Menu
In Aspromonte
Artigiani e produttori insieme al Parco dell’Aspromonte ad Artigiano in Fiera

Artigiani e produttori insieme…

Oltre un milione di vi...

Nel Parco dell’Aspromonte vive una delle querce più vecchie del mondo

Nel Parco dell’Aspromonte vive…

Una Quercia di oltre 5...

Ente Parco. Il Consiglio Direttivo ha approvato il bilancio previsionale per il 2020

Ente Parco. Il Consiglio Diret…

Il Consiglio Direttivo...

Domenica a Sant’Agata “immagini d’autunno” e il cortometraggio “Tibi e Tascia”

Domenica a Sant’Agata “immagin…

Nella stessa piazzetta...

Moleti in festa per piccini e grandi

Moleti in festa per piccini e …

Si è svolta domenica 4...

Torna il “Parkbus”, dal Museo in Aspromonte con le Guide Ufficiali del Parco

Torna il “Parkbus”, dal Museo …

Anche nella stagione e...

Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

Parco dell’Aspromonte, il 21 l…

Tutti insieme in cammi...

A Sant’Eufemia d’Aspromonte celebrata la sesta edizione della Giornata della Riconoscenza

A Sant’Eufemia d’Aspromonte ce…

«L’esempio quotidiano ...

Ente Parco. Rondoni e divertimento: il 23 giugno torna il Festival in Aspromonte

Ente Parco. Rondoni e divertim…

È ormai diventata una ...

“In Cammino nel Parco”: domenica prima escursione a Zervò. Aperte le iscrizioni

“In Cammino nel Parco”: domeni…

Tra i piani di Zervò e...

Prev Next
Antonella Italiano

Antonella Italiano

:

Africo. Presentato il logo della “Usd Africo calcio”: un progetto di sport, storia e solidarietà

  • Published in Africo

Si è tenuta oggi, mercoledì 27 novembre, al Centro polifunzionale di Africo, la conferenza stampa di presentazione del logo della squadra di calcio “USD Africo 1981”.

Presenti il sindaco Francesco Bruzzaniti, il mister Francesco Criaco, il presidente Domenico Versaci, il professore Bruno Palamara, a cui è stata richiesta una critica storica e antropologica su Africo e Casalnuovo, e Giuseppe Costantino, delegato di Calabria e Sicilia per lo sponsor Compassion.

Ad aprire e moderare il tavolo dei lavori Davide Palamara, amministratore delegato della società africese, che ha esordito puntualizzando «Il nostro progetto sportivo nasce con l’idea di ribaltare i classici schemi della cultura dilettantistica» e soffermandosi sulla volontà di collaborazione con le società di Africo e del territorio limitrofo e sui problemi logistici, legati alla difficoltà degli spostamenti e all’assenza di campi sportivi a norma.

Molto apprezzato il video realizzato da Andrea Sainato, che riassume la costruzione e l’ideazione del logo della società. Il logo prende spunto dai fatti storici legati alla comunità africese: un ponte giallo rappresenta il ponte sul Poro, affluente dell’Aposcipo-La Verde, che un tempo collegava Africo e Casalnuovo, sul ponte le iniziali “A” e “C” dei due borghi antichi; sotto il ponte il mare in azzurro, simbolo della nuova vita alla marina di Africo e Casalnuovo.

A raccontarne la storia Bruno Palamara, autore di numerosi libri sull’argomento, «Sono un testimone dei tempi successivi all’esodo, causato da un’alluvione che nel 1951 distrusse i due paesi, ed è stato complesso il cammino di integrazione tra la gente di Africo e Casalnuovo, un cammino non ancora completato. Il calcio e la scuola hanno avuto grande importanza in questo processo, di coesione».

Nel corso della manifestazione è stata presentata la nuova maglia della USD Africo, a cui è seguito l’intervento del sindaco, Francesco Bruzzaniti: «La nostra comunità ha bisogno di ritornare ad essere ambiziosa e competitiva, è mio dovere ringraziare la società che ci ha creduto e ha voluto investire sul nostro territorio. Come amministrazione stiamo cercando di risolvere il problema del campo sportivo: abbiamo ottenuto qualche mese fa un finanziamento di 300mila euro, a monte però di una nostra richiesta di circa 750mila, somma necessaria per rendere il campo sportivo agibile; nonostante le risorse siano insufficienti stiamo lavorando con l’ufficio tecnico per cercare di realizzare un progetto che ci permetta di riaprire lo stadio il prima possibile, anche solo per l’allenamento».

Dopo del Sindaco, ha preso la parola il mister Francesco Criaco, ispiratore del logo: «Nella stagione 2018/2019 abbiamo intrapreso un percorso di crescita in cui ci siamo prefissati due obiettivi: il risultato agonistico, che è stato soddisfacente, e la crescita sportiva dei più giovani, che sono persino stati premiati dalla Lega Calcio. Su loro abbiamo scommesso tanto, e oggi la metà della formazione iniziale è composta da giovani sotto dei vent’anni».

