Menu
FanduCorriere Locride
Bovalino. Emergenza Covid19, nota stampa del Capogruppo di “Nuova Calabria”: «i Comuni mettano in campo tutte le strategie per fare emergere i bisogni delle famiglie»

Bovalino. Emergenza Covid19, n…

«L’emergenza Covid19 h...

Poste Italiane: lockdown, in provincia di Reggio Calabria volano l’e-commerce e i pagamenti digitali

Poste Italiane: lockdown, in p…

«Le consegne e-commerc...

Bovalino - Problematica rifiuti - Richiesta congiunta dei gruppi consiliari di convocazione di un Consiglio comunale aperto

Bovalino - Problematica rifiut…

Al Presidente del Con...

Anas: bando per l’assunzione di ingegneri strutturisti

Anas: bando per l’assunzione d…

«Il bando, che rispond...

Comune di Bovalino - Emergenza Covid19 - Richiesta attivazione tavolo tecnico per attività produttive e commerciali

Comune di Bovalino - Emergenza…

Al Sindaco del Comu...

Poste Italiane: prima nella top 100 mondiale dei Brand assicurativi

Poste Italiane: prima nella to…

«Il Gruppo guidato dal...

Sant'Ilario festeggia i 100 anni della signora Rosa. Gli auguri dell'amministrazione comunale

Sant'Ilario festeggia i 100 an…

Ha festeggiato 100 ann...

Roccella Jonica. Il Circolo PD scrive al Sindaco

Roccella Jonica. Il Circolo PD…

"Lettera aperta al sin...

Poste Italiane e Microsoft rafforzano la collaborazione per accelerare la ripresa dell’Italia

Poste Italiane e Microsoft raf…

«Lanciato un piano con...

Nota stampa di Cisl Fp: «il lavoro silente del pubblico impiego»

Nota stampa di Cisl Fp: «il la…

«Istituita una Task fo...

Prev Next

Reggio. Nota stampa dei "Giovani Democratici" sugli "attacchi" di Forza Italia all’Amministrazione comunale

  •   Redazione
Reggio. Nota stampa dei "Giovani Democratici" sugli "attacchi" di Forza Italia all’Amministrazione comunale

Riceviamo e pubblichiamo - «Le festività appena trascorse hanno palesemente appesantito e obnubilato le menti del centrodestra reggino, sempre più in balia di una evidente diaspora interna che non fa altro che evidenziare la totale assenza di proposte e prospettive.

In meno di una settimana i forzisti che siedono tra i banchi dell’opposizione a Palazzo San Giorgio hanno lanciato strali e anatemi contro l’Amministrazione comunale che a dire di quel che resta della minoranza, userebbe la Città Metropolitana come un “bancomat” e se la sono presa con un loro Senatore la cui unica colpa è stata quella di incontrare il Sindaco Falcomatà in merito alla vicenda che riguarda il passaggio di proprietà della Reggina.

Entrando nel merito della vicenda, ci saremmo aspettati che qualora fosse stato vero che la Metro City sia utilizzato a mó di bancomat, a saltare sulle sedie fossero i consiglieri metropolitani di Forza Italia e non quelli comunali che non avendo praticamente mai proposto e perseguito nulla di concreto per la città giustamente devono appigliarsi a qualsiasi cosa possibile e finanche immaginabile per potersi ritagliare uno spazio politico e mediatico. Se i loro colleghi metropolitani non hanno trovato motivazione per farlo, oltre a sottolineare la completa assenza di un fantomatico problema o squilibrio, hanno sancito la definitiva inadeguatezza di questa sparuta minoranza comunale.

I “paladini” forzisti, attaccano addirittura il Senatore Siclari, unico senatore calabrese e reggino del loro partito che avendo “disertato” la conferenza stampa di cui sopra, per incontrare il Primo Cittadino al fine di aprire un dialogo sull’imminente passaggio di proprietà che riguarda la Reggina, proprio quella squadra che fino a qualche mese addietro era il centro di preoccupazione proprio di Forza Italia.

Farebbe già ridere cosi se non fosse che questo ennesimo scivolone dei consiglieri comunali di Forza Italia evidenzia in toto oltre alla totale assenza di argomenti politici, la ormai insanabile spaccatura che si è consumata al loro interno, con una fronda teleguidata direttamente da alcuni scranni di palazzo Montecitorio, che attacca un Senatore della Repubblica solo perché incontra il Sindaco della città capoluogo e diserta una conferenza stampa basata su falsità e illazioni. Evidenzia ancor maggiormente la spaccatura in due degli stessi forzisti in Consiglio Comunale dove la fronda dei fedelissimi ha da tempo perso un elemento che prende sempre più le distanze da un teatrino ai limiti del grottesco.

Con il nuovo anno non sembra cambiata la visione dei forzisti a palazzo di città, le feste avranno portato doni e leccornie, ma non contenuti, idee e progetti.

Continuino pure a basare la loro campagna elettorale sul nulla. Non faranno altro che prestare il fianco a chi giustamente non crede più in una politica fatta solo per interesse personale».

Katya Tripodo

Segretario Metropolitano GD Reggio Calabria