Menu
Corriere Locride
Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il capolista del collegio plurinominale Calabria 2 presenterà la "Lista del Popolo"

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il …

Domani- Venerdi 9 Febb...

Reggio. Sabato 10 febbraio si terrà la presentazione del libro di Michele Cannavò "Scatti di luci"

Reggio. Sabato 10 febbraio si …

"Scatti di luce, ...

Locri. Venerdì 9 Febbraio il Circuito Teatrale "Teatro Sud Calabria" presenta: "Felici Matrimoni"

Locri. Venerdì 9 Febbraio il C…

Felici Matrimoni: ...

Prev Next

Nuova segnaletica sulla 106, il plauso dell'amministrazione comunale di Roghudi all'Anas

  •   Redazione
Nuova segnaletica sulla 106, il plauso dell'amministrazione comunale di Roghudi all'Anas

Nuova segnaletica lampeggiante sulla statale 106 tratto svincolo di Roghudi, plauso dell'Amministazione Comunale di Roghudi all'Area Compartimentale ANAS - SEDE di Reggio Calabria. "Vogliamo premettere - si legge nella nota inviata dall'Amministrazione comunale del centro ionico - che sono trascorsi quasi due anni da quando a Bovalino, alla presenza del Vice Ministro ai Trasporti Umberto Del Basso De Caro e della Vicepresidente ANAS Francesca Moraci, fu chiesto (a gran voce!) da circa 50 sindaci della ionica al Governo centrale un impegno straordinario sulla ss 106 Reggina.  In quella sede - prosegue la nota - si avanzò la prospettiva di investire con fondi nazionali ed europei sulla realizzazione del completamento a 4 corsie da Locri a Reggio Calabria della SS 106. Coscienti che tale ipotesi avrebbe richiesto una forte volontà nazionale rispetto a quegli investimenti strategici di cui tutti parliamo per poter concretizzare il cosiddetto progetto "città metropolitana " e anche di tempi lunghi, avevamo chiesto nell'immediato uno sblocco delle risorse per completare almeno il tratto di 106 a 4 corsie sino ad Ardore che era stato già appaltato, unitamente ad una forte attenzione sugli interventi di messa in sicurezza dei tratti più critici. Fra questi non potevano non essere menzionati le "uscite" e gli "svincoli" della statale. In quest'ottica circa 6 mesi fa, trovandoci a co-amministrare uno degli svincoli maggiormente noto alle cronache per gli incidenti stradali (quello di Roghudi-Melito P.S. nord), ha avviato delle richieste formali, costantemente sollecitate, al fine di ottenere una nuova cartellonistica dotata di lampeggiante di sicurezza, laddove addirittura la cartellonistica non esisteva per nulla, ed un nuovo impianto di illuminazione per garantire la sicurezza a migliaia di cittadini pendolari che transitano su quel tratto di strada. A distanza solamente di un paio di mesi - prosegue la nota - grazie al sopralluogo effettuato da Roberto Sirianni "Capocentro Anas" ed al suo interessamento, il primo importante risultato è stato raggiunto e già dai primi giorni di agosto la nuova cartellonistica è stata posta a dimora. A questo punto - conclude la nota - siamo più ottimisti è fiduciosi che ci sia la stessa attenzione da parte dell'ANAS per la futura realizzazione di un adeguato impianto di illuminazione, consapevoli che si tratta di ben altro investimento ma anche del fatto che si tratta di intervenire su un nodo stradale divenuto nel tempo tristemente noto alle cronache.