Menu
In Aspromonte
Nel Parco dell’Aspromonte vive una delle querce più vecchie del mondo

Nel Parco dell’Aspromonte vive…

Una Quercia di oltre 5...

Ente Parco. Il Consiglio Direttivo ha approvato il bilancio previsionale per il 2020

Ente Parco. Il Consiglio Diret…

Il Consiglio Direttivo...

Domenica a Sant’Agata “immagini d’autunno” e il cortometraggio “Tibi e Tascia”

Domenica a Sant’Agata “immagin…

Nella stessa piazzetta...

Moleti in festa per piccini e grandi

Moleti in festa per piccini e …

Si è svolta domenica 4...

Torna il “Parkbus”, dal Museo in Aspromonte con le Guide Ufficiali del Parco

Torna il “Parkbus”, dal Museo …

Anche nella stagione e...

Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

Parco dell’Aspromonte, il 21 l…

Tutti insieme in cammi...

A Sant’Eufemia d’Aspromonte celebrata la sesta edizione della Giornata della Riconoscenza

A Sant’Eufemia d’Aspromonte ce…

«L’esempio quotidiano ...

Ente Parco. Rondoni e divertimento: il 23 giugno torna il Festival in Aspromonte

Ente Parco. Rondoni e divertim…

È ormai diventata una ...

“In Cammino nel Parco”: domenica prima escursione a Zervò. Aperte le iscrizioni

“In Cammino nel Parco”: domeni…

Tra i piani di Zervò e...

Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

Domenica 23, l’escursione di G…

Gente in Aspromonte in...

Prev Next

Roccaforte del Greco. Mimmo Penna: «sorprende la difesa scaricabarile della dirigente dell’I.C. Melito - Roccaforte»

  •   Redazione
Roccaforte del Greco. Mimmo Penna: «sorprende la  difesa scaricabarile della dirigente dell’I.C. Melito - Roccaforte»

Sorprende non più di tanto la goffa difesa scaricabarile della dr.ssa Sinicropi, dirigente dell’I.C. Melito - Roccaforte (ma nel momento in cui scriviamo è ancora Istituto Comprensivo o Dir. Didattica visto che da 2 anni si è “liberata” della scuola media con sede a Roccaforte?).

Non potendo certamente scaricare la responsabilità sui piccoli bambini, ancora una volta tenta di apparire vittima, lasciata sola dagli adulti che gestiscono altre istituzioni.

Tutto ciò è grottesco: la signora Sinicropi è a conoscenza che la normativa scolastica, così come più volte ribaditole dai suoi superiori anche in nostra presenza, lascia alla gestione territoriale e soltanto alla stessa, la titolarità delle decisioni più opportune nell’utilizzare una progettualità integrativa che meglio si adatti alle problematiche del territorio.

Comunque, tutto ciò rischia di diventare secondario di fronte alla gravità di comportamenti che preoccupano per il poco rispetto dimostrato verso le altre istituzioni da parte della dirigenza scolastica territoriale.

E’ stato un comportamento grave il rifiuto di qualsiasi confronto, il sottrarsi alle tante richieste telefoniche e in qualche occasione alla improvvisa e sospetta interruzione di quelle in corso, con i rappresentanti dell’Ente Comunale e dei Genitori degli alunni, che sollecitavano la costruzione congiunta di una soluzione che affrontasse per il meglio i problemi dei piccoli scolari!

Ancora più grave la sua caparbia ostinazione che l’ha portata a sottrarsi finanche ad un confronto convocato dal Signor Prefetto di Reggio Calabria con una giustificazione, nella quale oltre ad avvisare della propria assenza, ha continuato a ribadire con caratteri cubitali “improponibile” qualsiasi soluzione atta a scongiurare la chiusura della scuola di Roccaforte del Greco.

Infatti il 17 settembre, apertura dell’anno scolastico, giorno in cui i bambini di Roccaforte hanno trovato chiusa la porta della loro scuola, grazie alla sensibilità della Prefettura di Reggio Calabria, si è svolto un incontro che ha visto partecipare la dr.ssa Adorno per la Prefettura, il dr. Marziale, Garante dell’Infanzia e Adolescenza della Regione Calabria, il dr. Nucera, dell’Ufficio Scolastico Prov.le, il sottoscritto, Sindaco del Comune di Roccaforte: assente la dirigente Sinicropi, che non si preoccupa proprio di porgere eventuali sgarbi istituzionali.

E’ un insulto all’intelligenza di chi legge continuare ad affermare che la scuola non è stata aperta perché non c’era l’autorizzazione dell’ATP, anche perché già nella riunione è stato chiaro che anche la dirigenza provinciale, se lei avesse proposto una progettualità, non avrebbe obiettato.

Vista la gravità del contesto della scuola nel Melitese, nei prossimi giorni ritengo, come già concordato, ci ritroveremo come Sindaci dell’Area Grecanica ad affrontare le problematiche verificatesi nel territorio, anche alla luce di un percepibile aggravamento della realtà scolastica che vede anche la Scuola Superiore di Melito P.S. in sofferenza, in particolare la grave condizione del Liceo Classico di questo comune che quest’anno non è riuscito a formare una prima classe a causa di pochi iscritti.

Roccaforte  21 /09/ 2018                                                                        

Domenico PENNA

Sindaco di Roccaforte del Greco


  • fb iconLog in with Facebook