Menu
Corriere Locride
La rassegna “Calabria Judaica” fa tappa a Lazzaro

La rassegna “Calabria Judaica”…

La seconda tappa del p...

Blitz anti 'ndrangheta dei Carabinieri in Valle d'Aosta, in Emilia Romagna e nella provincia di Reggio Calabria

Blitz anti 'ndrangheta dei Car…

(ANSA) - REGGIO CALABR...

Siderno. Sabato 20 luglio da “MAG La ladra di libri” si terrà la presentazione del libro “Appunti di meccanica celeste”, di Domenico Dara

Siderno. Sabato 20 luglio da “…

Sarà un sabato sera sp...

Windsurf - Il reggino Francesco Scagliola scatenato: dopo il mondiale vince l'europeo

Windsurf - Il reggino Francesc…

Bis d'oro. Il reggino ...

Nota stampa dei Sindacati sul nuovo ospedale di Vibo Valentia: «dopo vent’anni di attesa ancora tutto fermo»

Nota stampa dei Sindacati sul …

La sanità in Calabria ...

Reggo. Hospice “Via delle Stelle”: Il Planetario Pythagoras si unisce all’appello delle istituzioni affinché la struttura sia preservata

Reggo. Hospice “Via delle Stel…

La sezione Calabria de...

Nuova S.S.106: senza le infrastrutture la Calabria muore

Nuova S.S.106: senza le infras…

di Fabio Pugliese - (P...

Dalla Varia di Palmi un messaggio di speranza e di amore per la vita nella Giornata della Solidarietà in programma il 23 agosto

Dalla Varia di Palmi un messag…

Un gruppo di quaranta ...

I Deep Radics sbarcano al Sunset bar di Scilla

I Deep Radics sbarcano al Suns…

Tornano le note al tra...

Locri. Nota stampa del circolo di Fratelli d'Italia sulla situazione dell'Ospedale

Locri. Nota stampa del circolo…

Come circolo di Fratel...

Prev Next

Locri. Nota stampa di Giovanni Calabrese sullo scioglimento dell’Azienda Sanitaria provinciale di Reggio Calabria.

  •   Redazione
Locri. Nota stampa di Giovanni Calabrese sullo scioglimento dell’Azienda Sanitaria provinciale di Reggio Calabria.

Il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese: «Un provvedimento annunciato. Speriamo, adesso, che oltre alla Commissione nominata per la gestione dell'azienda sanitaria provinciale si affidi la gestione della riorganizzazione dal punto di vista sanitario a professionisti autorevoli ed esperti».

«Un provvedimento annunciato» quello adottato dal  Consiglio dei Ministri che ha deliberato lo scioglimento dell'Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria per infiltrazioni della 'ndrangheta, affidandone la gestione ad una Commissione straordinaria. «Nessuno oggi – chiosa il sindaco locrese- può sorprendersi o scandalizzarsi della decisione del Governo e del Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, che ne aveva fatto proposta in base all'esito dell'accesso antimafia eseguito nei mesi scorsi».  Si legge nel comunicato della Prefettura reggina che “nelle more del perfezionamento della procedura di scioglimento, con la firma del Presidente della Repubblica, il Prefetto, Michele di Bari, con proprio provvedimento, ha disposto la sospensione dell'organo di Direzione generale dell'Azienda sanitaria provinciale, ai sensi dell'art. 143, comma 12 del decreto legislativo 18 agosto 267, ed ha incaricato della gestione provvisoria dell'ente la Commissione straordinaria composta dal prefetto Giovanni Meloni e dai dirigenti del ministero dell'Interno Maria Carolina Ippolito e Domenico Giordano".

«La mala gestione della sanità in provincia di Reggio Calabria era nota a tutti. Auspichiamo che – continua il primo cittadino locrese, che si sta battendo insieme all’Amministrazione locrese, alla popolazione e ad altri sindaci per la difesa del nosocomio della Locride- oltre alla Commissione nominata per la gestione dell'azienda sanitaria provinciale si affidi ad esperti di acclamata fama e competenza la gestione della riorganizzazione dal punto di vista sanitario».

«Vengano al più presto individuati e assicurati alla giustizia i responsabili di questo scempio di ruberie e abusi che hanno portato ad una pessima e discutibile gestione con i noti disservizi per i cittadini. Fate pulizia e restituiteci il diritto alla salute per come garantito dalla Costituzione Italiana» – così conclude Calabrese.

Locri, 13.03.2019