Menu
Corriere Locride
Sabato 24 novembre: Comunisti in piazza a Cosenza per l'acqua pubblica

Sabato 24 novembre: Comunisti …

«Il Partito Comunista ...

Torna in libertà l’ex responsabile del SERT di Polistena Elio De Leo

Torna in libertà l’ex responsa…

«La Corte di Assise di...

Ardore. Venerdì 23 novembre si terrà la presentazione del libro “Lumache” di Tassone e Milicia

Ardore. Venerdì 23 novembre si…

Venerdì 23 novembre, n...

Il Tribunale di Palmi ha assolto l’imprenditore Vincenzo Zangari. Era accusato dal collaboratore Rocco Francesco Ieranò di essere uno ‘ndranghetista con la dote del “Vangelo”

Il Tribunale di Palmi ha assol…

Il Tribunale di Palmi,...

Bovalino. Agave presenta la sua sede operativa e molte altre novità

Bovalino. Agave presenta la su…

Presente anche l’Ammin...

Cosenza. Studenti in piazza contro il governo: «Le scuole sicure sono quelle che non crollano»

Cosenza. Studenti in piazza co…

Centinaia di studenti ...

Regione Calabria. Rifiuti, il Dipartimento Presidenza replica ad Abramo

Regione Calabria. Rifiuti, il …

Corre l'obbligo replic...

La piccola Victoria Cosentino debutta su RAI 1 alla 61^ Edizione dello ZECCHINO D’ORO

La piccola Victoria Cosentino …

Finalmente ci siamo. D...

Ambiente. Giornata nazionale degli Alberi, Costa: “Piantiamo un albero insieme ai nostri figli, avranno un amico di cui prendersi cura per tutta la vita”

Ambiente. Giornata nazionale d…

«Per la Giornata degli...

Reggio. Inaugurato l'Auditorium dell'istituto comprensivo "Catanoso - de Gasperi"

Reggio. Inaugurato l'Auditoriu…

Martedì 13 Novembre è ...

Prev Next

Locride. Emergenza Ospedale Spoke di Locri: la lettera del Presidente dell'AssoComuni a Gentiloni

  •   Redazione
Locride. Emergenza Ospedale Spoke di Locri: la lettera del Presidente dell'AssoComuni a Gentiloni

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DELLA LOCRIDE

Sede legale – Comune di Siderno (RC)

AL SIG. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

On. Paolo Gentiloni

PALAZZO CHIGI – PIAZZA COLONNA, 370

00187 - ROMA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e.p.c.               ALLA SIG.RA MINISTRA DELLA SALUTE

On. Beatrice Lorenzin

LUNGOTEVERE RIPA, 1

00153 – ROMA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AL SIG. PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA

On. Mario Oliverio

CITTADELLA REGIONALE – VIALE EUROPA, LOCALITA’ GERMANETO

88100 – CATANZARO

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AL SIG. PREFETTO DI REGGIO CALABRIA

Sua Ecc. Nicola di Bari

VIA MIRAGLIA, 10

89125 – REGGIO CALABRIA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

OGGETTO:       Emergenza Ospedale Spoke di Locri – manifestazione indetta dai Sindaci della Locride per il giorno 14 Novembre 2017 a Roma.

Preg.mo Sig. Presidente,

proprio oggi, nel giorno in cui siamo chiamati a celebrare l’ideale compiuto dell’Unità Nazionale e, soprattutto, a rendere onore alla memoria dei nostri connazionali caduti per la Patria e per la Bandiera d’Italia; mi rivolgo a Ella per porre alla Sua cortese attenzione una grave ingiustizia perpetrata ai danni del territorio della Locride.

Le rappresento, con dolore estremo, che il diritto alla salute, sancito dalla Costituzione della Repubblica Italiana, viene tragicamente negato ai nostri cittadini.

La situazione in cui versa, infatti, l’unico presidio ospedaliero del nostro territorio, l’Ospedale Spoke di Locri, ha raggiunto un livello inaccettabile di inefficienza. Dagli ultimi rapporti forniti ai Sindaci della Locride da parte dei vertici dell’A.S.P di Reggio Calabria, si deduce un quadro drammatico, soprattutto in relazione alla gravi carenze nella dotazione organica. Nella gran parte dei reparti la figura del primario risulta mancante, mentre il personale medico e paramedico a disposizione, ampiamente sottodimensionato rispetto agli standard dettati dalla legge, è costretto a turnazioni disumane, con la conseguente e inevitabile dequalificazione delle prestazioni sanitarie erogate. Le scene a cui si assiste quotidianamente assumono un carattere surreale: si registrano casi di malasanità sempre più frequenti, episodi di pazienti costretti a stazionare nel Pronto Soccorso giornate intere senza poter ricevere assistenza medica e, addirittura, di reparti che, a fasi alterne, vengono chiusi e riaperti per l’impossibilità da dare copertura ad ogni turnazione di lavoro.

Noi Sindaci, primo avamposto dello Stato sul territorio, non possiamo e non siamo più disposti ad assistere da spettatori passivi a questa condizione di sofferenza a cui è stata ridotta la nostra gente.

L’Assemblea dei Sindaci della Locride si è pertanto determinata a portare questo grido di dolore a Roma, dinnanzi a Palazzo Chigi, dove tutti i Sindaci di questo territorio si recheranno il prossimo 14 Novembre. La prego di intendere la nostra come una forma di denuncia, composta ma al tempo stesso estrema, finalizzata non altro che alla rivendicazione di un diritto fondamentale qualificato come inviolabile dalla Costituzione.

Confidando nel Suo alto senso di responsabilità istituzionale, Le chiedo di voler accogliere l’accorato appello che, a nome di tutti i Sindaci della Locride, Le ho voluto porgere e di concede, agli stessi Sindaci, cortese udienza per cercare, sinergicamente, di porre in essere una risoluzione tempestiva alla problematica sopra esposta.

Ringraziandola per la cortese attenzione che vorrà accordarci, La prego di voler gradire i miei più cordiali saluti.

IL PRESIDENTE

Dott. Rosario Rocca