Menu
Corriere Locride
Bovalino. Agave presenta la sua sede operativa e molte altre novità

Bovalino. Agave presenta la su…

Presente anche l’Ammin...

Cosenza. Studenti in piazza contro il governo: «Le scuole sicure sono quelle che non crollano»

Cosenza. Studenti in piazza co…

Centinaia di studenti ...

Regione Calabria. Rifiuti, il Dipartimento Presidenza replica ad Abramo

Regione Calabria. Rifiuti, il …

Corre l'obbligo replic...

La piccola Victoria Cosentino debutta su RAI 1 alla 61^ Edizione dello ZECCHINO D’ORO

La piccola Victoria Cosentino …

Finalmente ci siamo. D...

Ambiente. Giornata nazionale degli Alberi, Costa: “Piantiamo un albero insieme ai nostri figli, avranno un amico di cui prendersi cura per tutta la vita”

Ambiente. Giornata nazionale d…

«Per la Giornata degli...

Reggio. Inaugurato l'Auditorium dell'istituto comprensivo "Catanoso - de Gasperi"

Reggio. Inaugurato l'Auditoriu…

Martedì 13 Novembre è ...

Caulonia sbanca "Mezzogiorno in famiglia". Il sindaco Belcastro: «Risultato esaltante»

Caulonia sbanca "Mezzogio…

Per Caulonia "Mezzogio...

Bovalino. Agave presenta il suo “Sportello per il cittadino”

Bovalino. Agave presenta il su…

Lo sportello si muover...

Calcio. A.S.D. Roccella 1935: Il dottor Enzo Federico nuovo ds

Calcio. A.S.D. Roccella 1935: …

Enzo Federico è il nuo...

“Il labirinto e il filo. I Costituenti calabresi”: sabato 10 novembre la presentazione a Taurianova

“Il labirinto e il filo. I Cos…

Evento accreditato dal...

Prev Next

Ospedale Spoke di Locri: Il Presidente di AssoComuni scrive a tutti i deputati eletti in Calabria

  •   Redazione
Ospedale Spoke di Locri: Il Presidente di AssoComuni scrive a tutti i deputati eletti in Calabria

"Preg.m* On.,

il prossimo 14 novembre, come Sindaci della Locride ci recheremo davanti a Palazzo Chigi, per denunciare la negazione del diritto alla salute nei confronti dei nostri cittadini.

La situazione in cui versa l’Ospedale Spoke di Locri ha raggiunto, infatti, soprattutto negli ultimi anni, un livello di inefficienza senza precedenti. E per noi Sindaci, primo (e sempre più spesso unico!) presidio dello Stato sul territorio, non è più tollerabile assistere a questo stato di sofferenza a cui è stata ridotta la nostra gente.

A queste latitudini, non è una forzatura affermare che si emigra, ancora e tanto, a causa di condizioni estreme di malasanità. E non è una forzatura affermare altresì che di malasanità, donne uomini e bambini continuano, tragicamente, a soffrire e, talvolta, anche a morire.

Come ho già avuto modo di scrivere al Presidente Gentiloni, ogni rappresentante del popolo italiano, dalle cariche più alte dello Stato alle deputazioni parlamentari – e in modo particolare quella calabrese -, non può non prendere coscienza del fatto che se quella descritta continuasse a rappresentare una delle tante e ataviche questioni irrisolte, significherebbe decretare, in questa terra, l’abdicazione definitiva della Repubblica Italiana.

Le chiedo pertanto, nella Sua qualità di Onorevole rappresentante del popolo calabrese, di voler sostenere la nostra lotta finalizzata non altro che all’affermazione di un diritto fondamentale sancito dalla Costituzione e, dalla Stessa, qualificato come inviolabile".

Rosario Rocca

(Presidente dell’Associazione dei Sindaci della Locride)