A chiudere gli interventi il presidente Domenico Versaci: «Fare calcio è unire la collettività: la nostra cultura deve andare oltre i confini comunali. Il 5 dicembre parteciperemo ad un quadrangolare, organizzato con la Regione Calabria, a cui hanno aderito le squadre di San luca, Brancaleone e Bianco. Le gare si disputeranno il 5 dicembre a Bianco, l’iniziativa porta il nome di “Legalità attraverso lo Sport”».

Antonella Italiano

Ufficio Stampa Comune di Africo

Il film di Calopresti in prima nazionale a Reggio Calabria: lunghi applausi per la pellicola

Si è tenuta ieri, martedì 19 novembre, al Cinema Lumiere di Reggio Calabria l’anteprima nazionale del film “Aspromonte, la terra degli ultimi” diretto da Mimmo Calopresti, regista originario di Polistena. La pellicola è l’omaggio che un altro calabrese, il produttore Fulvio Lucisano, presente in sala, ha voluto fare alla gente di Calabria.

Il cast a Reggio non era al completo, ma è stato magistralmente rappresentato dal padrone di casa Marcello Fonte che ha invitato tutti gli attori presenti in sala a salire sul palco.

«La Film Commission – ha precisato il presidente Citrigno – ha puntato molto sul progetto di Mimmo Calopresti, calabrese trapiantato a Torino. Siamo orgogliosi di averlo riportato in Calabria e ci auguriamo che il suo lavoro in questa terra prosegua».

Il film, tratto dal romanzo “Via dall’Aspromonte” scritto da Pietro Criaco ed edito da Rubbettino, è una libera interpretazione della storia di Africo, il paese della “perduta gente” descritto da Zanotti Bianco; i costumi e la scenografia si rifanno alle famose immagini portate fuori da Tino Petrelli per un servizio su “l’Europeo”, qualche anno prima dell’alluvione che nel 1951 distrusse il vecchio abitato.

Presente in sala il primo cittadino di Africo, Francesco Bruzzaniti, Comune che ha patrocinato il film assieme a Ferruzzano, Staiti, Roghudi e al Parco nazionale d’Aspromonte. Molti gli “africoti” intervenuti: dai ragazzi e dalle maestranze che hanno partecipato alle riprese, ai figuranti che hanno interpretato “la gente del paese”. Tra gli attori anche il piccolo Salvatore Criaco, detto “Turi” nel film, uno dei ragazzi protagonisti.

Il film è stato girato quasi interamente a Ferruzzano superiore, con un passaggio su uno “spettacolo circense” – omaggio al regista Fellini – nella chiesa di Santa Maria dei Tridetti a Staiti. Numerose anche le immagini di Africo antica: le strade e la piazza attorno alla chiesa di San Nicola Pontefice, le viste dall’alto girate col drone, gli esterni del Rifugio Carrà.

La prima reggina è stata un successo per Calopresti, accolto dal pubblico con lunghi applausi.

Il film sarà nei cinema italiani da giovedì 21 novembre. Il responso spetta ora al botteghino.

Antonella Italiano

Ufficio stampa del Comune di Africo

La Calabria greca sarà premiata a Novedrate: targa-riconoscimento da parte dell’Università e-Campus al sindaco di Bova Santo Casile

Si terrà giovedì 14 novembre, presso la sede dell’Università telematica e-Campus di Novedrate (provincia di Como), il seminario che renderà omaggio ai Greci di Calabria.

L’evento è stato promosso da Martina Pantarotto coordinatrice della Facoltà di Lettere di e-Campus e fortemente voluto dal rettore Enzo Siviero, cittadino onorario del Comune di Africo che, in occasione delle sue visite al borgo antico, ha avuto modo di scoprire da vicino la grande umanità dell’Aspromonte greco: la lingua, gli studi, le tradizioni artistiche, culinarie e culturali.

Un viaggio, quello del Rettore, che aveva come obiettivo la costruzione di ponti umani strutturali, e che si è tradotto in un calendario di iniziative tese a rimettere al centro del mondo universitario l’antica Magna Grecia e, partendo dal nucleo e-Campus di Africo nuovo diretto dall’avv. Giandomenico Stilo, a costituire l’Accademia della Locride: «Sarà, questo, il viatico migliore per far decollare altresì la nuova idea dell’Accademia – commenta Siviero - così come da me immaginato nei  giorni “aspromontani”. Con la promessa di altre mie visite in futuro per parlare direttamente ai giovani e confermare loro che la Calabria e l’intero Sud sono il futuro dell’Italia e dell’intera Europa: come “ponte” verso l’Africa e ideale collegamento verso l’Asia con le nuove “vie della seta”. Con questa idea di “ingegneria visionaria” i sentieri della Conoscenza e della Cultura torneranno così a intersecarsi proprio nella Magna Grecia. Perché, come amo spesso ripetere, “per andare avanti bisogna guardare indietro”».

Il seminario sarà dunque dedicato all’enclave linguistica greca della Calabria, depositaria di un patrimonio culturale tutelato dalla legge, considerato dall’Unesco a rischio di estinzione, “non si tratta semplicemente di una lingua – recita la locandina che promuove l’evento - ma di un insieme di tradizioni culturali, riti, luoghi di una storia millenaria che sopravvive in un’area geografica ristretta, grazie ad una popolazione sempre più ridotta”.

