Menu
In Aspromonte
Ente Parco. Il Consiglio Direttivo ha approvato il bilancio previsionale per il 2020

Ente Parco. Il Consiglio Diret…

Il Consiglio Direttivo...

Domenica a Sant’Agata “immagini d’autunno” e il cortometraggio “Tibi e Tascia”

Domenica a Sant’Agata “immagin…

Nella stessa piazzetta...

Moleti in festa per piccini e grandi

Moleti in festa per piccini e …

Si è svolta domenica 4...

Torna il “Parkbus”, dal Museo in Aspromonte con le Guide Ufficiali del Parco

Torna il “Parkbus”, dal Museo …

Anche nella stagione e...

Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

Parco dell’Aspromonte, il 21 l…

Tutti insieme in cammi...

A Sant’Eufemia d’Aspromonte celebrata la sesta edizione della Giornata della Riconoscenza

A Sant’Eufemia d’Aspromonte ce…

«L’esempio quotidiano ...

Ente Parco. Rondoni e divertimento: il 23 giugno torna il Festival in Aspromonte

Ente Parco. Rondoni e divertim…

È ormai diventata una ...

“In Cammino nel Parco”: domenica prima escursione a Zervò. Aperte le iscrizioni

“In Cammino nel Parco”: domeni…

Tra i piani di Zervò e...

Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

Domenica 23, l’escursione di G…

Gente in Aspromonte in...

Estate d’Aspromonte. Ricco e sostenibile il programma del Parco, tra natura, cultura e attività ludiche

Estate d’Aspromonte. Ricco e s…

Dal Parkbus, che dal M...

Prev Next

Riflessione sulla sterile polemica della struttura dell'Assessore Roccisano

  •   Valentina Femia
Federica Roccisano Federica Roccisano

Secondo la dirigente regionale Messineo la Regione Calabria è un ente che persegue finalità a prevalente interesse economico e finanziario per cui assumere ruoli monocratici o esecutivi nel PD è incompatibile. È come dire che Matteo Renzi non può fare il Segretario nazionale perché lo Stato è un ente. Desta meraviglia che una studentessa in giurisprudenza non riesca nemmeno a comprendere  il codice etico del suo stesso partito.

Sempre la nostra dirigente Messineo si definisce renziana e non comprende nemmeno che le sue riflessioni mettono in difficoltà proprio il Presidente Renzi. Malafede?

Può darsi di certo ci sia scarsa conoscenza delle norme o meglio non comprensione delle stesse. Quindi dovrebbe riflettere prima sul suo ruolo e poi sulla correttezza o meno di chiedere le dimissioni altrui. 

Sulla capacità di comprendere le norme giuridiche ci affidiamo all'università affinché le indichi la strada giusta per interpretarle.


  • fb iconLog in with Facebook