Menu
Corriere Locride
Locri, gli studenti dell'alberghiero in visita a Montecitorio

Locri, gli studenti dell'alber…

Un'esperienza indiment...

Windsurf – Il reggino Scagliola sfiora la vittoria di categoria in Germania

Windsurf – Il reggino Scagliol…

Nessun rimpianto. Fran...

Gioiosa Ionica. Venerdì 25 maggio presentazione della lista e del programma di Gioiosa bene comune – sindaco Salvatore Fuda

Gioiosa Ionica. Venerdì 25 mag…

GIOIOSA BENE COMUNE pr...

Siderno. Giovedì 24 maggio da “MAG. La ladra di libri” l'incontro con Mario Nirta, Cosimo Papandrea e Pino Carella

Siderno. Giovedì 24 maggio da …

Un pomeriggio all’inse...

Reggio. Si è conclusa la seconda edizione del premio di poesia San Gaetano Catanoso

Reggio. Si è conclusa la secon…

Si è svolto sabato 19 ...

Reggio Calabria, venerdì 25 maggio conferenza sulla musica beat italiana

Reggio Calabria, venerdì 25 ma…

"La musica beat italia...

Tre attentati ad aziende agricole nel comune di Strongoli (Kr): la solidarietà di Coldiretti

Tre attentati ad aziende agric…

Molinaro: abbiamo chie...

"Cantine aperte": mercoledì 23 maggio conferenza stampa di presentazione

"Cantine aperte": me…

Mercoledì 23 maggio, a...

Coldiretti. Molinaro: Vandana Shiva e Oliverio firmano la petizione Coldiretti “STOP al cibo falso”

Coldiretti. Molinaro: Vandana …

“Trasformare la biodiv...

Politiche sociali e Sport: domani nuovo incontro tematico promosso dalla lista Scelgo Locri

Politiche sociali e Sport: dom…

La lista Scelgo Locri ...

Prev Next

Manno: crediti dei Consorzi sulla Forestazione il Consiglio Regionale ha approvato all’unanimità la mozione ma la Giunta la ignora

  •   Redazione
Manno: crediti dei Consorzi sulla Forestazione il Consiglio Regionale ha approvato all’unanimità la mozione ma la Giunta la ignora

“E’ evidente che esiste una discrasia tra quanto delibera, tra l’altro all’unanimità,  il Consiglio Regionale della Calabria,  e quanto poi fa, anzi non fa la Giunta Regionale”. Grazioso Manno, Presidente del Consorzio di Bonifica di Catanzaro è diretto e nella sua affermazione  si riferisce all’approvazione avvenuta il 26 ottobre 2017 da parte la massima Assemblea Legislativa Regionale della mozione, n. 91/10  “Sull’inserimento nel prossimo assestamento del bilancio 2017 del provvedimento volto a garantire le spettanze obbligatorie della mano d’opera impegnata nei piani attuativi di forestazione dei Consorzi di Bonifica nel periodo 2001-2015” . “Davanti ad una situazione economica difficile e complicata dei Consorzi, che in questi giorni è stata  convalidata dalle proteste dei dipendenti del Consorzio di Scalea che non ricevono lo stipendio da otto mesi, la Giunta Regionale ha ignorato l’impegno contenuto nella mozione esponendo ulteriormente i Consorzi. Di fatto sono somme anticipate dai Consorzi, crediti vantati dai Consorzi di Bonifica nei confronti della Regione Calabria per il periodo 2001-2015 che si aggirano a circa €56.000.000,00, e che per il periodo 2001-2010 esiste una attività accertativa espressamente indicata nella delibera di G.R. n. 406/2013; la mozione è ancora più incisiva infatti nel testo approvato vi è scritto che: “appare utile e necessario dare prosecuzione all'attività accertativa per il restante periodo 2011-2016, adempimento da ultimare entro il 1° semestre del 2018 ravvisato che i suindicati crediti vantati dai Consorzi afferiscono al pagamento di oneri previdenziali ed assicurativi per i lavoratori OIF che costituiscono obbligo contrattuale a carico dei Consorzi, costretti a contrarre piani di rateazione con Equitalia Spa gravati da interessi moratori e di dilazione che hanno notevolmente aumentato i costi, e che eventuali inadempienze a tali obblighi potranno determinare contenziosi con rilevanti aggravi di spesa sia a carico degli enti consortili che della Regione Calabria”. “La Mozione  - aggiunge Manno – descrive  e indica  pure il capitolo di bilancio,  l’ impegno pluriennale sul bilancio regionale a partire dal 2017 fino al 2020. Ebbene – conclude Manno – il Presidente Oliverio e la Giunta Regionale anche in questa occasione hanno perso una buona occasione e  fatto orecchie da mercante non solo non stanziando le somme in bilancio ma nemmeno aprendo un confronto su queste spettanze obbligatorie”.

09.02.2018                                                            Ufficio Stampa Consorzio Ionio Catanzarese