Menu
Corriere Locride
Siderno: le associazioni del borgo si mobilitano

Siderno: le associazioni del b…

«Massimo impegno dei C...

Furfaro e Zavettieri: «quali strategie per combattere la 'ndrangheta?!»

Furfaro e Zavettieri: «quali s…

«Da amministratori pub...

Sindacato in lutto si è spento a 67 anni Domenico Serranò: «Grande dirigente ma soprattutto grande Amico»

Sindacato in lutto si è spento…

«La Cisl Funzione Pubb...

Roccella. Domenica 17 febbraio si terrà un evento internazionale sul tema delle migrazioni e della solidarietà tra popoli

Roccella. Domenica 17 febbraio…

“Per un Mediterraneo d...

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Regione Calabria. Operativi i …

Adottato un altro prov...

Agricoltura: primo voto chiave del Parlamento UE sulla PAC

Agricoltura: primo voto chiave…

La Commissione per l’A...

Al Teatro Città di Locri il 16 febbraio in scena “La Malafesta” con Rino Marino e Fabrizio Ferracane

Al Teatro Città di Locri il 16…

«Una pièce di grande s...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Il Direttivo dell’Associazione esprime apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro per il Sud

“Basta Vittime Sulla Strada St…

«Nuova S.S.106: aspett...

Nota stampa Uil sulla "vicenda" Sorical

Nota stampa Uil sulla "vi…

Il clima venutosi a cr...

San Valentino, negli uffici postali di Reggio Calabria, Locri e Palmi le cartoline per gli innamorati

San Valentino, negli uffici po…

REGGIO CALABRIA, 5 feb...

Prev Next

Reggio: Lunedì 29 maggio l'evento conclusivo del progetto “Giovani dentro, giovani fuori”

  •   Redazione
Reggio: Lunedì 29 maggio l'evento conclusivo del progetto “Giovani dentro, giovani fuori”

Lunedì 29 maggio, alle ore 9.30, presso l’Istituto Tecnico Industriale “Panella – Vallauri”, si svolgerà l’evento conclusivo del progetto “Giovani dentro, giovani fuori”. Un progetto che ha dato la possibilità a quaranta studenti delle quinte classi di riflettere sui temi della legalità e della cittadinanza attiva con il confronto diretto con alcuni detenuti della Casa Circondariale di Arghillà.

Per gli studenti è stata un’occasione per conoscere direttamente la dimensione carceraria, solitamente riportata in maniera distorta da film e tv, e per comprendere profondamente il dramma e le lacerazioni di chi, avendo violato la legge, sconta la propria pena recluso. Gli incontri hanno avuto l’obiettivo di svolgere un’azione di prevenzione della devianza e di sensibilizzare sul tema del recupero e del reintegro nella società di chi si è visto comminare una pena carceraria.

L’evento conclusivo sarà introdotto dall’avvocato Patrizia Surace, direttore scientifico del progetto. I risultati del progetto e della ricerca dell’avvocato Surace verranno pubblicati anche sulla rivista scientifica Ratio Sociologica, dell'Università degli Studi Chieti-Pescara.

Seguirà la proiezione del documentario realizzato da Sergio Conti, dell’agenzia di comunicazione Iamu.it, che racconterà le testimonianze degli studenti coinvolti.

Interverranno Anna Nucera, dirigente scolastica dell’Istituto “Panella-Vallauri”, Maria Carmela Longo, direttore della Casa Circondariale, Eduardo Lamberti Castronuovo, editore della rete televisiva RTV, Don Ennio Stamile, referente regionale di Libera e Rosario Tortorella, Provveditore vicario dell’Amministrazione Penitenziaria della Calabria.

L’evento sarà coordinato da Domenico Nasone, insegnante di religione e referente dell’associazione Libera. Le conclusioni saranno affidate all’Assessore regionale alla Pubblica Istruzione, Federica Roccisano, che ha sostenuto e patrocinato il progetto, comprendendone da subito il forte valore sociale ed educativo.