Menu
Corriere Locride
"Istanti" di Bruno Panuzzo: «una nuova scommessa vinta!»

"Istanti" di Bruno P…

La distribuzione ed il...

Monasterace. Venerdì 27 luglio si terrà il concerto di Fabio Macagnino "Candalìa by the Jasmine Coast"

Monasterace. Venerdì 27 luglio…

Concerto di Fabio Maca...

Marco Rizzo a Siderno incontra i comunisti e i cittadini

Marco Rizzo a Siderno incontra…

In un periodo di grave...

Reggio. Mercoledì 18 luglio inizia la seconda edizione de “Il Talento sei Sud”

Reggio. Mercoledì 18 luglio in…

AperiSud, le eccellenz...

La Cassazione conferma che a Chivasso (To) non esiste una cosca di ‘ndrangheta Gioffrè-Ilacqua

La Cassazione conferma che a C…

Gli indagati per assoc...

Roccelletta di Borgia. Il “Premio Riccio d’Argento“ sarà consegnato domani a Caetano Veloso, in concerto al Parco Scolacium

Roccelletta di Borgia. Il “Pre…

Sarà consegnato domani...

Coldiretti: il Consorzio di bonifica di Trebisacce continuerà a garantire l’irrigazione agli agricoltori dell’Alto Ionio cosentino

Coldiretti: il Consorzio di bo…

“Che ci possa essere a...

Rotary Club Reggio Calabria Est, Giuseppe Squillace nuovo presidente

Rotary Club Reggio Calabria Es…

Passaggio del "collare...

Bovalino. Lunedì 16 luglio il Caffè Letterario Mario La Cava organizza un incontro con gli scrittori Massimo Nava e Marco Lupis

Bovalino. Lunedì 16 luglio il …

Incontro con Massimo N...

Coldiretti: assegnazione del gasolio agricolo, continuano le difficoltà per gli agricoltori

Coldiretti: assegnazione del g…

Molinaro:  i resp...

