazione Nazionale Decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana “Nastro Verde”: «rinnovate le cariche sezionali»

Associazione Nazionale Decorat…

Il 04 aprile 2019 a Re...

Bovalino. Nota stampa di Francesco Gangemi e Rosalba Scarfò del gruppo Consiliare “Impegno e Partecipazione”

Bovalino. Nota stampa di Franc…

«Non è questo il nostr...

É partito dal Comune di Badolato il progetto “Integrando”: «sviluppo economico del territorio attraverso l’inclusione»

É partito dal Comune di Badola…

E’ partito dal Comune ...

ADA Calabria: dalla "rete" alle nuove forme di ospitalità

ADA Calabria: dalla "rete…

Nella splendida locati...

Prev Next

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

  •   Redazione
Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Adottato un altro provvedimento concreto di politiche attive del lavoro voluto dalla Giunta regionale guidata dal presidente Mario Oliverio, ed in particolare dall’assessore regionale al ramo Angela Robbe, a sostegno dell'inserimento lavorativo e dell'inclusione sociale delle persone in condizione di fragilità e vulnerabilità. 

Si tratta dei tirocini di inserimento/reinserimento finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione in favore delle persone prese in carico dal servizio sociale professionale e/o dai servizi sanitari competenti.

Di fatto, la Regione Calabria, con delibera della Giunta n. 472 del 29 ottobre 2018, ha recepito l’Accordo del 22 gennaio del 2015 adottato in sede di Conferenza Stato-Regioni, e con successivo Decreto dirigenziale n. 1527 del 12 febbraio 2019, ha adottato i principi e i criteri applicativi per i Tirocini di inclusione e ha approvato gli allegati inerenti alla Convezione, al progetto personalizzato, all’attestazione dei risultati e al dossier individuale.

“Questo significa che i tirocini in questione – ha spiegato l’assessore Robbe - che rientrano tra le misure di politica attiva del lavoro a sostegno dell'inserimento lavorativo e dell'inclusione, sono pienamente operativi. Il tirocinio è uno strumento di contrasto alla povertà, uno strumento di sostegno attivo alle persone, e nasce per offrire opportunità di sostegno economico ma anche di socializzazione in contesti lavorativi per quelle persone che si trovano temporaneamente o definitivamente prive di condizioni per entrare/rientrare nel mondo del lavoro. I tirocini di inclusione – ha infine aggiunto l’assessore al lavoro -  sono previsti all’interno del Piano regionale di contrasto alla povertà 2018-2020, adottato da Regione Calabria con delibera della Giunta regionale 381/2018, e vanno intesi come forme di sostegno e accompagnamento all'uscita dalla povertà”.I tirocini consistono in un periodo di inserimento in un contesto lavorativo finalizzato alla inclusione sociale, sulla base di un “progetto personalizzato”, volto all’inclusione sociale delle persone prese in carico dal servizio sociale professionale e/o dai servizi sanitari competenti e che prevede la corresponsione di un’indennità che costituisce un sostegno di natura economica.Tali sostegni sono attivabili per un periodo non superiore a ventiquattro mesi e possono essere ripetuti o prorogati solo in seguito ad attestazione da parte del servizio sociale pubblico che ha in carico la persona.