Menu
Corriere Locride
“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: «Il 22 ottobre presenteremo il primo rapporto sulla mortalità stradale negli anni 2013-2017 sulla S.S.106»

“Basta Vittime Sulla Strada St…

Il lavoro dell’Associa...

Legambiente: «La Calabria seconda per abusivismi»

Legambiente: «La Calabria seco…

È stato presentato que...

Coldiretti: la Regione autorizza carburante in più per l’irrigazione di soccorso su tutto il territorio regionale

Coldiretti: la Regione autoriz…

Coldiretti aveva chies...

In occasione del nuovo anno scolastico inaugurazione del plesso “Carrera” della Scuola Primaria e nuovo scuolabus comunale a Roccella

In occasione del nuovo anno sc…

In occasione dell’iniz...

Regione. In programma il 25 e 26 settembre la conferenza internazionale sulla tratta delle donne nigeriane

Regione. In programma il 25 e …

"Doppio sguardo. La tr...

Legge di Bilancio 2019: Oliverio scrive ai parlamentari Calabresi

Legge di Bilancio 2019: Oliver…

Il Presidente della Re...

Gemellaggio internazionale per il Rotary di Locri

Gemellaggio internazionale per…

Il Rotary club di...

WWF: «Le Marche salvano lupi e allevatori»

WWF: «Le Marche salvano lupi e…

«Le Marche stanno segu...

Reggio. Antonino Castorina replica a Forza Italia su intitolazione strada

Reggio. Antonino Castorina rep…

«Apprendo con stupore ...

Vibo Valentia. Il presidente nazionale di UE.COOP Gherardo Colombo è stato in Calabria – Il report

Vibo Valentia. Il presidente n…

Il presidente Nazional...

Prev Next

Chiuso ai tir il ponte Allaro, Oliverio: «La Locride rischia di rimanere isolata»

  •   Redazione
Chiuso ai tir il ponte Allaro, Oliverio: «La Locride rischia di rimanere isolata»

"La Locride rischia di rimanere isolata, con grave danno all'economia del comprensorio ed al diritto alla mobilità dei cittadini". E' quanto afferma, in una nota, il Presidente della Regione Mario Oliverio."Siamo di fronte -prosegue Oliverio- ad una situazione di grave crisi annunciata, sancita a valle dell'ennesima riunione in Prefettura a Reggio Calabria sull'argomento alla quale la Regione non ha fatto mancare, come nelle precedenti occasioni, la propria voce a fianco dei sindaci del territorio. Purtroppo, la decisione di Anas di chiudere il ponte "repubblicano" al transito dei mezzi pesanti con carico superiore alle 7,5 tonnellate senza aver nel contempo assicurato per tempo una viabilità alternativa di servizio per i mezzi pesanti è un fatto di per sé molto grave, perché sottintende una non efficiente gestione dell'emergenza in questi mesi". "Per tale motivo -conclude il Presidente della Giunta regionale- chiederemo al Governo Nazionale di intervenire con la massima urgenza, valutando anche l'eventualità di ricorrere al genio militare per ripristinare immediatamente condizioni di viabilità accettabili, in attesa della ricostruzione del ponte "monarchico", per la quale la Regione Calabria ha chiesto ufficialmente ad Anas il completamento dei lavori entro dieci mesi dall'inizio".