Menu
Corriere Locride
Riapertura dell'Ospedale di Siderno: la riflessione di Francesco Gentile

Riapertura dell'Ospedale di Si…

di Francesco Gentile -...

Assunzioni medici nelle Aziende SSR Calabria: «no concorsi ma utilizzo graduatorie attive»

Assunzioni medici nelle Aziend…

"Annotazione conosciti...

Terzo Settore incredulo e preoccupato per lo Stop dalla Regione Calabria alla Riforma del Terzo Settore

Terzo Settore incredulo e preo…

 Conferenza Perma...

Diocesi di Oppido Mamertina – Palmi: «Iniziative di preghiera, approfondimento e solidali. Le proposte per la quaresima 2020 in piena pandemia»

Diocesi di Oppido Mamertina – …

In risposta all’emer...

LocRinasce «esprime il proprio disappunto in merito all’ipotesi di una possibile riconversione dell’Ospedale di Locri come ospedale Covid-19»

LocRinasce «esprime il proprio…

«Il Movimento politico...

Covid-19 le proposte dei giovani Avvocati reggini

Covid-19 le proposte dei giova…

Il Direttivo AIGA di R...

Gerace, ritorna la distribuzione gratuita di generi alimentari per l’emergenza Covid-19

Gerace, ritorna la distribuzio…

«Possibile prenotare l...

Sorgente di Crini, l’amministrazione Imperitura ribadisce che l’acqua non è potabile

Sorgente di Crini, l’amministr…

In riferimento da alcu...

Poste Italiane: «a Reggio Calabria e Provincia diminuiscono le rapine negli uffici postali»

Poste Italiane: «a Reggio Cala…

Dal 2014 al 2018 in ca...

L'Amministrazione Comunale di Locri  ha attivato un numero telefonico preposto per l'emergenza Coronavirus

L'Amministrazione Comunale di …

L'Amministrazione Comu...

Prev Next

Grande soddisfazione della CISL FP per l’avviata stabilizzazione dei lavoratori ex LSU LPU al Comune di CAMINI

  •   Redazione
Grande soddisfazione della CISL FP per l’avviata stabilizzazione dei lavoratori ex LSU LPU al Comune di CAMINI

La CISL FP, dichiara il Segretario Generale Vincenzo Sera, esprime grande soddisfazione per la decisione del Sindaco Arch. Giuseppe Alfarano,  che prevede complessivamente l’assunzione di tutti i lavoratori a tempo determinato ex LSU LPU.

Una grande sinergia  dal primo incontro avuto in occasione della delegazione trattante dello scorso anno, dove il Sindaco  già manifestava l’intenzione di voler procedere alla stabilizzazione.

Stabilizzazione, fortemente sostenuta dalla CISL FP, ma il merito bisogna riconoscerlo all’Amministrazione guidata dal Sindaco Alfarano, che con la professionalità dei responsabili dei vari settori si sono prodigati per il raggiungimento di questo grande sogno.

La Cisl FP, continua il Segretario Generale Vincenzo Sera, sottolinea la sensibilità e la disponibilità dimostrata dal Sindaco a voler regalare per le imminenti festività  pace e serenità, ai lavoratori ex LSU LPU del Comune di Camini.

Confidiamo in una celere attuazione di quanto condiviso – prosegue Sera  – per concludere presto questa lunga e storica partita di stabilizzazioni.

Tanti risultati positivi si sono ottenuti in altri Comuni della Ionica, anche a Gerace il Sindaco ha firmato la lettera di richiesta del contributo per tutti i lavoratori, pur non avendo la capacità assunzionale, altri risultati Monasterace Sant’Agata del Bianco, Samo, Africo, Ardore, stanno per arrivare, la CISL FP è intervenuta in tutti i Comuni della Città Metropolitana, senza passi in avanti, mettendo tutta la professionalità a servizio di chi ha condiviso il percorso intrapreso per raggiungere questo obiettivo.

Anche sulla Tirrenica concordemente con le altre Organizzazioni Sindacali, si è lavorato con le Amministrazioni che hanno avuto l’intenzione di avviare le procedure per la stabilizzazione dei lavoratori ex LSU LPU, già il 19 settembre il Sindaco di San Ferdinando aveva convocato tutte le Organizzazione Sindacali, da quell’incontro scaturì l’impegno per la stabilizzazione, Gioia Tauro, Rosarno e tanti ancora.

Si aspettavano le deroghe!

 Dopo anni di battaglie intense,  dure con l’ occupazione dei binari della stazione di Lamezia, Villa San Giovanni, dell’Aeroporto di Lamezia, dell’Autostrada di Cosenza, finalmente il 16 dicembre è arrivata la notizia che l’emendamento, presentato dal Movimento 5 Stelle, relativo alla stabilizzazione degli LSU/LPU è stato approvato in Commissione Lavoro del Senato e inserito nel maxiemendamento alla Legge di bilancio 2020.

L’impegno, le sollecitazioni, le interlocuzioni intercorse fra la CISL, a tutti i livelli sia Confederali che di Federazione del Pubblico Impiego e dei Lavoratori atipici, con la classe politica e istituzionale, alla fine hanno vinto su tutte le resistenze che per anni si sono registrate rispetto alla risoluzione di questo problema.

Un risultato che colma la fase normativa,  adesso la parola passa ai Sindaci dei Comuni della Città Metropolitana di Reggio Calabria! L’arco temporale previsto nell’emendamento circoscritto solo a tutto il 2020 rende urgente l’avvio di tutte le procedure necessarie per la definitiva stabilizzazione di tutti i lavoratori ex LSU LPU.

FINALMENTE DEROGHE E STORICIZZAZIONE, questo è nel concreto ciò che l'aula del Senato ha approvato l'emendamento alla manovra finanziaria, confluito nel maxi emendamento del Governo, su deroghe e storicizzazione dei lavoratori socialmente utili.

Un emendamento che non esclude nessuno, difatti i firmatari hanno ben specificato che tutte le Amministrazioni pubbliche, compreso gli Enti Pubblici non Economici, possono procedere alle assunzioni dei lavoratori in posizione soprannumeraria, in deroga al fabbisogno del personale, ed ai vincoli assunzionali previsti dalla vigente normativa in materia.

Infine, hanno previsto  la storicizzazione delle somme necessarie alla stabilizzazione dei lavoratori Lsu, incrementando di ulteriori  9milioni di euro all'anno il fondo di  50milioni di euro annui per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili.

Pertanto, le Amministrazioni che assumeranno a tempo indeterminato i lavoratori socialmente utili avranno sempre a diposizione le risorse del fondo ministeriale.

È del tutto evidente che con queste modifiche è stato superato definitivamente ogni ostacolo alla stabilizzazione di questi lavoratori.

Tutte quelle Amministrazioni che hanno avuto difficoltà nel passato, sia di ex pianta organica, che economica, come lo stesso “Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte” avendo già provveduto a chiedere il contributo Regionale, oggi possono finalmente sanare, e colmare tutte quelle lacune che normativamente impedivano la stabilizzazione.

La CISL FP proseguirà, a chiedere la stabilizzazione dei lavoratori ex LSU LPU, sempre attraverso le proficue relazioni sindacali affinchè si completino nel più breve tempo possibile, le stabilizzazioni di tutti i 232 precari del territorio della Città Metropolitana, nessuno escluso”.


Il Segretario Generale

Vincenzo Sera*