Dopo i saluti dei rappresentati istituzionali (il sindaco di Africo, Francesco Bruzzaniti, e il sindaco di Bova, Santo Casile) seguiranno gli interventi dei docenti di e-Campus di Paleografia, di Lingua e Letterature greca, di Storia greca, di Linguistica italiana e di Antropologia.

Il seminario vedrà inoltre la presentazione di un ambizioso progetto per Africo: “la passerella sull’Aposcipo”; un ponte a nastro teso a tre campate, lungo 120 metri e alto 25, interamente in acciaio e calcestruzzo armato, che rappresenterà il primo vero collegamento tra le due Africo.

Una tipologia di ponte ancora molto rara, leggiadra, innovativa, sicura, che risponde perfettamente ai canoni vitruviani di Firmitas, Venustas, Utilitas.

A conclusione dei lavori l’università e-Campus consegnerà una targa-riconoscimento al sindaco Santo Casile “per il sostegno alla valorizzazione del patrimonio culturale dei Greci di Calabria”.

Sarà un modo per ringraziarlo per il lavoro e la dedizione spesi in questi anni per dare voce a Bova, alle minoranze linguistiche e culturali, al Sud.

Chi si spende per salvare la Storia andandola a cercare laddove è relegata, si spende universalmente. E per tutti gli uomini.

Antonella Italiano

Ufficio stampa del comune di Africo

Bovalino. "Acquisto dello scuolabus attrezzato per il trasporto degli alunni con disabilità": nota stampa del Capogruppo di “Nuova Calabria”

Al Sindaco del Comune di Bovalino

All’Assessore alle alle Politiche Sociali del Comune di Bovalino

Al Responsabile U.O. Amministrativa del Comune di Bovalino

e p.c.    Al Segretario Generale Del Comune Di Bovalino

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oggetto: Richiesta di rettifica in autotutela della Deliberazione GM n. 162 del 13/08/2019 e della conseguente Determinazione n. 128 del 02/09/2019 Reg. Gen. n. 400 del 02/09/2019. Sollecito predisposizione degli atti necessari all’acquisto dello scuolabus attrezzato per il trasporto degli alunni con disabilità, finanziato dalla CM di Reggio Calabria nell’ambito del Piano per il Diritto allo Studio 2018/2019 - Delibera del Sindaco Metropolitano del 15/03/2019 n. 27/2019.

Le sottoscritte Maria Alessandra Polimeno e Gloria Versace, nella qualità di Consiglieri comunali del Gruppo consiliare Nuova Calabria, facendo seguito alla Circolare della CM di Reggio Calabria - Settore 5 Istruzione e Formazione Professionale - Ufficio Servizio Ispettivo e Diritto allo Studio - Prot. 78858 del 06/09/2019, il cui contenuto si intende integralmente richiamato, chiedono che vengano rettificate in autotutela:

  • la Deliberazione GM n. 162 del 13/08/2019
  • la conseguente Determinazione UO Amministrativa n. 128 del 02/09/2019 Reg. Gen. n. 400 del 02/09/2019

nella parte in cui subordinano la copertura finanziaria necessaria a garantire la proroga per l’intero anno scolastico del servizio di assistenza specialistica degli alunni con disabilità di cui all’art. 13, comma 3, della legge n.104/92 alla concessione del contributo della CM di Reggio Calabria nell’ambito del Piano per il Diritto allo Studio 2019/2020.

E’ appena il caso di rammentare che, come specificato nella suddetta circolare e ai sensi di quanto previsto dall’art. 3 comma 13 della Legge 104/1992 tale servizio, di esclusiva competenza del Comune, deve essere garantito per l’intero anno scolastico e non può essere in alcun modo subordinato alla concessione di contributi, che risultano comunque essere aggiuntivi rispetto all’obbligo di istituzione del servizio stesso. Ciò anche al fine di non esporre l’Ente a possibili contenziosi, non auspicabili considerata l’importanza e la delicatezza del tema trattato, anche in considerazione delle numerose sentenze che hanno visto soccombere gli Enti inadempienti.

Si coglie inoltre l’occasione per sollecitare la predisposizione di tutti gli atti necessari all’acquisto dello scuolabus attrezzato per il trasporto degli alunni con disabilità, finanziato dalla CM di Reggio Calabria nell’ambito del Piano per il Diritto allo studio 2018/2019 di cui alla Delibera del Sindaco Metropolitano del 15/03/2019 n. 27/2019 Reg. Gen., pubblicata con valore di notifica ai sensi di legge nell’albo online della CM di Reggio Calabria. Ciò al fine di scongiurare la perdita di questo importante contributo.

                  Certe dell’attenzione e di un pronto riscontro porgono cordiali saluti.

Bovalino, 14 Settembre 2019

F.to Il Capogruppo di “Nuova Calabria”

  Dott.ssa Maria Alessandra Polimeno

  • fb iconLog in with Facebook