Menu
FanduCorriere Locride
Poste Italiane: in provincia di Reggio Calabria le pensioni di ottobre in pagamento da venerdì 25 settembre

Poste Italiane: in provincia d…

«Turnazione in ordine ...

Poste Italiane: a Gerace e Mammola due nuovi Atm di ultima generazione

Poste Italiane: a Gerace e Mam…

Reggio Calabria, 21 se...

Reggio Calabria e provincia: altri 11 uffici postali ritornano all’orario pre-covid

Reggio Calabria e provincia: a…

Si tratta delle sedi d...

Il Movimento 5 Stelle di Reggio Calabria raccontato in un corto

Il Movimento 5 Stelle di Reggi…

«CARA LIBERTÀ è il cor...

Reddito di Cittadinanza, il monito di Viglianisi (M5S): «c’e’ un rischio Centrodestra e un’inefficienza Centrosinistra»

Reddito di Cittadinanza, il mo…

«Relativamente al Redd...

Torneo nazionale “i vostri Comuni”, il gonfalone di Siderno accede ai trentaduesimi di finale

Torneo nazionale “i vostri Com…

Per tutta la giornata ...

Politiche Giovanili: Siderno è tornata ed ora sogna di ospitare un meeting metropolitano sulle politiche giovanili

Politiche Giovanili: Siderno è…

Dopo un decennio abbon...

«I Commissari Cotticelli-Crocco affossano definitivamente la sanità Reggina»

«I Commissari Cotticelli-Crocc…

CAMERA SINDACALE TERRI...

Reggio. Nei giorni 10-11 e 12 settembre, al Museo Nazionale del Bergamotto, si terrà la rassegna del Giornalismo Agroalimentare e Agroindustriale Pro Sud

Reggio. Nei giorni 10-11 e 12 …

Rassegna del Giornalis...

Bova Marina: i commercianti fuorilegge per ordine del Sindaco

Bova Marina: i commercianti fu…

È da tempo ormai che s...

Prev Next

FOTI (M5S) SULLA CAMPAGNA ELETTORALE: «UN PO’ BOLGIA, UN PO’ TEATRO»

  •   Redazione
FOTI (M5S) SULLA CAMPAGNA ELETTORALE: «UN PO’ BOLGIA, UN PO’ TEATRO»

«Questa tornata elettorale per il Comune è un misto fra letteratura e teatro. Sì, perché è una bolgia infernale di candidati di alighieriana memoria, visto il numero esorbitante di liste a sostegno di centrodestra e centrosinistra. E perché gli stessi aspiranti consiglieri si credono di essere su un palco, alla ricerca di un po’ di celebrità a scapito della città. A differenza del Movimento Cinque Stelle, che si presenta con una sola lista, fatta di militanti che nel corso degli anni sono stati in mezzo ai reggini, e che il progetto era dar vita ad un Polo Civico unitario che avrebbe potuto essere molto competitivo».

Ad affermarlo in una nota sono il candidato pentastellato a sindaco Fabio Foti assieme a tutti i candidati consiglieri della sua lista.

«Siamo davanti ad una bolgia non solo per il numero di candidati, ma perché si parla di tutto, tranne che di idee e programmi. E perché all’interno delle liste del centrodestra e del centrosinistra c’è gente che è rimasta ai margini dall’impegno civile, se non addirittura indifferente alla cosa pubblica, ma che scende in campo solo per portare voti senza alcuno spirito ed obiettivo collettivo» tuonano.

«E siamo davanti ad un continuo spettacolo lontano dal bene di Reggio: Falcomatà sta sempre più sui social; Salvini si mette a fare propaganda sui rifiuti dimenticando che ai tempi dell’amministrazione di centrodestra la situazione era ben peggiore; la Marcianò si candida sapendo che, per la condanna sul “Caso Miramare” e di sua elezione, decadrebbe e non potrebbe amministrare a causa della Legge Severino; Davi è un fenomeno mediatico; Pazzano e Putortì non hanno voluto rinunciare alla propria candidatura per creare un Polo Civico unitario» vanno ancora giù duro.

«Invece, nella propria lista il M5S valorizza chi si è impegnato tra analisi, proposta, sensibilizzazione ed azione concreta per la città nel corso degli anni. E lo stesso movimento era disposto a ritirare il proprio candidato a primo cittadino per trovarne uno nuovo per ciò che avrebbe dovuto essere un Polo Civico unitario che è stato affossato dalla vanità degli altri tre candidati minori. Insomma, impegno e responsabilità si trovano solo sotto le cinque stelle» concludono i candidati consiglieri e Foti.

I candidati consiglieri e il candidato sindaco

MoVimento 5 Stelle

Reggio Calabria