Menu
Corriere Locride
Settimana Solidale Dell'Unione dei Comuni della Valle del Torbido

Settimana Solidale Dell'Unione…

Per una maggiore consa...

Scuola di Recitazione della Calabria: il calabrese Vincenzo Petullà selezionato nel cast della serie Tv "Trust"

Scuola di Recitazione della Ca…

C'è anche il calabrese...

Il vescovo di Assisi a Reggio venerdì 17 per presentare il suo libro “L’economista di Dio”

Il vescovo di Assisi a Reggio …

Ospite dell’associazio...

Reggio. Il Teatro della Girandola presenta la terza stagione: “Il vento che muove”

Reggio. Il Teatro della Girand…

Cartellone teatrale 20...

Reggio. Il concerto unico in Italia di Yamandu Costa chiude il Festival “Reggio chiama Rio” il 28 novembre al Teatro Cilea

Reggio. Il concerto unico in I…

Dopo il successo della...

Oliverio ha premiato a Milano gli Ambasciatori della Calabria 2017

Oliverio ha premiato a Milano …

"È un grande onore e m...

Siderno (RC): alla Calliope Mondadori incontro con Peppe Baldessarro, autore del libro "Questione di rispetto" (Rubbettino editore)

Siderno (RC): alla Calliope Mo…

Venerdì 10 novembre 20...

Locri. Sporting Lokrians vs Futsal futbol Cagliari: gara difficile ma non impossibile

Locri. Sporting Lokrians vs Fu…

Domani attracca in Cal...

Domenica 5 novembre una grande festa a Rosarno per presentare i progetti FaRo e ArgoMens

Domenica 5 novembre una grande…

Un bene comune che vie...

Prev Next

Congresso Metropolitano dei "Giovani Democratici", la Locride è pronta alla ripartenza

  •   Redazione
Congresso Metropolitano dei "Giovani Democratici", la Locride è pronta alla ripartenza

Con l'avvicinarsi del Congresso Metropolitano dopo la fase di commissariamento, i Giovani Democratici si preparano a tornare in campo dopo una fase segnata da profondi cambiamenti. In questi mesi, grazie al coordinamento commissariale targato Danisi siamo riusciti a mantenere dei punti di riferimento a livello metropolitano e a svolgere il nostro dovere nelle Città grazie all'abnegazione e allo spirito di servizio dei ragazzi e dei loro segretari. Ecco, oggi il PD sa che potrà contare su un ricambio generazionale già collaudato, viste le situazioni di scontro e le scissioni che hanno in parte riguardato anche la nostra organizzazione giovanile.

I circoli della Locride hanno fatto del loro meglio, puntando sull'unità e sul pluralismo delle idee, come dimostrato dall'aumento dei tesserati e soprattutto dall'assenza di fughe o abbandoni nell’area. Si è lavorato e si intende continuare a lavorare in piena sintonia, sperando che la Locride possa essere sempre meno periferia nel processo di rinnovamento e arricchimento delle classi dirigenti senza pero' cadere nella trappola del protagonismo edei "tronisti" che tanto hanno danneggiato il lavoro e l'immagine dei GD nel recente passato.

Perché in fondo fare politica vuol dire pensare al bene comune e non lasciare indietro nessuno. E noi Giovani Democratici abbiamo il dovere di spronare chi sta perdendo la fiducia, di rappresentare chi crede nei nostri valori, di confrontarci con chi ha idee diverse dalle nostre. E nella Locride, in particolare, dobbiamo farci sentire non solo per rimediare alle criticità come quelle della sanità, dell’ambiente e dei trasporti, ma anche per far conoscere le tante eccellenze che spesso passano in secondo piano.

Riuscire a cambiare le cose non sarà facile, ma uniti ce la possiamo fare. La “safety-car” sta rientrando ai box, è il momento della ripartenza.