Menu
Corriere Locride
Santo Biondo (Segretario generale Uil Calabria) chiede un confronto con i candidati governatori

Santo Biondo (Segretario gener…

Sant’Eufemia - Lamezia...

Tansi: “La Polizia locale calabrese? Tutto da rifare”

Tansi: “La Polizia locale cala…

‹‹Bisogna riorganizzar...

Tansi: “La strada verso la nuova Calabria passa dai trasporti”

Tansi: “La strada verso la nuo…

A Pellaro ha illustrat...

Cinzia Costa protagonista del videoclip “Noi ci saremo ancora”

Cinzia Costa protagonista del …

«L’attrice sidernese p...

A Sant’Agata del Bianco, domenica 22 dicembre, LA MAGIA DEL NATALE

A Sant’Agata del Bianco, domen…

Si svolgerà domenica 2...

L'On. Nicola Irto visita la nuova sede del 'Rhegium Julii'

L'On. Nicola Irto visita la nu…

Giovedì 12 dicembre ...

Arriva “Salus” il nuovo libro dello scrittore palmese Oreste Kessel Pace. Tra mitologia e tradizioni

Arriva “Salus” il nuovo libro …

di SIGFRIDO PARRELLO ...

Reggio. Venerdì 20 dicembre il Circolo Culturale "L'Agorà" conclude il programma del 2019 con la presentazione dell'ultimo romanzo di Demetrio Casile "Casile Eroe per necessità"

Reggio. Venerdì 20 dicembre il…

Il Circolo Cultur...

CasaPound Calabria: «la politica rispetti i calabresi, no a giochi di palazzo ma alternativa concreta»

CasaPound Calabria: «la politi…

Riceviamo e pubblichia...

Siderno. Sabato 21 da “MAG. La ladra di libri” si presenta il saggio di Raffaele Rio “Ritorno al turismo. Un viaggio consapevole dentro il sistema Calabria”

Siderno. Sabato 21 da “MAG. La…

Si chiama “Ritorno al ...

Prev Next

Dieni e Morra, M5S: "Parteciperemo al sit-in per il porto di Gioia Tauro"

  •   Redazione
Dieni e Morra, M5S: "Parteciperemo al sit-in per il porto di Gioia Tauro"

"Sosteniamo con convinzione l'iniziativa del Sul a favore del rilancio del porto di Gioia Tauro e parteciperemo al sit-in del 22 agosto, confrontandoci con loro per individuare soluzioni" con queste parole Federica Dieni e Nicola Morra, parlamentari calabresi del Movimento 5 Stelle, si schierano col sindacato e con lo sciopero dei lavoratori che chiedono un intervento per lo scalo calabrese.

"Il porto di Gioia Tauro" continuano, spiegando i motivi dell'appoggio all'agitazione "potrebbe essere un fattore di rilancio per il nostro territorio e per il sud, vero motore dell'Italia nel Mediterraneo. Esso vive invece in una fase di sospensione e di inerzia in cui tutte le sue potenzialità vanno pian piano ad esaurirsi. Ciò che non possiamo accettare è che il porto di Gioia Tauro, uno dei più importanti del Mediterraneo per le merci ed hub di rilevanza strategica nazionale, venga soffocato dalla mancanza di progettualità. E' grave soprattutto il sospetto che si voglia tentare, mettendo da parte lo scalo calabrese, di favorire altre realtà. Questo ci porta ad unirci ai lavoratori, come cittadini portavoce del Movimento 5 Stelle, per domandare con loro di voltare pagina rispetto al lassismo dei nostri governanti e pretendere una strategia di rilancio per Gioia Tauro. Per questo cercheremo con loro un dialogo aperto, secondo quello che è il nostro metodo: individuare proposte concrete da rilanciare tanto a livello locale che in Parlamento per contrastare il declino dello scalo."