Menu
Corriere Locride
L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” realizza il primo rapporto sugli incidenti stradali mortali nel periodo 2013-2017 sulla s.s.106

L’Associazione “Basta Vittime …

L’Associazione “Basta ...

Cinquefrondi. Il sindaco Conia chiede ai vari enti preposti di intervenire a tutela della sicurezza dei cittadini

Cinquefrondi. Il sindaco Conia…

Il Sindaco di Cinquefr...

Diocesi Locri - Gerace. Molte le comunità parrocchiali interessate dall’avvicendamento dei parroci

Diocesi Locri - Gerace. Molte …

Sulla linea del rinnov...

Coldiretti, Molinaro: succo di soli agrumi calabresi in vendita nella Gdo

Coldiretti, Molinaro: succo di…

«Produzione, testa e c...

Nota stampa del Presidente del Consorzio di Bonifica Tirreno Catanzarese sull'evento eccezionale che ha colpito il suo comprensorio

Nota stampa del Presidente del…

«L’evento eccezionale ...

Nubifragio, Coldiretti, Molinaro: gli interventi urgenti della Regione

Nubifragio, Coldiretti, Molina…

«Prima stima dei danni...

Bovalino (RC). Premio Letterario La Cava 2018: Le opere in concorso

Bovalino (RC). Premio Letterar…

Sono 33 le opere in co...

Locri. Martedì 9 ottobre verrà presentata la ricognizione archeologica del Locri Survey

Locri. Martedì 9 ottobre verrà…

Martedì 9 ottobre 2018...

Ardore. Grande partecipazione all'iniziativa di questa domenica mattina organizzata da AISM (associazione italiana sclerosi multipla)

Ardore. Grande partecipazione …

Anche ad Ardore si è f...

Reggio. Nota stampa di Antonino Castorina sui lavori di riqualificazione nel quartiere Archi

Reggio. Nota stampa di Antonin…

«Il lavoro che stiamo ...

Prev Next

Reggio. Nota stampa di Antonino Castorina sui lavori di riqualificazione nel quartiere Archi

  •   Redazione
Reggio. Nota stampa di Antonino Castorina sui lavori di riqualificazione nel quartiere Archi

«Il lavoro che stiamo svolgendo sulle periferie della città è un riconoscimento doveroso delle istanze che provengono dai territori. I lavori di manutenzione delle arterie stradali cittadine, possibili grazie alla convenzione che come città Metropolitana abbiamo siglato con ANAS, rafforza ulteriormente la volontà di avvicinamento delle periferie al centro storico. I lavori che stiamo svolgendo in questi giorni su Archi, con il rifacimento della bitumazione di via Vecchia Provinciale è un punto fondamentale di questa azione di riavvicinamento, che vuole ridare la giusta attenzione ad un territorio che soffre oggi come in passato, problematiche non imputabili agli abitanti.

Il senso di questo percorso di attenzione verso la zona nord della città, attraverso il rifacimento del manto stradale ma anche attraverso i lavori direstyling della palestra del quartiere erano un impegno che avevamo assunto e che stiamo portando a compimento.

Una politica del fare che non si ferma alle buone intenzioni, ma che invece rivendica il ruolo di attore principale di un cambiamento che ambisce a ripristinare la normalità dei territori, per troppo tempo negata.

Oggi il quartiere di Archi cambia volto, torna ad essere più vivibile, vuole proporsi come esempio di convivenza civica sociale e solidale.

Il nostro impegno non si arresta, perché oltre alla bitumazione di via Vecchia Provinciale Archi e alla consegna della palestra ristrutturata e pronta per essere messa a disposizione della collettività, abbiamo in programma altri interventi sul quartiere.

A breve partirà, grazie ad un accordo in convenzione con Terna S.p.A, un restyling del verde pubblico e dell’arredo urbano che cambierà radicalmente il volto di Archi e che finalmente lo renderà un quartiere a misura di abitante.

Un impegno, il nostro che non può e non deve far scemare l’attenzione dell’amministrazione sulle importantissime opere che si stanno ultimando. Una attenzione che deve essere rivolta però anche dagli stessi abitanti che dovranno essere i primi custodi del quartiere.

Noi come amministrazione abbiamo inteso concentrare una particolare attenzione sulla zona, come abbiamo fatto in occasione delle problematiche riguardanti la raccolta differenziata e bonificando quelle micro discariche che spesso sono state create lungo le vie principali del quartiere.

Vogliamo riportare Reggio e le sue periferie alla normalità. Vogliamo farlo insieme ai cittadini, consapevoli del fatto che noi saremo da esempio insieme a loro e che la popolazione sarà il primo custode del bene pubblico. Insieme, uniti, l’affermazione della normalità, sarà certamente una conquista collettiva, una vittoria condivisa, un obiettivo a portata di mano».

Antonino Castorina

Consigliere Metropolitano delegato al Bilancio

Capo Gruppo PD Comune di Reggio Calabria