Menu
Corriere Locride
Windsurf, il reggino Francesco Scagliola primo nel campionato mondiale under 21

Windsurf, il reggino Francesco…

Ennesima soddisfazione...

Anas: per lavori, limitazioni al transito veicolare lungo ‘A2 Autostrada del Mediterraneo’ tra le province di Salerno, Vibo Valentia e Reggio Calabria

Anas: per lavori, limitazioni …

In orario notturno, fi...

Biodiversità. Sabato 15 giugno l’appuntamento organizzato da Federparchi: "alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale dell’Aspromonte"

Biodiversità. Sabato 15 giugno…

Bioblitz nei Parchi: i...

Poste Italiane rifà il look alle cassette postali in 20 comuni della provincia di Reggio Calabria

Poste Italiane rifà il look al…

Il progetto “Decoro Ur...

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15 si terrà il 2° Congresso Regionale AICPR (Associazione Italiana di Cardiologia Clinica, Preventiva e Riabilitativa)

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15…

L’unità Operativa di R...

Olio, Coldiretti: crollo del 69% della produzione e import dai paesi africani- Aumentare i controlli

Olio, Coldiretti: crollo del 6…

Una prima fotografia d...

Lamezia Terme. La Band “Regione Trucco” di Ivrea vince il “Calabria Fest – tutta italiana”

Lamezia Terme. La Band “Region…

Delirio finale per Cle...

Domenica alle 17,30, all'auditorium di Gioiosa Ionica, si presenta il libro “La collina incantata”, di Filomena Drago

Domenica alle 17,30, all'audit…

Liberate la fantasia; ...

Locri (RC), domenica l’incontro culturale “Nei luoghi perduti della follia”

Locri (RC), domenica l’incontr…

Domenica 9 giugno alle...

Prev Next

L’importanza dei valori europei: meeting internazionale a Reggio Calabria

  •   Redazione
L’importanza dei valori europei: meeting internazionale a Reggio Calabria

In questi giorni, si sta svolgendo a Palazzo Alvaro un importante meeting internazionale, con un consorzio di organizzazioni provenienti da: Portogallo (coordinatore), Bulgaria, Polonia, Spagna e Italia.

Il meeting che si svolge a Reggio Calabria è stato organizzato nell’ambito del progetto “GAME ON! BONDING GENERATIONS AND CULTURES”, finanziato dal programma europeo Erasmus+ per lo scambio di buone prassi nell’educazione degli adulti.

Il progetto, vede la partecipazione della Municipalità di Freguesia de Cascais e Estoril (Portogallo), della Municipalità di Trudovets (Sofia, Bulgaria), dell’Unione delle Associazioni MULTIKULTURA (Cracovia, Polonia), dell’Associazione “Avanzando” (Canarie, Spagna) e per l’Italia: l’Associazione Innovamentis in partenariato con la Città Metropolitana di Reggio Calabria.  Il meeting internazionale rappresenta anche un momento di formazione per lo staff delle organizzazioni europee partecipanti al progetto (“Joint Staff training”).

I saluti istituzionali ai partecipanti delle delegazioni europee, sono stati formulati dal Consigliere delegato alle Politiche Comunitarie e Formazione Professionale, Antonino Castorina che insieme a Francesco Macheda - Dirigente del "Settore 5 - Istruzione e Formazione professionale" ed al Responsabile dell’Ufficio politiche UE Giorgio Panuccio, hanno partecipato ai lavori.

«Questo meeting internazionale a Reggio Calabria – dichiara il Consigliere Castorina – avviene in un momento particolare per l’Unione Europea, perché oggi più che mai, è importante promuovere un senso di appartenenza e di identità europea, oltre che la conoscenza delle opportunità e degli strumenti offerti dalla UE. 

Tra i principali obiettivi della strategia "Europa 2020 per l'istruzione e la formazione", è che almeno il 15% degli adulti dovrebbe partecipare all'apprendimento permanente (c.d. Lifelong Learning). Pertanto, una delle prossime sfide europee, consisterà nel fornire opportunità di apprendimento agli adulti, per tutta la loro vita, in particolare gruppi svantaggiati, compresi gli anziani.»

Il Dott. Macheda, ha presentato le attività del settore 5 della Metro city di RC di recente istituzione e le azioni in atto nell’ambito delle politiche comunitarie a gestione diretta. Questo avverrà nell’ambito di un sistema aperto e dinamico, come è quello comunitario e per le opportunità che ne derivano, in particolare per la formazione professionale, l’istruzione scolastica e universitaria, la ricerca e la progettazione.  Ciò per il migliore soddisfacimento dei bisogni dei cittadini, il senso di appartenenza e la consapevolezza di una vera e concreta cittadinanza europea attiva.