Menu
Corriere Locride
Parco Aspromonte, l’appello del Presidente Bombino ai candidati

Parco Aspromonte, l’appello de…

“E’ necessario che i f...

Contratto scuola, bonus 80 euro salvaguardato per le fasce più deboli

Contratto scuola, bonus 80 eur…

Grazie a legge di bila...

Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Prev Next

Callipo presidente pro tempore di Anci Calabria: «Fondi comunitari e flussi migratori sono le priorità»

  •   Redazione
Callipo presidente pro tempore di Anci Calabria: «Fondi comunitari e flussi migratori sono le priorità»
Gianluca Callipo è il nuovo presidente pro tempore di Anci Calabria. Il sindaco di Pizzo, che riveste anche la carica di coordinatore nazionale di Anci Giovani, avrà il compito di procedere a tutti gli adempimenti necessari per il rinnovo degli organi statutari di Anci Calabria, rimasta senza guida dopo la scadenza del mandato del presidente Peppino Vallone nel 2016. Da allora, la progressiva decadenza di oltre la metà dei 30 consiglieri su base elettiva, che formano il Consiglio dell'associazione calabrese, ha determinato un'impasse che ha impedito il rinnovo degli organi e delle cariche. Proprio al fine di superare questa situazione di paralisi, il presidente nazionale di Anci, Antonio Decaro, ha affidato a Callipo l'incarico di presidente pro tempore, nella volontà «di garantire la rappresentanza dei Comuni calabresi, un'interlocuzione con le istituzioni ed i soggetti regionali, nonché assicurare la vita associativa interna di Anci Calabria». «Tale indicazione - ha scritto ancora Decaro nella lettera di nomina – si manifesta oltremodo urgente a fronte delle particolari criticità emerse da molti mesi, sia con riferimento alle problematiche delle affiliazioni dei Comuni calabresi ad Anci che per le importanti scadenze istituzionali, progettuali, economiche e sociali da tempo all'ordine del giorno dell'agenda regionale».
Callipo, che si è detto molto onorato della fiducia riposta in lui dal presidente Decaro, ha annunciato che si metterà immediatamente al lavoro per assicurare il massimo coinvolgimento dei Comuni e la piena operatività della rappresentanza regionale dell'associazione.  «Con particolare attenzione - ha aggiunto Callipo - all'impiego efficace e celere dei fondi comunitari e alla gestione dei flussi migratori. Problematiche prioritarie sulle quali, entro pochi giorni, saranno avviate dall'Anci Calabria attività di coordinamento e confronto con le amministrazioni locali».