Prev Next

Reggio. Nuova riunione del Consiglio regionale della Calabria

  •   Redazione
Reggio. Nuova riunione del Consiglio regionale della Calabria

E' tornato a riunirsi a Palazzo Campanella il Consiglio regionale della Calabria presieduto da Nicola Irto. Dopo la lettura e l'approvazione dei verbali delle sedute precedenti, l'Assemblea ha proceduto alla surroga dei consiglieri regionali eletti al Parlamento, Giuseppe Cannizzaro e Wanda Ferro, entrambi deputati di Forza Italia e di Fratelli d'Italia che, essendo stati ritenuti incompatibili, avevano presentato le proprie dimissioni nelle scorse settimane. A Cannizzaro è subentrato l'ex sindaco di Gioia Tauro, Giuseppe Pedà, risultato primo dei non eletti nel 2014 nella lista della Casa della libertà nella circoscrizione di Reggio Calabria. Il posto di Wanda Ferro è stato preso, invece, da Giuseppe Mangialavori, risultato primo dei non eletti nella lista della Casa delle Libertà nella circoscrizione centrale e che sarà a sua volta surrogato a breve.Prima di passare agli altri punti all'ordine del giorno il consigliere regionale del Pd, Domenico Bevacqua, ha chiesto di intervenire per comunicare all'Assemblea la decisione di autosospendersi momentaneamente dal gruppo consiliare regionale del Pd. "Non è più sostenibile -ha detto Bevacqua, spiegando la sua decisione- continuare passivamente a registrare nell'ambito del gruppo posizioni contrastanti e spesso in disaccordo con le decisioni della maggioranza. Per non parlare poi delle tante assenze che si registrano puntualmente ad ogni seduta consiliare e determinano la mancanza del numero legale. L'altro problema che mi porta a questa decisione – ha aggiunto il consigliere del Pd - è l'accumularsi di posizioni manifestate in questi mesi e in questi ultimi giorni da autorevoli colleghi del Pd. Intendiamoci, ognuno ha la libertà di esprimersi come meglio sa e come meglio crede, ma, per me, il civismo esasperato o il meridionalismo di bandiera, teorizzati dalla sera alla mattina, sono un rimedio peggiore del male. Perciò, per cancellare ogni dubbio, vista la mancanza di organismi regionali, è mia intenzione richiedere, nei prossimi giorni, un incontro al reggente nazionale del partito, onorevole Martina, affinché tutto il gruppo consiliare del Pd calabrese sia riunito e ognuno si esprima chiaramente sulle prospettive immediate che il partito intende perseguire in Calabria e nel resto del Paese. Se dovessi constatare, anche a livello nazionale, ma non penso, l'avallo di questa confusione, ognuno di noi valuterà serenamente il da farsi". "Infine, ma non certo per ultimo – ha detto ancora Bevacqua - mi preme ribadire la mia lealtà rispetto all'attuale esperienza di Governo regionale e al suo presidente, Mario Oliverio. Lealtà confermata dal fatto che l'aula consiliare non ha mai registrato una mia assenza, nonché dal mio ruolo di presidente della IV Commissione, che mi ha visto sempre protagonista e mediatore in tante fasi delicate che hanno consentito l'approvazione di alcuni fra i più significativi provvedimenti normativi licenziati nella presente legislatura. Sarei, peraltro, poco lungimirante se non dovessi riconoscere al Presidente Oliverio la facoltà di esplorare tutte le strade utili per mettere in campo un fronte civico e democratico a sostegno della sua candidatura, ma sarebbe sbagliato se ciò avvenisse in un modello nel quale non c'è posto per un progetto autenticamente riformista, qual è quello rappresentato dal Pd". "Spero sinceramente che la mia decisione – ha concluso il consigliere regionale - possa avviare una riflessione seria, franca, scevra da pregiudizi e, soprattutto, capace di condurre a una sintesi condivisa e chiarificatrice".Dopo un breve dibattito in aula, il consigliere regionale Vincenzo Pasqua (gruppo Misto) ha depositato una mozione per "l'attuazione di interventi urgenti a favore del territorio di Nicotera a causa delle gravissime condizioni meteorologiche che hanno provocato ingenti danni alle infrastrutture di quel territorio, sollecitando concrete e mirate azioni volte ad assicurare il ripristino immediato delle abitazioni private danneggiate e delle strutture economiche eventualmente interessate dalla violenza del fenomeno. L'Assise ha, quindi, proseguito i propri lavori con l'approvazione di tre proposte di legge: quella recante "Disposizioni in materia funeraria e di polizia mortuaria", quella riguardante "Modifiche alla legge regionale 5 gennaio 2007, n. 1 (Istituzione e disciplina del Consiglio regionale delle Autonomie Locali)" e quella, infine, recante norme di "Integrazione alla legge regionale 39/1995 (Disciplina della proroga degli organi amministrativi e delle nomine di competenza regionale)". Approvate anche le proposte di legge, d'iniziativa dei consiglieri Domenico Tallini (Fi) e Seby Romeo, recante "Integrazione alla legge regionale 39/1995 (Disciplina della proroga degli organi amministrativi e delle nomine di competenza regionale)", quella d'iniziativa dei consiglieri Pd Domenico Battaglia e Giuseppe Neri, recante "Ulteriori modifiche di norme in materia di edilizia residenziale pubblica e sociale", e quella, d'iniziativa della Giunta regionale, che reca "Modifiche alla legge regionale n. 28/2010 e ss.mm.ii." (Norme in materia di sport della Regione Calabria).Approvata anche la proposta di legge, d'iniziativa del consigliere Flora Sculco (Calabria in rete), recante "Modifiche all'articolo 23 della legge regionale 29 marzo 2013, n. 15 (Norme sui servizi educativi per la prima infanzia)", mentre è stata rinviata, su proposta del capogruppo Pd Seby Romeo, "per ulteriori approfondimenti" , con la condivisione dell'assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno, la proposta di legge, d'iniziativa dei consiglieri Pd Seby Romeo e Domenico Battaglia che detta "Disposizioni transitorie relative all'autorizzazione sismica di cui all'articolo 3 della legge regionale 31 dicembre 2015, n. 37 (Modifica alla legge regionale n. 35 del 19 ottobre 2009 e s.m.i. - Procedure per la denuncia degli interventi di carattere strutturale e per la pianificazione territoriale in prospettiva sismica)". Approvata infine, una proposta di legge per il "Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio, ai sensi dell'articolo 73 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118", sulla quale ha relazionato il consigliere regionale Giuseppe Aieta (Pd). Il consiglio ha concluso i lavori con l'approvazione di un ordine del giorno presentato dal consigliere Pd Michelangelo Mirabello, riguardante l'Accordo di programma quadro trasporti per la messa in sicurezza e ripristino della strada provinciale 23, galleria di Coppolino di Joppolo, "vista la particolare situazione di disagio creatasi a seguito dei fenomeni alluvionali di questi giorni", il Consiglio regionale ha concluso i lavori della seduta odierna.L'Assemblea regionale tornerà a riunirsi il 27 giugno prossimo.