Menu
Corriere Locride
Metrocity, a Palazzo Alvaro la prima riunione dell’Ufficio del Garante Infanzia

Metrocity, a Palazzo Alvaro la…

Si è tenuta mercoledì ...

Lettera aperta di Nuccio Azzarà al commissario dell'azienda ospedaliera del G.o.m. avv. Vittorio Prejanò

Lettera aperta di Nuccio Azzar…

Riceviamo e pubblichia...

Siderno: le associazioni del borgo si mobilitano

Siderno: le associazioni del b…

«Massimo impegno dei C...

Furfaro e Zavettieri: «quali strategie per combattere la 'ndrangheta?!»

Furfaro e Zavettieri: «quali s…

«Da amministratori pub...

Sindacato in lutto si è spento a 67 anni Domenico Serranò: «Grande dirigente ma soprattutto grande Amico»

Sindacato in lutto si è spento…

«La Cisl Funzione Pubb...

Roccella. Domenica 17 febbraio si terrà un evento internazionale sul tema delle migrazioni e della solidarietà tra popoli

Roccella. Domenica 17 febbraio…

“Per un Mediterraneo d...

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Regione Calabria. Operativi i …

Adottato un altro prov...

Agricoltura: primo voto chiave del Parlamento UE sulla PAC

Agricoltura: primo voto chiave…

La Commissione per l’A...

Al Teatro Città di Locri il 16 febbraio in scena “La Malafesta” con Rino Marino e Fabrizio Ferracane

Al Teatro Città di Locri il 16…

«Una pièce di grande s...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Il Direttivo dell’Associazione esprime apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro per il Sud

“Basta Vittime Sulla Strada St…

«Nuova S.S.106: aspett...

Prev Next

Reggio. Castorina: (mozione Giachetti - Ascani) «rinunciare al congresso sarebbe errore gravissimo! Pd va rilanciato e ricostruito»

  •   Redazione
Reggio. Castorina: (mozione Giachetti - Ascani) «rinunciare al congresso sarebbe errore gravissimo! Pd va rilanciato e ricostruito»

Rinunciare per l’ennesima volta al congresso non farà altro che aumentare lo scollamento dalla nostra base, e lo scostamento dalla realtà locale che oggi mette a serio rischio la sopravvivenza del Partito Democratico.

 

Commissariare il partito a livello regionale, solo perché al proprio interno si è scatenata una lotta di potere tra chi non vuole rinunciare al proprio ruolo e chi invece non vuole prendere atto della realtà rappresenterebbe la pietra tombale. Equivarrebbe a staccare la spina al malato che sta per esalare l’ultimo respiro, lenire le sue sofferenze in virtù non dell’umanità ma della concezione personalistica di chi intende che il PD in Calabria sia cosa propria.

 

Il Partito Democratico è di tutti. Non è proprietà degli eletti ma degli iscritti, appartiene al grande popolo del centrosinistra che con l’ennesimo commissariamento vedrebbe ancora più lontana la rappresentatività politica di ideali e progetti che da sempre animano il PD.

 

Non possiamo rinunciare al congresso, ne va della credibilità e della sopravvivenza del PD.

 

Possiamo perdere le elezioni anche se dovremmo lavorare a non perderle , ma non possiamo perdere la vocazione di inclusività e rappresentanza che il Partito Democratico rappresenta per il centrosinistra e per le fasce deboli deluse ed abbandonate per troppo tempo.

 

Dobbiamo misurarci con la nostra base, con quel che resta dei circoli, con gli elettori che oggi più che mai sentono la necessità di trovare un contenitore dentro al quale animare le proprie speranze, con quale arginare i populismi specie in vista delle imminenti elezioni europee.

 

Il congresso regionale e via via tutti gli altri a livello locale sono irrinunciabili, ne andrebbe della sopravvivenza del PD.

 

È una partita che dobbiamo giocare e affrontare, dando una nuova linfa al partito, dando speranze ai tanti giovani che vogliono avvicinarsi alla politica, dando rappresentatività ai tanti militanti che si sentono smarriti.

 

Lo dobbiamo al PD, lo dobbiamo ai nostri militanti, lo dobbiamo ai nostri ideali e alla nostra storia politica.

 

Possiamo rinunciare a tutto, ma non possiamo rinunciare alla democrazia che è lo spirito universale sotto cui il centrosinistra ha sempre agito ed alla solidarietà tra classe dirigente che è necessaria nel supportare chi oggi governa gli enti locali del nostro territorio e che per troppo tempo ed anche recentemente ha visto il Pd lontano e distante.

 

Chi vuole commissariare il Pd Calabria lo dica chiaramente, vogliamo sapere chi lavora ad abbattere l’intero centro sinistra, dobbiamo arginare chi non vuole rilanciare il PD ma al contrario lo vuole distruggere.

 

Antonino Castorina delegato al Bilancio a Reggio Calabria

 

Mozione Congressuale Giachetti – Ascani